Consolidamento positivo

Piazza Affari ha barcollato più volte questa settimana, ma senza mai veramente mollare; esito non scontato visto il calo degli indici americani.

consolidamento-positivo

Piazza Affari ha barcollato più volte questa settimana, ma senza mai veramente mollare; esito non scontato visto il calo degli indici americani.

Il nostro FtseMib ha tenuto bene il supporto poco sopra i 27.000 punti, tuttavia, nonostante vari tentativi, non riesce ancora a rompere la resistenza di breve in area 27.650; una chiusura sopra tale livello aprirebbe la strada a un rialzo per fine anno stimato del 10%, sempre che ovviamente non vi sia un’escalation bellica in medio oriente.

I tassi rimarranno alti a lungo, tuttavia la forza espressa dall’economia americana consentira’ ai paesi europei di evitare una recessione problematica, mentre l’inflazione, seppur molto lentamente, potrà ancora scendere nel 2024.

Tecnicamente una ripresa del trend rialzista di medio vedrebbe come obiettivi i 28.500, 29.250 e 30.000 di indice, con lo spread possibilmente in discesa sui 180 punti base.

Negatività solo con una chiusura sotto quota 27.100, anche se dovrà succedere qualcosa di veramente grave per vedere il mercato anche sotto il supporto di medio situato sui 26.500 punti di FtseMib.

Operativamente, avendo ormai riempito il portafoglio, attendiamo la fase rialzista per liquidare poi gradualmente le posizioni sugli obiettivi sopra descritti.

La suddetta analisi è una mera visione del mercato dell’analista e non costituisce sollecitazione all’investimento.

Alessio Zavarise – azavarise@iol.it

Leggi Anche

monete appoggiate su grafico di borsa

Alessio Zavarise

09 feb 2024