Criptovalute: cosa sono e come funzionano?

Le criptovalute rappresentano una nuova frontiera, anche se sono in circolo già da diversi anni. Si tratta di valute digitali che sfruttano la crittografia per aumentare il livello di sicurezza della transazione, come avviene ad esempio con i Bitcoin.

criptovalute-cosa-sono-come-funzionano

Le criptovalute rappresentano una nuova frontiera, anche se sono in circolo già da diversi anni. Si tratta di valute digitali che sfruttano la crittografia per aumentare il livello di sicurezza della transazione, come avviene ad esempio con i Bitcoin. Nate nel 2008 proprio grazie al Bitcoin, la prima e la più nota tra tutte, le criptomonete hanno cambiato per sempre il modo di intendere e di effettuare transazioni in denaro. In sintesi, si propongono come una valida alternativa di natura decentralizzata ai sistemi bancari classici, per via del sistema peer-to-peer che le gestisce, senza prevedere la presenza di un intermediario (come gli istituti di credito).

Cosa sono le criptovalute e come funzionano?

Come anticipato poco sopra, le criptovalute rientrano nella categoria delle monete digitali, concepite e gestite attraverso un sistema crittografico avanzato, noto come blockchain. Questa tecnologia garantisce elevatissimi livelli di sicurezza, e permette agli utenti di effettuare transazioni dirette, senza l'intermediazione di banche o governi. La blockchain registra tutte le transazioni in blocchi di dati collegati tra loro, in maniera sicura e inalterabile, così da creare un registro pubblico.

Ogni criptovaluta funziona grazie ad una rete di computer, il cui ruolo è quello di validare e di registrare le transazioni. Può trattarsi di server centralizzati gestiti da un'entità specifica, o di nodi decentralizzati tenuti in piedi da altri utenti. Il processo di validazione spesso avviene attraverso un sistema chiamato "proof of work" o "proof of stake", che serve per garantire che la criptovaluta non venga spesa 2 volte e che le transazioni siano reali.

Una volta che una transazione è stata confermata e aggiunta alla blockchain, diventa irreversibile. Questo assicura che la storia di ogni moneta crypto sia tracciabile e non modificabile, prevenendo frodi e duplicazioni. Le chiavi crittografiche private e pubbliche facilitano l'esecuzione delle transazioni, garantendo - come detto - un livello di sicurezza davvero eccezionale. In sintesi, queste ultime servono per proteggere le transazioni che avvengono tramite il proprio wallet (portafoglio).

Fra le altre cose, oggi le criptovalute possono essere usate anche per giocare presso i migliori casinò Bitcoin, sui quali è possibile informarsi leggendo le nostre recensioni. Si tratta di piattaforme praticamente identiche ai classici casinò online, ma che permettono di effettuare depositi e prelievi con le criptomonete.

Vantaggi e valore delle criptomonete

La natura decentralizzata delle criptovalute presenta alcuni vantaggi come l'anonimato parziale e la riduzione delle tariffe relative alla transazione, visto che le operazioni non richiedono l'azione di un ente regolatore.

Il valore delle criptovalute, invece, viene determinato dalla domanda e dall'offerta del mercato, e può essere molto, molto volatile. A differenza delle monete tradizionali, che si appoggiano a fattori economici o alle politiche della BCE (Banca Centrale Europea), le criptomonete si basano sulla fiducia nella tecnologia e nella comunità che sostiene tale rete.

In definitiva, le criptovalute hanno introdotto una nuova era nel settore della finanza digitale, sfidando i modelli economici esistenti e proponendo nuove modalità di transazione. Nonostante le incertezze normative e le sfide tecniche, continuano ad evolversi e ad espandersi anno dopo anno, fra alti e bassi di mercato, bolle finanziarie e nuove monete.