Nel mercato azionistico la parola d'ordine è sempre "diversificazione".

Nessun investitore professionista può permettersi di finanziare le attività di una società o di fare qualsivoglia tipo d'investimento, puntando tutto ciò che ha sulla sua crescita.

Nel mondo finanziario è importante saper diversificare i propri investimenti, frazionare il proprio capitale e scegliere i settori che maggiormente si sposano con l'idea di un buon investimento e con le nostre attitudini perché il mercato fa un pò quello che vuole e dobbiamo essere in grado di affrontare ogni possibile tempesta.

Ci sono tantissimi settori a cui dedicarsi e una mirata ripartizione del proprio investimento è d'obbligo per la buona riuscita delle nostre operazioni finanziarie, l'opportunità è sempre dietro l'angolo per chi sa coglierla con giudizio.

Su Fidelity Italia si legge:

"Mercati diversi registrano andamenti diversi in momenti diversi, pertanto uno dei modi migliori per conseguire rendimenti stabili è quello di ripartire il proprio capitale su diverse tipologie di investimento."

Che si tratti poi di comprare un'attività o scegliere le azioni da tenere in portafoglio, dobbiamo sempre studiare le opportunità e i rischi.

Ad oggi, tra le operazioni finanziarie più conosciute, c'è la compravendita di azioni.

Tutti ne abbiamo sentito almeno una volta parlare e, pur essendo un'attività ancora lontana dai più, oggi si sta avendo un crescente interesse e ingresso di privati nel mercato azionistico.

Il web ha facilitato di molto l'ingresso all'interno dei mercati finanziari e sempre più storie alimentano il desiderio di moltissimi che sperano, se non di diventare ricchi, almeno di riuscire a fare qualche soldo in più stando comodamente seduti sul divano.

Uno dei casi più discutibili che si potrebbe prendere come esempio nell'ultimo anno passato è quello dell'azienda videoludica Gamestop.

Quotata in Borsa all'inizio del 2021 per un valore di circa 15 euro, oggi ne vale più di 100, arrivata anche a toccare un picco di 277 euro!

Insomma 1.000 euro di azioni Gamestop sarebbero potute arrivare a valere più di 15.000 euro in pochi mesi, restando adesso comunque ad un valore che supererebbe i 6.000 euro.

Su una vecchia notizia di febbraio HDblog informava:

"Continua la saga di GameStop: dopo il vertiginoso successo del titolo a gennaio, proprio ieri le azioni sono balzate di nuovo in alto, registrando un +100% e perfino una sospensione per eccesso di rialzo a mezz'ora dalla fine della sessione di Wall Street."

Come potete leggere, c'era molto fervore e qualcuno ha di sicuro colto l'opportunità.

Anche tra i grandi nomi del momento possiamo fare un esempio di cosa potrebbe voler dire stare dalla parte giusta del mercato e avere ragione di credere che delle azioni possano fruttare parecchio.

Un nome: Amazon.

Certo, bisognerebbe andare indietro di quasi 25 anni, ma la società di Bezos restava un buon acquisto anche una decina di anni fa, dove, ad oggi, ci si potevano aspettare anche ritorni del 2000%.

La sua crescita d'altronde è stata spaventosa anche durante uno dei periodi economici più difficili, come testimonia Borsamercato:

"Persino durante il 2020, un anno molto difficile per l’economia, la quotazione del titolo è cresciuta di oltre il 60%. Merito anche di un business model a prova di epidemie, che anzi ha permesso all’azienda di segnare vendite record in concomitanza dei lockdown."

Adesso, in un periodo in cui l'innovazione sembra impossibile e la crescita economica sempre più improbabile, quali sono le opportunità da tenere sott'occhio per chi mira a costruire un portafoglio con azioni dal possibile margine di rendimento?

Resrtringiamo il campo per le possibili azioni vincenti

Nell'ordine dei settori più promettenti per chi volesse individuare le azioni migliori su cui investire nel 2022, possiamo proporre:

  • IA (Intelligenza artificiale)
  • Cybersecurity/Software
  • Metaverso e VR (virtual reality)
  • Aziende farmaceutiche

Molti potranno non avere un'idea chiara del perché o del come di queste scelte, ma è presto detto.

Il settore dell'intelligenza artificiale permetterà nei prossimi anni di ovviare a problemi che oggi l'uomo si trova ancora ad affrontare suo malgrado, svolgendo lavori fino ad oggi deleteri e funzioni che faciliteranno la nostra vita non poco.

Cybersecurity, software e metaverso possiamo dire che si muovono all'interno dello stesso mondo, con delle correlazioni ovvie e delle sinergie che le grandi aziende come Facebook (oggi Meta, per l'appunto) stanno cercando di sfruttare per quella che si prospetta una nuova era visionaria che ancora molti non riescono nemmeno ad immaginare.

Per quanto riguarda le società farmaceutiche, il discorso è meno ovvio di quello che si può pensare ed è sotto gli occhi dei più esperti per motivi più che validi che trascendono periodo che stiamo vivendo. Infatti ha a che fare con le rivoluzioni silenziose che stanno avvenendo nell'industria e che saranno necessarie nei prossimi anni.

Azioni su IA: di chi o cosa parliamo?

Sull'intelligenza artificiale ci sarebbe molto da dire, ma basta sapere che tutti i calcoli computerizzati, i mezzi dotati di autopilota o le introduzioni del machine learning ne stanno alla base.

Esempio banale? Tesla può essere considerata una delle società più all'avanguardia per quanto riguarda l'IA, basti pensare alle sue auto già dotate di autopilota ormai quasi indipendente.

Tuttavia non siamo qui per soffermarci sulle aziende più conosciute, ma su quelle con un margine di crescita che potrebbe ancora sorprendere.

Alcuni nomi su cui soffermarsi:

  • IonQ Inc. ( società che mira a rivoluzionare l'informatica e la potenza delle nostre tecnologie sfruttando il calcolo quantistico dal 1998)
  • Palantir Technologies (esperta in analisi dati e usata per lo più da grandi istituzioni come quelle militari)
  • C3 AI (esperte nello sviluppo digitale di applicazioni varie e strumenti di valutazione)
  • Upstart (azienda in collaborazione con diverse banche che mira a rinnovare pratiche ormai antiquate)

Tutte con prezzi più o meno abbordabili, si preparano a dare fuoco e fiamme nel 2022, considerate tra le più in vista per i prossimi dieci anni.

Inoltre, C3 AI ha firmato a dicembre un contratto corposo con la Difesa Statunitense come riportato da MarketScreener:

"C3.ai si assicura un accordo da 500 milioni di dollari con il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti."

Acquistare azioni in ottica software e cybersecurity

Con l'avvento dei computer e di tutti quei sistemi automatizzati, è ovvio come questo settore sia in continuo fermento e di come le azioni relative alle aziende più in vista facciano gola a molti investitori.

Ogni anno che passa, la digitalizzazione su larga scala diventa sempre più prossima e la nascita di società, spesso ancora non quotate o quotate da poco tempo per essere notate tra i "BIG", che riescano a proteggerne il corretto utilizzo è necessaria nonché all'ordine del giorno.

Ecco dei suggerimenti da attenzionare:

  • Knowbe4 (azienda leader negli ultimi anni riguardo la cybersecurity e lo sfruttamento del machine learning)
  • Tenable Holdings (creatrice di operazioni complesse, ma dalla piattaforma sempre più user-friendly)
  • Varonys System (offre iscrizioni basate sul cloud e non più la vendita del semplice software in costante aggiornamento)
  • Qualcomn Inc (leader nel settore software e con ottime prospettive tecniche per essere pronto ad un nuovo rialzo)

Anche se tutte fanno parte del NASDAQ che non si è fatto molto valere negli ultimi tempi, restano alcune delle più probabili forze trainanti della ripresa economica mondiale.

Il mondo è ormai alla mercé dei software e non può ignorare la loro protezione, così come un investitore non può ignorare la probabile crescita fisiologica di queste società sempre più in rapida crescita.

Le azioni più interessanti: il metaverso e VR

Da quando il nome di Facebook è stato cambiato in Meta da Mark Zuckemberg, la rivoluzione è sembrata sempre più reale e vicina.

Il Tweet del CEO:



Chiaro come questo nuovo e complesso universo abbia incuriosito appassionati e non, interessati soprattutto ai possibili ritorni economici con l'acquisto di azioni che più sembrano avere probabilità di sfondare nel 2022:

  • Roblox (capace di mettere insieme sviluppatori e giocatori per un'esperienza a 360°)
  • Unity Software Inc. (azienda che si prevede accompagnerà Meta di Zuckemberg lungo la strada del metaverso)
  • Matterport (dove è possibile creare una copia esatta di praticamente ogni cosa e possederla)
  • Globant (produttrice di servizi capaci di aiutare la transizione digitale che hanno lanciato il nuovo progetto: "Metaverse Studio" per aiutare aziende e privati ad entrare in questo nuovo mondo)

Onestamente, chi non vorrebbe partecipare a questa corsa al futuro rappresentata dal metaverso?

Comprare azioni relative a questo settore sarà di sicuro più che di moda, sarà certamente un must per la diversificazione di un portafoglio che mira ad un anno profittevole.

Azioni ovvie da valutare: settore farmaceutico

La pandemia ha fatto correre tutti ai ripari e ha messo l'economia mondiale in ginocchio.

Come se non bastasse la velocità di mutazione del virus e la scoperta di altri che differiscono dal COVID-19 ha visto le società farmaceutiche e gli investimenti fatti in esse crescere a dismisura negli ultimi due anni.

Tra queste, alcune delle più interessanti di cui si possono comprare le azioni sono:

  • Fate Therapeutics (che ha impressionato con le sue biotecnologie anti-tumorali)
  • Arvinas (uno dei più fondamentali aiuti nella lotta al COVID-19 che non si è fermato e che sta sviluppando terapie complesse riguardo la cura del cancro)
  • Rocket Pharmaceuticals (da poco entrata nelle grazie di Wall Street come una delle più promettenti piccole società)
  • Vir Biotechnology (sotto il mirino di Apple per la capacità di contrastare Omicron, è una di quelle da cui ci si aspetta di più in termini di rendimento annuale per il 2022)

Ovviamente tutti si aspettano che la sanità sia una di quelle industrie che uscirà vittoriosa, come gli ultimi anni dalla crisi economica in corso.

Sarebbe da stolti pensare il contrario in un periodo come questo, perciò perché non puntare su qualcuno dei cavalli vincenti per una volta?