Alitosi, 3 rimedi della nonna infallibili e veloci

Hai un alito cattivo e non vuoi prendere medicinali? Ecco i rimedi della nonna che non puoi assolutamente non conoscere.

I rimedi della nonna per combattere l'alitosi

Avere un buon odore è sempre un ottimo biglietto da visita quando ci approcciamo al prossimo. Per quanto riguarda il corpo umano, si tratta di igiene, pertanto basta lavarsi accuratamente. Mentre, per quel che concerne l'alito, non dipende sempre dall'igiene, ma da altre cause.

Chi ha un alito sgradevole, può sentirsi a disagio nell'approcciarsi ad altre persone. Si teme di essere isolati o, peggio, di essere presi in giro. Il gesto più semplice che si fa in questi casi per rimediare all'alitosi è quello di mangiare una caramella a menta. Ma non è sempre la soluzione giusta per sconfiggere il problema. Se non si vuole ricorrere a medicinali, ci sono una serie di rimedi naturali, i cosiddetti rimedi della nonna, che possono essere adoperati.

Alitosi: le cause più comuni

Un alito sgradevole può avere molte cause. Prima di tutto, può dipendere da residui di cibo sedimentati nella bocca che hanno provocato con il passare del tempo tartaro. Per ovviare a questo problema si consiglia di lavare accuratamente i denti e di usare anche un pulisci-lingua. Inoltre, si raccomanda una pulizia dentale almeno una volta all'anno.

Altre cause dell'alitosi possono essere riscontrate nel cibo che si consuma. Ad esempio, l'aglio, la cipolla, l'alcol e il caffè possono causare l'odore sgradevole. Inoltre, il fumo può aggravare la situazione perché causa acidità nello stomaco.

Solitamente un medico stabilisce se una persona è affetta o meno da alitosi. C'è anche uno strumento, l'alitometro, che misura i livelli di alitosi.

I rimedi della nonna contro l'alitosi

In natura ci sono molti rimedi efficaci che aiutano a contrastare il cattivo odore dell'alito. Prima di tutto, si consiglia di effettuare una corretta igiene dentale quotidiana. Bere molta acqua aiuta a tenere lontano i batteri nella cavità orale. In aggiunta, si consiglia di lavare i denti tre volte al giorno con lo spazzolino. Il collutorio aiuta a togliere i residui e può essere usato anche due volte al giorno. Quando si ingerisce cibo, si raccomanda di masticare lentamente perché in questo modo la digestione migliorerà.

Tuttavia, si può fare ricorso anche a erbe naturali, come il tea tree oil che va versato direttamente sullo spazzolino. Le sue proprietà antisettiche e antibatteriche aiutano a tenere a bada l'alito cattivo. Un'opzione può essere usare l'olio alla menta con alto potere disinfettante o quello di bergamotto che è disinfettante. In alternativa, si possono masticare chiodi di garofano oppure si possono usare come base per infusi. I chiodi di garofano hanno un elevato potere antimicrobico e aiutano a tenere a bada l'alitosi.

Si può fare un collutorio fai da te grazie al prezzemolo che sarà cotto in acqua. A questo composto si aggiungono anche i chiodi di garofano. Dopo dieci minuti, si filtra il tutto e si lascia raffreddare. Questo collutorio fai da te potrà essere usato dopo aver lavato i denti.

In ultimo, non si devono dimenticare le proprietà benefiche di mentolo, eucalipto e anice che aiutano il corretto funzionamento dell'apparato digerente. Il rosmarino e la salvia, che ha una serie di benefici e proprietà per la salute, possono essere usati nei piatti perché contrastano la proliferazione batterica. Da non perdere ci sono anche gli agrumi, come il limone, l'arancia rossa e il mandarino che hanno proprietà antisettiche.