Nei mercati odierni abbiamo una svariata scelta di asset da prendere in considerazione e tutti vogliono poter operare con uno tra i più dinamici di sempre: le criptovalute.

Inizialmente erano alla stregua degli informatici o gli speculatori più accaniti, sempre alla ricerca di strumenti digitali innovativi o di un'opportunità unica per ottenere profitti incredibili, ma oggi, grazie al web, sono alla portata di tutti.

Questo però rischia di diventare un problema.

Come riportato da Reis nel 2022, moltissimi trader che operano nel mondo blockchain e delle criptovalute stanno perdendo il proprio capitale:

"Nell’ambiente attuale, il 99% dei nuovi partecipanti al mercato sta subendo una perdita. Dal punto di vista della psicologia del mercato, questa è una prospettiva estremamente ribassista quando quasi tutti gli STH stanno perdendo i loro fondi. Tuttavia, i dati on-chain mostrano che in passato tali situazioni sono state indicative di un fondo a breve termine nel prezzo del BTC seguito da aumenti."

Perché? Davvero è così difficile operare in questo mercato digitale?

La risposta è semplice: investire comporta sempre un rischio, ma questo aumenta tanto più quanto meno sappiamo come operare.

Nell'articolo sopra si accenna ad alcuni dati relativi a una delle analisi che può fare più di ogni altra cosa la differenza e che dovrebbe essere per tutti uno strumento indispensabile quando si pensa d'investire in criptovalute.

Sto parlando dell'analisi On-Chain, uno dei metodi che permette di avere un quadro generale più chiaro e comprendere la strada più probabile per raggiungere profitti nel lungo periodo.

Anche su Binance-Academy leggiamo che molti siti dedicati la mettono a disposizione degli utenti in modo semplice proprio perché consapevoli della sua utilità nell'analisi di mercato:

"Ad esempio, l'analisi on-chain di Bitcoin su CoinMarketCap ci fornisce una miriade di informazioni. Altre risorse sono i Data Chart di Coinmetric o i report di progetto di Binance Research."

Può sembrare banale che utilizzare semplici dati raccolti possa produrre un risultato diverso da quello di soffrire perdite investendo in criptovalute, ma non c'è nulla di strano nel non avere successo se abbiamo un approccio sbagliato.

Sappiate infatti che molte delle riprese di questo periodo in merito al mercato delle valute digitali era già stato previsto e nulla di strano se questo è dovuto anche (forse soprattutto) all'analisi On-Chain.

Tanto per fare un esempio, su Criptovaluta.it si legge di un Ethereum poco performante che si sarebbe ripreso a breve proprio in base ai dati forniti dall'analisi accennata:

"Ci sono diversi e importanti aspetti che possiamo analizzare dando uno sguardo ai dati on chain. La correzione recente non è stata infatti occasione soltanto per le balene di fare incetta di token, ma anche per gli account che hanno almeno un ETHa bilancio."

Inutile dire che il mercato delle criptovalute si è molto ripreso nell'ultimo mese, specialmente in relazione a i primi mesi del 2022, discorso valido anche per Ethereum.

Adesso vediamo in cosa consiste questa tipologia di analisi fondamentale, come usarla e quando.

Differenza tra analisi tecnica e fondamentale nel mercato delle criptovalute

Gli investitori e i trader di tutto il mondo sanno quanto sia importante scindere i due approcci strategici per essere profittevoli con la propria operatività.

Se parliamo di analisi tecnica, in ambito trading e investimenti, ci stiamo riferendo a tutte quelle strategie che adoperano lo studio del prezzo e strumenti come RSI, o Bande di Bollinger, atti a prevedere l'andamento futuro di uno strumento finanziario.

Quando invece parliamo di analisi fondamentale, ci riferiamo a tutti quei dati che possono aiutarci a comprendere il valore intrinseco (detto fair value) di un oggetto d'investimento, utilizzando news o dati macroeconomici a nostra disposizione.

Le notizie e tutti i fondamentali relativi al mercato delle criptovalute, possono aiutare molto a comprendere il quadro generale, come l'esempio riportato su Coinbase:

"Prendiamo ad esempio l'ethereum. La maggior parte delle applicazioni di finanza decentralizzata (DeFi) vengono gestite sulla sua blockchain. Ipotizzando una crescita della DeFi, possiamo prevedere un aumento del valore dell'ethereum in futuro."

Da qui l'importanza dei dati per il mercato basato su blockchain, dove troviamo nell'analisi On-Chain un valido alleato.

Che cos'è l'analisi On-Chain nell'universo delle criptovalute?

Metodologie ne abbiamo tante quanto gli strumenti tecnici di analisi e gli approcci dei trader ai mercati internazionali, ma spesso ne basta anche uno con il giusto approccio per fare la differenza.

Ecco come la definisce Coindesk:

"L'analisi on-chain si riferisce al metodo di utilizzo delle informazioni da un libro mastro blockchain per determinare il sentiment del mercato. Più specificamente, si tratta di esaminare i dati delle transazioni e i saldi dei portafogli crittografici, due cose che sono utili quando si cerca di decidere se fare un investimento o meno."

In pratica l'On-Chain è un campo emergente che si basa sullo studio dei dati fondamentali e dell'attività relativa alle transazioni di una criptovaluta e dei suoi così detti "nodi".

Gli analisti on-chain tentano di migliorare la loro comprensione di una rete al fine di prevedere i futuri movimenti dei prezzi attraverso l'analisi di una varietà di metriche che donano un quadro generale e di lungo periodo più chiaro.

Interessante perché a colpo d'occhio possiamo raccogliere più di un paio d'informazioni fondamentali che ci guideranno verso un investimento più consapevole e studiato.

Quali dati sulle criptovalute possono esserci utili?

Quando parliamo di analisi On-Chain dobbiamo essere consapevoli che ci stiamo riferendo a una serie di dati che risiedono nel sistema blockchain proprio di ognuna delle criptovalute su cui desideriamo investire il nostro capitale.

Tra i parametri che si riferiscono all'analisi On-Chain possiamo annoverare il numero di transazioni che si svolgono all'interno del network di riferimento, cosa che ne indica in primis lo stato di salute insieme al dato relativo al valore totale delle operazioni eseguite.

Un altro parametro importante riguarda sicuramente il numero di indirizzi attivi che nel sistema blockchain è fondamentale per la riuscita dei diversi network che su essa si basano. Senza utenti, destinatari e mittenti, la rete su cui si basano le criptovalute non funzionerebbe.

Ultimi poi l'hash rate e lo staking: il primo indica la sicurezza e stabilità del network che si analizza secondo Proof of Work e il secondo l'interesse degli speculatori nel partecipare alla catena di blocchi secondo Proof of Stake.

Tutti questi dati fondamentali sono metriche facenti parte all'analisi On-Chain, capaci di aumentare enormemente i profitti dei nostri investimenti nel mondo crypto.

Perché preferire analisi On-Chain su criptovalute piuttosto che altre?

L'introduzione di un'anali tale non è nota a tutti, anche perché molti si approcciano al mercato in modo irresponsabile.

Su uno dei siti web dedicati al mondo delle valute digitali, ItsBlockchain, già l'anno scorso si accennava all'utilità di questo metodo:

"Con l'introduzione dell'analisi on-chain, ora possiamo estrarre enormi set di dati dal registro pubblico di ogni risorsa. Anche se la dimensione del campione è piccola, possiamo catturare ogni azione sulla catena nella storia. La raccolta di dati blockchain è fondamentale per fare breccia nel sentiment di mercato e il comportamento degli investitori."

Conoscere lo stato di salute, l'interesse degli altri trader e il volume di transazioni di una delle nostre criptovalute può garantire una chiara idea di dove il prezzo potrà andare.

Perlopiù se verso il basso o verso l'alto, riducendo il rischio e aumentando così i nostri profitti!

D'altronde non dimentichiamoci che per avere successo nei mercati finanziari è fondamentale porsi dalla parte dei maggiori investitori, navigando i trend cui loro per primi danno vita.

Criptovalute e analisi On-Chain: dove sta il segreto?

Siamo tutti abituati ad avere tra le mani degli strumenti semplici che ci aiutino a risolvere i problemi più complicati. A nessuno piace perdere tempo e tutti vorremmo raggiungere il successo senza sforzo o difficoltà, ma questo non è spesso proponibile.

Tuttavia bisogna ammettere che, per avere successo in un mondo così volatile come quello delle criptovalute, le soluzioni ci sono, bisogna solo abbracciarle e approcciarsi nel modo giusto.

Non fate i classici errori, il segreto sta proprio nel non basarsi sui classici luoghi comuni, o sulla propria emotività, ma su parametri oggettivi propri dell'asset che stiamo analizzando.

State lontani da alcuni degli errori più comuni come descritti dal Times:

"I prezzi bassi non rappresentano sempre occasioni. A volte i prezzi sono bassi per un motivo! Fai attenzione alle criptovalute con tassi di utilizzo in calo."

Dati che valutano lo stato generale della rete, inclusa la sicurezza, l'integrità monetaria, la trasparenza e l'utilizzo generale che gli altri investitori fanno della blockchain su cui vogliamo puntare è il punto di partenza, qualcosa per cui vale la pena o meno impegnare il nostro denaro.

Qui sta il segreto del nostro successo nel mercato delle criptovalute.

Alcune piattaforme che forniscono dati On-Chain sulle criptovalute

Calcolare tutti i parametri che compongono la tipologia di anali citata può non sembrare facile e immediata, ma in nostro soccorso arrivano molte piattaforme che permettono di confrontare i dati.

Il primo che mi sento di suggerire è Santiment, che con un abbonamento permette perfino di avere lezioni esclusive e uno sguardo ancora più dettagliato sulle criptovalute di nostro interesse.

Abbiamo poi due piattaforme piuttosto in voga in questo panorama che offrono piani gratuiti con la possibilità di un upgrade a pagamento: la prima è CryptoQuant e la seconda è invece Messari.

Ultima, ma non per importanza, abbiamo IntoTheBlock, nata con l'obiettivo di fornire analisi e indicatori On-Chain per il mondo delle criptovalute, facilitando l'attività degli investitori con dati oggettivi e sempre reperibili.

La materia di studio e approfondimento è ora alla vostra portata, perciò credo sia ora di potersi dedicare a investimenti di qualità su criptovalute!