Perché si festeggia il pesce d’aprile? Ecco la storia, le leggende e gli scherzi più noti

Il primo d'aprile è la giornata degli scherzi. Tutti ne abbiamo subito uno, ma pochi conoscono la storia: qual è il significato del pesce d'aprile?

Kick me! Calciami. Questo è solo uno dei possibili biglietti che potreste ritrovarvi sulla schiena il giorno del pesce d’aprile. Vi è mai capitato di subire uno scherzo nel giorno più burlone dell’anno? Almeno una volta nella vita è capitato a tutti di essere presi in giro e di abboccare all’amo con qualche storiella inventata su due piedi. Ma se ancora non sai quando ha avuto origine il pesce d’aprile, ecco svelate storia, leggende e teorie su questa particolare festa.

Dove ha origine il pesce d’aprile: la sua storia

Non sono note le origini del pesce d’aprile, anche se circolano alcune leggende, supposizioni e teorie.

La più accreditata sostiene che il primo d’aprile abbia avuto origine con il passaggio dal calendario cesariano a quello gregoriano, nell’anno 1582, voluto da papa Gregorio XIII. Prima del nuovo calendario, in Europa il Capodanno si festeggiava tra il 25 marzo e il 1 aprile, giorno in cui parenti e famiglie si scambiavano dei doni.

Con il calendario gregoriano, il Capodanno è stato anticipato di qualche mese, ma all’inizio non fu facile per tutti adattarsi al cambiamento. Così, per alcuni anni, furono in molti a scambiarsi doni il primo di aprile, come si usava in passato per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo. Per schernire queste persone, si iniziò allora a fare loro regali sciocchi e assurdi, e da qui l’origine degli scherzi.

Le leggende però non sono ancora finite. Una delle teorie più antiche risale al 1340, secondo cui il patriarca di Aquileia, Bertrando San Genesio, avrebbe salvato un papa soffocato da una lisca di pesce. Così, come ringraziamento, il pontefice decretò che il primo d’aprile non si mangiasse pesce.

Un’altra leggenda ancora risale all’epoca degli antichi egizi. Secondo questa teoria legata alla possibile origine del pesce d’aprile, Cleopatra decise di prendersi gioco dell’amante Marco Antonio durante una gara di pesca. Antonio, per non perdere la sfida, aveva incaricato uno schiavo di attaccargli di nascosto all’amo un grosso pesce, ma Cleopatra – scoperto l’inganno – fece attaccare all’esca un pesce finto.

Il significato del pesce d’aprile

Il significato si rifà alla tradizione francese, nei primi anni del calendario gregoriano. I soggetti più lenti ad adattarsi alle nuove date vennero additati come poisson d’avril, cioè pesce d’aprile, in riferimento ai pesci che abboccano all’amo con molta facilità.

Quali sono gli scherzi tipici del pesce d’aprile

Gli scherzi del primo d’aprile variano da Paese a Paese.

Per esempio in Italia, Francia, Belgio e nelle aree adiacenti, gli scherzi del primo d’aprile includono i tentativi di attaccare un pesce di carta sulla schiena delle persone senza essere scoperti. Sono soprattutto i bambini delle scuole elementari a divertirsi con questi semplici scherzi, cimentandosi nella realizzazione di grandi pesci colorati da appiccicare sulle schiene dei propri compagni di classe.

Nel Regno Unito il pesce d’aprile è chiamato April fool. Ed è proprio ciò che si grida al destinatario per rivelare uno scherzo.

Nei Paesi scandinavi, invece, la maggior parte degli scherzi viene fatta dai mezzi di comunicazione, che trasmettono una notizia falsa il primo di aprile, sia per radio sia attraverso telegiornali o giornali.

Leggi anche: dopo la rottura tra Chiara Ferragni e Fedez piovono i meme: ecco i più divertenti del web.

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate