Come disinfettare lo spazzolino da denti: sorriso smagliante e addio alito cattivo

Gli spazzolini in uso possono ospitare fino a 100 milioni di batteri, causando gengiviti e infezioni. Ecco come disinfettare lo spazzolino da denti.

Qualche afta di troppo, gola che pizzica, qualche episodio di diarrea: e se fosse necessario disinfettare lo spazzolino da denti?

Lo afferma uno studio dell’Università di Manchester, che ha analizzato gli spazzolini usati, mettendo in evidenza che possono ospitare fino a 100 milioni di batteri.

Numeri che fanno spavento, soprattutto per chi non ha mai pensato a igienizzare il prezioso strumento per l’igiene orale.

Come si disinfetta lo spazzolino da denti

Uno spazzolino da denti ha una durata media di un paio di mesi, se utilizzato tre volte al giorno.

Non solo ci aiuta nell’eliminare residui di cibo e placca ma diventa ricettacolo di centinaia di batteri, perché lo usiamo sempre, anche quando abbiamo mal di gola o disturbi gastro-intestinali o ancora con l’alito pesante.

Ben evidentemente, risciacquarlo sotto l’acqua corrente serve solo a eliminare la sporcizia raccolta in bocca o il dentifricio rimanente ma non di certo i batteri.

Tra l’altro, se incapsuliamo la testina nel suo cappuccio protettivo, il danno è maggiore. Infatti, le setole non si asciugano bene all’aria ma restano bagnate all’interno, creando un ambiente ideale per la proliferazione dei batteri.

Ecco dunque i validi motivi per disinfettare lo spazzolino da denti e come fare.

1. Disinfettare lo spazzolino da denti con acqua ossigenata

Proprio l’acqua ossigenata serve per sterilizzare la testina dello spazzolino. Sarà sufficiente immergerla per circa un’ora in un bicchiere con questo prodotto, per ottenere un buon risultato igienizzante.

2. Disinfettare lo spazzolino con bicarbonato

Chi preferisce i prodotti naturali può subito disinfettare il proprio spazzolino utilizzando ciò che ha a disposizione in casa.

In un bicchiere con acqua calda, è sufficiente disciogliere un po’ di bicarbonato, a cui si aggiungono gocce di limone o di aceto.

Bastano 15-20 minuti per disinfettare lo spazzolino. Un gesto che può diventare di routine, nel momento in cui ci si accinge a pulire il bagno ad esempio.

3. Disinfettare lo spazzolino con amuchina

Per chi cerca invece un modo rapido ma comunque efficace per disinfettare gli spazzolini di tutta la famiglia, allora la soluzione è acquistare uno spray a base di amuchina o di altro genere di igienizzante antibatterico.

Si vaporizza direttamente sul dispositivo e si può utilizzare anche su scovolini, bite, protesi dentarie, mascherine ortodontiche, testine di spazzoli elettrici e dispositivi vari per l’igiene orale o la correzione ortodontica.

Come pulire le setole dello spazzolino da denti

Lo spazzolino da denti rappresenta dunque uno strumento per l’igiene personale di grande importanza.

Le setole sono indispensabili per lo strofinamento dello smalto e la rimozione di residui di cibo e placca, per evitare la formazione del tartaro.

Setole sempre umide e mai disinfettate aprono la porta a una serie di disturbi tra cui anche gengiviti e alito cattivo, oltre ai già citati episodi di dissenteria, formazione di afte o proliferazione di batteri sulla lingua.

Ecco i rimedi della nonna contro l’alitosi.

Il consiglio numero uno da seguire è quello di evitare la capsula che protegge le setole. Magari si può tenere a portata di mano nel beauty case, per utilizzarla quando si resta a lungo fuori casa e si ha bisogno dello spazzolino.

Altrimenti, il cappuccio protettivo impedisce alle setole di asciugarsi a dovere, favorendo una proliferazione abnorme dei batteri sulla loro superficie. Lo spazzolino va semplicemente inserito nel porta spazzolini e l’acqua rimasta tra le setole scivolerà.

Il secondo accorgimento da adottare consiste nel fare attenzione affinché i vari spazzolini degli abitanti della casa non si tocchino tra loro. Infatti, chi ha avuto un mal di gola o qualche infezione potrebbe contaminare anche gli spazzolini degli altri.

Il rimedio più immediato per pulire bene le setole dello spazzolino (e sbiancarle) è di far bollire dell’acqua in un pentolino, per poi spegnere il fuoco e aggiungere del bicarbonato. A questo punto si gira lo spazzolino nell’acqua, come se fosse un cucchiaio, fino a far sciogliere completamente la sostanza.

In questo frangente, le setole saranno già più pulite e igienizzate. Questo rimedio è tempestivo ed efficace anche nel caso in cui lo spazzolino dovesse scivolare nel lavandino oppure cadere a terra (chi ha bambini sa che succede spesso).

Infine, per mantenere perfetta la propria igiene orale è bene ricordarsi di sostituire lo spazzolino almeno una volta ogni 2-3 mesi.

Ecco come sbiancare i denti in poche mosse.

Natalia Piemontese
Natalia Piemontese
Consulente lavoro online e professioni digitali, classe 1977. Sono Natalia, Piemontese di cognome, pugliese di nascita e calabrese d'adozione. Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Bari, ho conseguito un Master in Selezione e Gestione delle risorse umane. Mamma bis, scrivo sul web dal 2008. Sono specializzata in tematiche del lavoro, business nel digitale e finanza personale. Responsabile del blog #mammachebrand, ho scritto un e-book "Mamme Online, come gestire casa, lavoro e figli".
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
759FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate