Dove è stata girata Lolita Lobosco 2, ecco tutte le sue splendide location

Nella seconda stagione di Lolita Lobosco, i luoghi diventano i veri protagonisti della storia. Ecco dove è stata girata la serie.

le-indagini-di-lolita-lobosco-2-stagione-dove-e-stata-girata

La piccola Lolita e suo padre si trovano su una barchetta in mezzo ad un mare limpido, poi, dopo un attimo di tentennamento, la bambina si tuffa fra le onde, ritrovandosi fra pesci colorati e un fondale verdeggiante.

Si apre così la seconda stagione de Le indagini di Lolita Lobosco, la seguitissima serie di Rai 1 (33% di share alla prima puntata, con più di 6 milioni di telespettatori in prima serata), segnando la centralità che assumono in questa serie i paesaggi e i luoghi del Sud, ovviamente con Bari in testa.

In effetti, le location della serie si distinguono proprio per la grande bellezza, che già fanno sognare una vacanza perfetta per la prossima estate. Vediamo allora nel dettaglio dove è stata girata Lolita Lobosco 2.

Bari e la Puglia protagoniste: dove è stata girata Lolita Lobosco 2

La serie, com'è noto, è ambientata a Bari (tra l'altro, diversi spettatori hanno notato un netto miglioramento nell'accento barese di Luisa Ranieri rispetto alla prima stagione), soprattutto fra la costa e il commissariato.

Gli interni di quest'ultimo sono quelli del Palazzo della Città Metropolitana di Bari, un edifico in stile eclettico (1932-1935) dall'ingegner Luigi Baffa, proprio sul lungomare Nazario Sauro.

La spiaggia in cui invece Lolita e la sua amica Marietta vanno a correre e a chiacchierare delle loro complicate vicende sentimentali ("l'amore, che quando c'è è un problema e quando c'è, è un problema", riflette Lolita a inizio episodio) è quella di Pane e Pomodoro di Bari, amatissima dalle famiglie durante il giorno e dalla movida durante la sera.

Dominano poi le piazzette e le stradine di Bari Vecchia, e su tutte la Basilica di San Nicola che Lolita può guardare dal balcone di casa sua. Più in alto svetta invece la Cattedrale di San Sabino, insieme al Castello Normanno-Svevo-Angioino.

A proposito della casa di Lolita, si tratta di una palazzina in Piazza dell'Odegitria, che le regala una vista strepitosa sulla città di Bari. La casa della madre Nunzia, invece, si trova nel cuore del centro storico (il bed and breakfast, invece, si trova appena fuori città).

Leggi anche: Tour per visitare la Puglia in 5 giorni: cosa fare e vedere

Non solo Bari: le altre location di Lolita Lobosco 2

Nonostante la serie sia ambientata a Bari, alcune location sono state invece "prese in prestito" ad altre località del Sud, prima fra tutte lo splendido Castel del Monte di Andria (il celebre palazzo ottagonale di Federico II).

Anche gli esterni del commissariato, inoltre, non sono baresi, ma vengono da Monopoli: si tratta infatti di palazzo Palmieri, un edificio settecentesco in pieno centro città.

Anche alcune spiagge e vedute del mare si trovano a Monopoli, le cui spiagge sono anche dette Maldive d'Italia. Su tutte, merita una menzione speciale Cala Porta Vecchia, una lingua di terra all'ingrasso di una fortezza barocca.

Un'altra splendida location è Pezze di Greco, frazione di Fasano, ma anche Conversano (nota soprattutto per il Castello degli Acquaviva) e Mola di Bari, una zona turistica che incanta per il mare incontaminato, l'arte, e le feste tradizionali.

Le indagini di Lolita Lobosco 2, quindi, si presenta come una serie capace di mettere al centro il territorio e la cultura pugliese e che, magari, procurerà qualche prenotazione in più nelle strutture pugliesi durante la prossima estate, magari cogliendo l'occasione per gustare alcune delle specialità pugliesi più appetitose che si vedono in continuazione sulle tavole dei protagonisti della serie.