Il metaverso è diventato ormai il termine in voga per descrivere qualsiasi tipo di mondo 3D esplorabile, ma ancora molti sottovalutano le opportunità di guadagno che si possono avere con esso.

Se guardiamo ai crypto metaversi, cioè a quelli che sfruttano una tecnologia Blockchain, si tratta di mondi non solo da esplorare, ma in cui si può acquistare, come nella realtà, uno spazio, quale un lotto, un immobile, un appezzamento di terreno vergine, ad uso esclusivo e personale.

Con la particolarità che in un metaverso Blockchain qualsiasi tipo di “in-game asset” (risorsa di gioco) è un NFT. Un particolare tipo di risorse NFT collegate al metaverso sono proprio le cosiddette LAND, cioè Non Fungible Token acquistando i quali si acquista di fatto una porzione di metaverso a uso esclusivo, ci si potrà apre uno store on-line, costruire un immobile e personalizzarlo. Ovviamente la personalizzazione della LAND fa anche salire di valore il Non Fungible Token corrispondente.

Proprio la popolarità e l’incredibile guadagno potenziale di queste risorse NFT le ha rese incredibilmente popolari, anche perché i metaversi crypto già pronti per l’uso non sono molti e ormai avere una LAND all’interno costa decine di migliaia di euro.

Ma tantissimi sono i progetti di metaverso in fase di lancio su piattaforme Blockchain, dove il prezzo delle risorse NFT delle LAND ancora non è esploso e ci sono molte opportunità di aggiudicarsi le risorse a costi abbordabili.

Vi presentiamo perciò alcuni metaversi in arrivo, ovviamente definiti “crypto”, cioè che usano la tecnologia Blockchain, con criptovalute ed NFT a reggere l’ecosistema.

Che cos’è il "Drop” degli NFT delle LAND di un metaverso 

Quando si parla di metaverso e di NFT si deve sempre tenere conto che, quando un mondo virtuale viene costruito su una Blockchain, molti degli asset di gioco sono assegnati agli utenti in una fase che precede l’attivazione della realtà virtuale vera e propria. 

Il "Drop" delle LAND è un termine con cui si indica una fase di lancio di un metaverso, che si riferisce alla prima vendita di questi NFT delle LAND. Il Drop delle LAND in genere avviene qualche mese prima che la realtà virtuale sia accessibile agli utenti e rappresenta una fase in cui queste risorse hanno un prezzo notevolmente più basso rispetto a quello che diventerà il valore di mercato quando il metaverso sarà pronto.

Anche perché un’altra cosa che si deve tenere presente e che i metaversi non sono infiniti e il numero di LAND NFT è limitato, quindi con il tempo aumenta la domanda ma diminuisce l’offerta facendo anche salire il valore degli asset. Per intenderci una LAND NFT trasformata in un immobile di lusso dentro il metaverso The Sandbox è stata venduta a più di 3 milioni di euro.

Soltanto che per avere il diritto di acquistare NFT delle LAND come primo acquirente, cioè con il prezzo più basso in assoluto, in genere è richiesto di mettere in stake sulla piattaforma del metaverso un ammontare di criptovaluta nativa, cioè di quello che sarà l’utility token del metaverso stesso e con cui si effettueranno gli scambi nel Marketplace.

Everdome: il primo metaverso iperrealistico mette in vendita le sue LAND NFT

Partiamo da Everdome che è un metaverso letteralmente in fase di lancio, poiché da poco è disponibile la mappa e Drop delle LAND, organizzato in più step, sta avvenendo in questo periodo.

Everdome ha un enorme potenziale e si presenta come una realtà virtuale dove le LAND NFT per adesso sono appezzamenti di terreno vergine di forma esagonale. È prevista la vendita durante la prima fase di un totale di 12.000 LAND NFT in questa realtà virtuale.

L’intero mondo digitale è costruito in collaborazione con MetaHero per essere il primo “metaverso iperrealistico”, gli avatar saranno infatti creati attraverso una scannerizzazione 3D degli utenti, con punti di scan aperti in tutto il mondo. La creazione dell’avatar personalizzato sarà gratuita, ma volendo sarà possibile noleggiare scanner portatili al fine di inserire dentro il proprio NFT della LAND, cioè dentro il proprio spazio personale nel metaverso gli oggetti che si possiedono nel mondo reale.

Crypto Dome Italy ci presenta una review di Everdome nel suo video YouTube:

  

Shiba Inu diventa l’utility token di “SHIB - The Metaverse”

Un Metaverso su cui c’è una grandissima attesa è “SHIB - The Metaverse”, ovvero la realtà virtuale creata dalla stessa azienda che ha sviluppato la criptovaluta Shiba Inu.

Per questa realtà virtuale c’è molta attesa soprattutto perché l’utility token del metaverso sarà proprio Shiba Inu, la quale da un semplice memecoin diventerà una criptovaluta con un fine e un utilizzo pratico su questa piattaforma, che dovrebbe contribuire ad un suo rialzo di prezzo.

Questo metaverso annunciato da poco avrà un totale di 100.595 LAND, con un primo gruppo di 32,124 NFT in vendita nella prima fase.

Bloktopia: in arrivo un metaverso dedicato alle criptovalute

Bloktopia è un altro metaverso in dirittura di arrivo dove si attende il drop delle LAND NFT prossimamente.

Non tutti gli spazi saranno occupati e messi in vendita per gli utenti, poiché Bloktopia, che si presenta come un grattacielo di 21 piani, avrà anche alcuni lotti dedicati ad uso esclusivo delle principali aziende crittografiche, le quali sponsorizzeranno e venderanno i loro prodotti all’interno.

Si tratta infatti di un intera realtà virtuale dedicata alle criptovalute e costruita come un grattacielo di 21 piani perché questo è l’hard cap, cioè la fornitura massima di token, fissato per i Bitcoin.

Il potenziale di questo metaverso risiede anche nelle partnership che esso ha già stretto con i principali exchange di criptovalute e aziende crittografiche che si sono già riservate uno spazio all’interno.

Inoltre, qui sarà possibile anche acquistare un particolare tipo di risorse NFT chiamate AdBlock con cui di fatto comprare la proprietà di uno spazio pubblicitario nel metaverso, che sarà poi noleggiato a brand e aziende i quali pagheranno ai titolari del Non Fungible Token una quota mensile, si tratta di NFT generati per creare una rendita passiva.

Anche i mattoncini LEGO entrano nel metaverso

Chiudiamo con un progetto a marchio celebre, che è stato annunciato il mese scorso di cui materialmente ancora non si conosce molto, e cioè il metaverso firmato LEGO.

I mattoncini LEGO hanno infatti annunciato che entreranno nel metaverso, costruendo la propria realtà digitale pensata per i bambini. In questo progetto il partner della LEGO sarà la Epic Game, ma per saperne di più dovremo aspettare ancora un po’ visto che si tratta solo dell’annuncio ufficiale fatto dal CEO dell’azienda Niels B. Christiansen.

Qualche parola su Meta e il suo metaverso Horizon Worlds e Facebook

Molto spesso abbiamo dedicato ampio spazio nei nostri articoli al concetto di metaverso, ma mai ad una realtà molto popolare che è Horizon di Meta.

Il perché è del nostro silenzio, che rompiamo in queste pagine, è dovuto al fatto che Meta ha scelto di non utilizzare alcuna tecnologia Blockchain per il suo metaverso, almeno per ora, con il risultato che non è come si dice in gergo un metaverso “crypto”. Senza in qualche modo ricorrere alla tecnologia Blockchain vengono meno anche l’interazioni con NFT e criptovalute. È infatti la tecnologia Blockchain che permette al metaverso di non essere un semplice videogioco, ma ad esempio di usare NFT e criptovalute all’interno.

In ogni caso, il successo nei suoi futuri sviluppi di Facebook nel metaverso è garantito anche dal marchio a cui è legato il progetto, basti pensare alla popolarità che il termine "metaverso" ha raggiunto proprio grazie a Mark Zuckerberg.