Bonus, l’elenco aggiornato per la fine del 2023: alcuni restano sconosciuti ai più

L’erogazione spesso è legata al valore dell’Isee familiare, che deve essere basso ma ci sono eccezioni. Ecco l'elenco aggiornato dei bonus 2023.

donna mette un euro nel borsellino

Finito il boom dei bonus elargiti durante il periodo della pandemia, l’attenzione sembra calata sull’argomento. Eppure questo elenco aggiornato di bonus può risultare utile per la maggior parte delle persone che probabilmente ignora l’esistenza di alcune agevolazioni.

Ecco dunque la lista dei bonus disponibili di certo per il 2023, in attesa dell’approvazione della nuova Legge di Bilancio per il prossimo anno.

Bonus, elenco aggiornato per il 2023

Che si tratti di famiglie con figli o senza, ci sono bonus che riguardano la casa, i trasporti o le spese di tutti i giorni, che fanno comodo a tutti.

Soprattutto in questo anno in cui l’inflazione sta dando filo da torcere al budget mensile di tantissime famiglie, è utile venire a conoscenza di una serie di aiuti economici che lo Stato mette a disposizione.

Solitamente, lo ricordiamo, l’erogazione dei bonus è legata al valore dell’Isee familiare, che deve essere basso.

Ecco l’elenco.

Bonus decoder. In molti ne hanno già usufruito ma chi non ha ancora avuto la possibilità è bene che sappia che è ancora valido. Il decoder si ottiene in maniera gratuita, se si ha più di 70 anni e un Isee inferiore a 20 mila euro.

Bonus trasporti. Nella fattispecie si tratta di un rimborso fino a un massimo di 60 euro, riguardante l’acquisto di un abbonamento per il trasporto locale, sia a livello regionale che interregionale. Possono ottenere il rimborso più membri della stessa famiglia, perché è personale ma l’Isee deve essere inferiore a 20 mila euro.

Bonus occhiali. Chi ha un Isee inferiore a 10 mila euro ottiene uno sconto di 50 euro sull’acquisto degli occhiali da vista oppure delle lenti a contatto, purché siano correttive e non a uso estetico.

Bonus acqua. Questo è in realtà un credito pari al 50% per coloro che decidono di acquistare impianti di purificazione dell’acqua, per l’ottimizzazione delle risorse e la riduzione della plastica. L’importo massimo su cui applicare la detrazione è di 1.000 euro per le persone fisiche e di 5 mila euro per chi invece ha un’attività commerciale.

Bonus revisioni. Probabilmente è tra i bonus meno noti: si tratta della possibilità di recuperare 9,95 euro sul costo della revisione, maggiorazione introdotta a seguito della tariffa ministeriale. In pratica, bisogna collegarsi al sito bonus veicoli sicuri, accedere con le proprie credenziali Spid (o altro identificativo di identità digitale) e compilare il modulo presente sulla piattaforma per avere il rimborso di circa 10 euro per la revisione auto.

Bonus prima casa. Chi ha meno di 36 anni e un reddito Irpef inferiore a 40 mila euro, allora ha diritto a una serie di agevolazioni, in fase di acquisto della prima casa. Ecco tutte le informazioni da conoscere e le novità sul bonus prima casa 2023.

Bonus Internet. Si tratta di un’agevolazione che spetta a chi ha la Partita Iva, quindi sia liberi professionisti che magari hanno l’ufficio in casa, sia piccole o medie aziende. Stipulando un nuovo contratto per una connessione ultra veloce, si ha diritto a un contributo economico che varia da 300 a 2.500 euro, a seconda del tipo di abbonamento scelto e della sua durata.

Quali sono i bonus 2023 per le famiglie

Resta sempre valido l’Assegno unico per figli minori, ormai in vigore da un paio di anni, e per quest’anno gli importi sono aumentati, sempre però a scaglioni, relativamente al valore dell’Isee.

Si richiede già a partire dal settimo mese di gravidanza e dura fino alla maggiore età (salvo alcune eccezioni, anche fino a 21 anni).

Resta sempre valido l’assegno di maternità comunale, da richiedere per l’appunto presso gli uffici competenti del proprio comune.

Garantiti anche:

  • la carta risparmio spesa

  • la carta acquisti

  • il bonus bollette con Isee fino a 15 mila euro

  • il bonus asilo nido

  • il bonus Imu 2023

  • il bonus modello 730

  • il bonus 100 e lode

  • la carta giovani nazionale

  • il bonus cultura

  • il bonus affitti per giovani under 31

  • il bonus cicogna

  • il bonus pannolini

  • il bonus università.

Ricordiamo infine che è possibile usufruire anche di diverse tipologie di esenzioni, come quella dal pagamento del canone Rai o, a livello sanitario, dal pagamento del ticket o esenzioni per patologia.

Bonus nuovi 2023 e in arrivo per il 2024

Nel corso dell’anno abbiamo assistito all’introduzione di nuovi bonus e, in vista dell’approvazione della futura Legge di Bilancio, abbiamo già avuto modo di accennare al bonus secondo figlio o all’introduzione del cosiddetto reddito alimentare..

Tra le principali misure a sostegno delle famiglie e in aiuto contro il caro inflazione, troviamo:

  • aiuti contro il caro spesa

  • il bonus rottamazione Tv

  • il bonus colonnine elettriche

  • il bonus casalinghe

  • il bonus psicologo

  • il bonus fotovoltaico

  • il bonus cinema.

Tra le novità a cui assisteremo nel corso del prossimo anno, ritroveremo molto probabilmente anche il cosiddetto reddito d’infanzia: un aiuto di 400 euro al mese, fino al compimento del 6° anno di vita del bambino.