Ftse Mib guarda ancora più in alto. Oro ed Eur/Usd buy?

Il Ftse Mib no mostra alcun segnale di cedimento: la view resta rialzista.

Di seguito riportiamo l’intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.

L’indice Ftse Mib ieri ha testato l’area dei 34.000. Siamo a un punto di approdo o si può salire ancora nel breve?

Nella scorsa intervista avevo anticipato che il Ftse Mib tecnicamente sarebbe salito ancora e così è stato.

Tornando indietro nel tempo e guardando al 2008, il 4 febbraio di quell’anno l’indice aveva toccato i 34.930 punti e ancora prima i 35.406 punti il 21 gennaio.

Da quei valori l’indice era sceso a toccare area 30.000 e poi dal 28 aprile al 12 maggio 2008, il Ftse Mib aveva raggiunto come massimi l’area dei 34.600/34.700.

Ftse Mib: ecco il prossimo obiettivo al rialzo

L’idea è che la soglia dei 35.000 punti dovrebbe essere un livello chiave ed è possibile che nel breve si possa salire fino a quella soglia.

In altre parole, aspettiamo il test di area 35.000 per capire se si potrà concretizzare ancora o meno la possibilità di una prosecuzione rialzista.

In termini pratici il Ftse Mib dovrebbe dare vita a ulteriori sviluppi positivi nel breve, segnalando che gli indicatori in questo momento non dicono più di quello che ho appena indicato.

Non ci sono grandi difficoltà, ma il ROC incomincia a segnalare qualche possibile situazione di decadimento dell’interesse al rialzo, ma nessuna divergenza ribassista si scorge al momento.

In sintesi, la view sul Ftse Mib resta positiva fino al raggiungimento di area 35.000.

La view sull’euro-dollaro

L’euro-dollaro sta provando a risalire la china in direzione di quota 1,10. Cosa può dirci di questo cross?

Dopo le ultime sedute di pull-back, l’euro-dollaro deve colmare i massimi di alcune giornate fa e sembrerebbe che finalmente l’allungo verso quota 1,10 possa realmente avvenire.

I volumi tick danno un’indicazione di continuazione rialzista, quindi anche per il cross, visto che il prezzo viaggia al di sopra della media mobile a 21 periodi, non ci sono segnali che anticipano una discesa.

Se i corsi riusciranno a uscire dalla fase di lateralità in atto, dovrebbero rivedere area 1,10, oltre cui ci sarà una continuazione del rialzo.

La mia view quindi è positiva sul cross, per il quale vedo sviluppi positivi fino a quota 1,10 in prima battuta e poi in direzione di area 1,11.

L’analisi dell’oro

L’oro ha segnato nuovi massimi storici nelle ultime sedute. Si aspetta ulteriori salire nel breve?

Se il rialzo dell’oro dovesse anticipare una possibile dinamica di riflessione degli indici azionari, allora potremmo effettivamente assistere a ulteriori salite.

Il discorso penso che sia diverso, perché per ora non vedo il gold allineato all’equity che intanto sta continuando a spingersi in avanti.

Il movimento ascendente dell’oro potrebbe essere frutto di un arrocco anticipato degli investitori in attesa di qualcosa di più delicato sull’azionario, oppure ci sono altre situazioni economiche che stanno muovendo il metallo giallo.

Ci sono ad esempio i BRICS che vogliono allontanarsi dal dollaro statunitense e questo potrebbe favorire al momento gli investimenti in oro.

A livello di trading, dopo la rottura di un livello chiave poco sopra i 2.000 dollari, il gold ha allungato con decisione il passo e a mio avviso resta orientato alla salita.

I corsi sono usciti dal pattern laterale e andranno a esplorare livelli pi+ elevati di quelli correnti, con primo approdo in area 2.000 dollari.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate