Come pulire gli specchi: 5 trucchi per eliminare gli antiestetici aloni

Pur impegnandosi, spesso gli odiati aloni non vanno via. Come pulire gli specchi allora, per ottenere perlomeno un risultato soddisfacente?

Non c’è niente di peggio di uno specchio schizzato d’acqua o di dentifricio nonché pieno di aloni, per far sembrare la casa poco pulita e trascurata.

Il problema è che, pur sprecando tempo ed energia, spesso gli odiati aloni non vanno via. Come pulire gli specchi allora, per ottenere perlomeno un risultato soddisfacente, dopo tanta fatica?

Ecco i trucchi infallibili e i prodotti da utilizzare.

Come avere specchi brillanti

Per quanto ormai i detergenti in commercio siano efficaci, non tutti però garantiscono un risultato ottimale. Magari il nostro prodotto preferito è terminato oppure ce n’è uno in offerta che non abbiamo mai acquistato e decidiamo di provarlo.

Ebbene, a volte la delusione è tanta perché pur utilizzando un buon pulivetri, gli aloni restano, più o meno in maniera evidente. I vetri più difficili da far brillare sono quelli doppi, con l’anticamera interna.

Se quindi abbiamo la fortuna di trovare il prodotto che fa al caso nostro, allora è bene tenerselo stretto. In alternativa, la soluzione migliore è di provare con metodi naturali fatti in casa, non solo più ecologici ed economici, ma molto spesso anche più efficaci.

Praticamente infallibili. Ecco quali sono.

Come si possono pulire gli specchi senza far venire gli aloni

Eliminare schizzi di acqua o di dentifricio dallo specchio è praticamente un’operazione quotidiana che, fortunatamente, si riesce a svolgere in pochi secondi.

Molto più arduo invece eliminare la sporcizia su vetri e specchi ed evitare che si formino gli aloni, molto visibili tra l’altro, soprattutto in controluce.

Ecco allora 5 trucchi per riuscire nell’impresa, cercando di ottimizzare i tempi e non dover dedicare ore all’operazione.

1. Spolverare

Il primo trucco è quello di spolverare la superficie, prima di adoperare un qualsiasi detergente. Infatti, è proprio la polvere che, a contatto con il prodotto liquido, si bagna e “disegna” antiestetici aloni.

L’ideale è utilizzare un panno antistatico, ma anche con un semplice panno in cotone, magari leggermente inumidito, si riesce a rimuovere la polvere dalla superficie dello specchio.

2. Utilizzare un detergente naturale

La casa è piena di prodotti che si possono utilizzare per le comuni faccende domestiche, di cui magari ignoriamo sia la possibilità di utilizzo che l’efficacia.

Uno di questo è immancabilmente l’aceto, prodotto naturale infallibile per pulire casa. Tra l’altro ha anche un elevato potere sgrassante, motivo per cui rimuove lo sporco e allo stesso tempo igienizza e rende brillanti gli specchi.

Si può utilizzare anche puro, versandone un po’ in una vaschetta e imbevendo un panno di cotone da utilizzare per la pulizia.

3. Ricorrere al sempre valido trucco della nonna

Da sempre, c’è un piccolo trucco che le nonne non mancavano di utilizzare ed è quello di lucidare gli specchi con la carta di giornale. Questo perché la stampa dei quotidiani è eseguita a piombo, un mix particolarmente efficace per pulire gli specchi.

Oggigiorno, a onor del vero, è difficile che in casa si trovi ancora un quotidiano. Un’alternativa valida però resta l’alcool, che tra l’altro è economico e velocizza le operazioni di pulizia degli specchi, per quanto il suo odore non sia gradito a tutti.

4. Té e caffè come insolita alternativa

Poniamo il caso che abbiamo necessità di pulire gli specchi o i vetri di casa ma non abbiamo alcool e l’aceto è quasi terminato. Ecco allora che, in previsione della pulizia, al mattino possiamo preparare del caffè e conservare i fondi oppure mettere in infusione delle bustine di té.

Basterà mettere il té o i fondi del caffè su un panno e strofinare la superficie, per vederla pulita e brillante.

5. Sapone contro lo sporco più ostinato

Se proprio lo specchio è impolverato e magari presenta una patina di grasso, come quelli del bagno ad esempio, allora il rimedio più veloce consiste nel lavare prima la superficie con acqua calda e sapone di Marsiglia.

In questo modo, si ha la garanzia di un pulito impeccabile e non resta che asciugare bene la superficie con un panno asciutto o anche solo con della carta assorbente comunemente utilizzata in cucina.

Quando tutto manca, si può ricorrere anche a una soluzione di acqua e bicarbonato oppure a un po’ di detersivo per i piatti da sciogliere in acqua.

Infine, se lo specchio presenta delle parti ingiallite o delle piccole macchie, il consiglio è di strofinare con un po’ di olio, per schiarire la zona.

Scopri quali sono gli angoli nascosti della casa che non si puliscono mai.

Natalia Piemontese
Natalia Piemontese
Consulente lavoro online e professioni digitali, classe 1977. Sono Natalia, Piemontese di cognome, pugliese di nascita e calabrese d'adozione. Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Bari, ho conseguito un Master in Selezione e Gestione delle risorse umane. Mamma bis, scrivo sul web dal 2008. Sono specializzata in tematiche del lavoro, business nel digitale e finanza personale. Responsabile del blog #mammachebrand, ho scritto un e-book "Mamme Online, come gestire casa, lavoro e figli".
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate