Libretto postale, conviene sottoscrivere le Supersmart? Ecco quanto rendono 10.000 euro

Conviene aprire un libretto postale di Poste Italiane e sottoscrivere una Supersmart? Ecco quanto rendono 10.000 euro su tutte le soluzioni attivabili

La crisi economica che ha investito l’Italia in questi ultimi anni non accenna a diminuire. Sono sempre meno gli italiani che riescono a risparmiare qualche soldo.

Soltanto il 37% delle famiglie italiane nell’ultimo anno è riuscita a mettere da parte l’8% delle entrate mensile e soltanto il 35% ha scelto di investire in soluzioni di breve periodo.

I più gettonati sono i conti deposito, i buoni fruttiferi postali e i libretti postali.

Questi ultimi sono soluzioni di Risparmio Postale, che rappresenta per molti uno strumento affidabile e agevole per la gestione dei risparmi.

Una valida alternativa dunque per coloro che non vedono di buon occhio gli investimenti di lungo periodo e soprattutto non vogliono correre rischi eccessivi.

Si perché sin dalla loro nascita sono da sempre tra gli strumenti più usati dalle famigli italiane anche se per molto tempo sono stati considerati soltanto dei semplici salvadanai.

Con l’avvento delle nuove offerte Supersmart questi sono diventati dei veri e propri strumenti di risparmio gestito.

Ma quanto sono convenienti? Ecco quanto si guadagna se investo 10.000 euro nelle nuove offerte Supersmart.

Libretto postale, conviene sottoscrivere le Supersmart? Ecco quanto rendono 10.000 euro

Lo abbiamo detto più volte, tra le tante alternative di investimento di breve periodo ci sono le soluzioni offerte da Poste Italiane.

In particolare i più gettonati sono i libretti postali emessi da Poste Italiane: questi sono adatti a coloro che vogliono dei piccoli rendimenti senza incorrere in rischi troppo alti.

Sono totalmente rivoluzionati rispetto al passato: il vecchio libretto al portatore è stato sostituito dai moderni libretti postali con funzionalità smart.

Questi sono emessi dalla  Cassa Depositi e Prestiti e sono garantito dallo Stato fino a 100.000 euro e distribuiti in esclusiva da Poste Italiane.

Hanno una gestione molto semplice e non prevedono costi di apertura, gestione e chiusura, inoltre possono essere aperti presso qualsiasi Ufficio Postale, ma anche online, tramite il sito ufficiale di poste.it o l’app BancoPosta.

Il Libretto Postale permette di depositare sia piccole che grandi somme in contanti, con assegni o tramite accrediti di stipendio o pensione.

In circolazione ce ne sono di tanti tipi ma certamente il migliore è il nuovo libretto Smart che permette grazie alle nuove offerte Supersmart di ottenere degli ottimi rendimenti.

Oggi è infatti possibile sottoscrivere con i nuovi libretti Smart, le offerte Supersmart 360, 366 e 364 con tassi di rendimenti differenti.

La Supersmart 360 offre un tasso lordo del 2,50%, la Supersmart 366  del 3% e la Supersmart 364 del 3.5%.

Libretto postale, ecco quando rendono 10.000 euro con le offerte Supersmart

Da qualche anno è possibile, prima di sottoscrivere Buoni Fruttiferi e libretti postali verificare tramite il simulatore online quando rendono i vari strumenti di gestione del risparmio postale.

Ipotizzando un deposito su libretti postali di 10.000 euro ecco i vari rendimenti delle varie offerte Supersmart:

  • l’offerta Supersmart 360 giorni con tasso annuo lordo del 2,50%, garantisce interessi netti di € 182,04.

  • Supersmart 366 giorni con tasso annuo lordo del 3,00%, garantisce interessi netti di € 222,09.

  • Supersmart 364 giorni con un tasso annuo lordo del 3,50%, offre invece interessi netti pari a € 257,69.

In Conclusione

Ma alla fine conviene o no aprire un Libretto postale?  Certamente non potrà esserci un risposta unica e valevole per tutti, la cosa sicura che questi rappresentano un valido strumento di gestione del risparmio anche grazie anche ai nuovi libretti Smart, che permettono di effettuare molte operazioni online.

Qualora si volessero guadagnare più soldi il consiglio è di spostare le proprie mire di investimento altrove considerando i bassi tassi di interesse.

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate