Non solo avventura e bellezza: ecco i posti sicuri per viaggiare da sole

Chi ha detto che le donne non possono viaggiare da sole? Qualche accortezza, qualche accorgimento in più soprattutto conoscere i posti più sicuri in cui recarsi.

posti-sicuri-per-viaggiare-da-sole

Un trend in aumento quello delle donne che decidono di allontanarsi da stereotipi e luoghi comuni per viaggiare da sole. Non una semplice moda di passaggio, ma più un’espressione di sé e del proprio modo di essere. Un’esperienza senz’altro importante e con una punta di coraggio, per mettersi alla prova e non smettere di migliorarsi.

Sempre più donne decidono di viaggiare da sole

Secondo la “Global solo travel study”, la recente analisi svolta da British Airways, sulle 9 mila persone intervistate in Gran Bretagna, Stati Uniti, Francia, India, Germania, Cina, Brasile e Italia, il 63% delle donne ha dichiarato di aver fatto un viaggio da sola nella propria vita, mentre il 73%, di averne intenzione nei prossimi anni.

Invece, secondo l’analisi della Jfc “Io viaggio sola” del 2017, le “solo female traveler” sono il 62.6%. La donna media identificata ha un’età media di 32 anni, è laureata (73,6%) e parla una lingua straniera, spesso più di una (oltre il 70%). Nel 47,8% dei casi ha un compagno ma non è sposata.

Ma quali sono i posti più sicuri per concedersi questa tipologia di viaggio? Li abbiamo cercati noi e li riportiamo di seguito nell’articolo.

Leggi anche: Ecco gli imperdibili posti da visitare nel 2023 secondo National Geographic

I posti più sicuri per le donne che amano viaggiare sole: la classifica

Secondo lo studio condotto da Bounce, sicuramente uno dei fattori che le donne tengono in considerazione per viaggiare da sole è la sicurezza percepita nel paese. Tra i fattori che determinano il livello di sicurezza generale, al primo posto c’è senz’altro la violenza nei confronti delle donne.

  • Al decimo posto con un punteggio di sicurezza complessivo di 5,97 su 10 nella classifica troviamo la Polonia, paese in cui il 61% delle donne si sente al sicuro a camminare da sole di notte.

  • Al nono posto l’Olanda, la quale oltre a far sentire le donne al sicuro anche di notte, accorcia il gap generazionale con un punteggio di 0.762 su 1.

  • Seguono il Canada e il Portogallo, rispettivamente con un punteggio di 6.67 su 10 e 69.42 su 10.

  • Un sesto posto per la Spagna che con il 78% delle donne che si sente al sicuro ad uscire da sole di notte, raggiunge un punteggio di 6.97 su 10.

  • Anche la Svizzera rientra tra i Paesi su cui puntare per un viaggio al femminile in solitaria. Infatti, con un indice di sicurezza di 78,32 su 100, il Paese si guadagna la quinta posizione.

  • Ci avviciniamo al podio con la Slovenia, dove il 78% delle donne si sentono sicure ad uscire da sole la notte e dove il punteggio di sicurezza generale raggiunge il 7,19 su 10.

  • Medaglia di bronzo alla Norvegia, con un punteggio di 7.45 su 10 e il numero più basso di vittime ogni 100.000 abitanti. Inoltre, il punteggio dell'indice globale del divario di genere è di 0.849 su 1.

  • In seconda posizione abbiamo l’Austria con un punteggio di sicurezza complessivo di 7,70 su 10 e

  • infine arriviamo alla medaglia d’oro con l’Irlanda, la quale oltre ad avere la percentuale più bassa di donne che hanno subito violenze è anche quella con il punteggio di sicurezza complessivo di 7,88 su 10.

Tra le altre destinazioni ideali per viaggiare da sole citiamo la Giordania, tra un’ospitalità unica, paesaggi naturali da perdere il fiato o l’Islanda, tra incredibili cascate, geyser esplosivi e la strepitosa aurora boreale in inverno o il sole di mezzanotte in estate. Se invece vogliamo spingerci oltremare, la Costa Rica con lo scorrere lento e il suo mantra a ritmo della “Pura Vida”, è il luogo ideale tra cultura e spiagge paradisiache. Ma anche la Nuova Zelanda tra vulcani, foreste e ghiacciai percorribili, offrirà una meta straordinaria per viaggiare da sole e al sicuro. Infine, per le amanti della natura incontaminata, l’Indonesia e le sue 17.508 isole, saranno senz’altro una destinazione ricca di bellezze tutte da scoprire.

Leggi anche: Dove andare per il ponte dell'Immacolata: 10 posti in Italia per staccare la spina

Quali accortezze seguire per un primo viaggio al femminile in solitaria?

Prima di partire per un’esperienza all’avventura e di concentrarsi sulla valigia, è buona norma consultare il sito Viaggiaresicuri del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale del nostro paese, il sito più autorevole su cui fare affidamento. Infatti, oltre a fornire informazioni sulle condizioni di sicurezza di tutti i paesi, è molto utile per quanto riguarda le news dal punto di vista socio-politico sanitario.

Importante non trascurare l’aspetto visti, che varia da Paese a Paese. Se da un lato gli USA (con partenza dall’Europa) richiedono l’autorizzazione ESTA (Electronic system for travel authorization) e il Canada l’eTA (electronic Travel Authorization), numerosi altri paesi tra cui Cambogia, India, Australia, Vietnam, Cuba…richiedono il visto per l’ingresso. E’ quindi opportuno consultare in tempi consoni, i costi e le tempistiche necessarie per richiedere i documenti di viaggio.