L’impatto delle criptovalute: i migliori documentari

Le criptovalute sono monete digitali che si basano sulla tecnologia blockchain: una risorsa dalle mille potenzialità che se non utilizzata in modo corretto potrebbe generare gravi danni sociali, economici e ambientali. Un argomento complesso che può raggiungere una grande massa per educarla nei confronti delle buone pratiche ambientali stimolando un pensiero critico nei confronti delle criptovalute...Ecco qual è il potere del CINEMA!

Image

Gli effetti del cambiamento climatico si possono vedere ogni giorno in ogni parte del mondo ma le migliori tecnologie nei Paesi più industrialmente sviluppati ne mascherano la gravità. La crisi climatica preoccupa molti esperti che cercano di ridurne gli effetti proponendo uno stile di vita sostenibile.

Quella che chiamano sensibilizzazione ambientale non è altro che una (ri)presa di coscienza di ciò che siamo e della nostra natura. È così difficile pensare che un essere vivente autodistrugga la propria Casa mettendo in pericolo la propria sopravvivenza ma è esattamente ciò che stiamo facendo.

Se da un lato la tecnologia ambientale aiuta a prevenire e gestire gli effetti negativi dei fenomeni ambientali, a garantire un corretto uso delle risorse naturali e conservare e proteggere gli ecosistemi, dall'altro lato contribuisce a produrre un impatto ambientale.

Come in molti casi, l'uso che si dà ad una risorsa disponibile ne determina i suoi effetti. Così è il caso delle criptovalute, monete digitali che si basano sulla tecnologia blockchain: una risorsa dalle mille potenzialità che se non utilizzata in modo corretto potrebbe generare gravi danni sociali, economici e ambientali.

Come si può raggiungere una grande massa per educarla nei confronti delle buone pratiche ambientali stimolando un pensiero critico nei confronti delle criptovalute? Ecco il potere del CINEMA!

Criptovalute e cambiamento climatico: il ruolo dello spettacolo

Lo spettacolo in generale è un mondo gigante, usato fin dall'antichità per catturare l'attenzione del pubblico mandando un messaggio che può essere di svago o con fini politici-sociali. Soffermandoci in quest'ultimo punto, il cinema è forse uno dei mezzi comunicativi più efficaci per sensibilizzare l'opinione pubblica e per mettere in luce la realtà di molte tecnologie in modo ludico e divertente.

Come scrive Amelia Farina nella sua tesi "Cinema e cultura delle differenze":

"La forza principale del cinema consiste nella possibilità che ha di rimandare in modo immediato e concreto ad ambiti spaziali e temporali definiti e a soggetti in carne ed ossa, per cui può diventare molto utile per descrivere un fatto o presentare un problema.

Inoltre, grazie alla sinergia del linguaggio parlato, visivo, gestuale e musicale, ha una forte presa emozionale che consente il coinvolgimento e l'identificazione suscitando interesse e interrogativi e motivazione allo studio."

Ovviamente all'interno di questi piani educativi non può mancare l'ambiente e nemmeno le criptovalute. Proprio in questi giorni sta terminando il festival torinese Cinemambiente che prenderemo come punto di partenza per capire come funzionano i processi naturali e quindi per avere un'idea più chiare del mondo cripto.

Criptovalute e cambiamento climatico: gli impatti generati

Nonostante le criptovalute esistano da oramai sedici anni, solo negli ultimi due anni se ne sente parlare così tanto. Inizialmente di nicchia tra i nerd e i giocatori di videogiochi, si sono inserire nel mercato finanziario e nelle "tasche" di grandi imprenditori, artisti e politici.

È ancora un fenomeno poco esteso per diverse ragioni: primo in assoluto è un sistema che se usato a livello globale rivoluzionerebbe il mercato tradizionale e se regolamentato a dovere permetterebbe di raggiungere un livello di scambio e accesso mai garantito prima d'ora.

In questo momento la situazione non è delle migliori: le monete digitali sono cresciute esponenzialmente ma in modo disordinato e poco sostenibile. Gli impatti ambientali generati sono molteplici, a partire dall'alto consumo di energia elettrica spesso proveniente da fonti di energia non rinnovabile all'uso spropositato delle apparecchiature elettroniche.

Criptovalute e cambiamento climatico: le evidenze 

Se è vero che le monete digitali sono uno strumento innovativo che potrebbe rivoluzionare il mercato finanziario, è altrettanto corretto affermare che oggi sono poco sostenibili e una porta aperta per la corruzione, il reciclaggio di denaro e la speculazione.

Secondo gli esperti Bitcoin consuma l'energia elettrica di interi Paesi e il costo energetico per la validazione delle transazioni è centinaia di volte superiore a quello di una banca. C'è un modo per consumare meno energia elettrica e per mantenere livelli più bassi di uso e consumo delle apparecchiature?

Sì. Sempre più iniziative stanno proponendo soluzioni alternative per continuare a sviluppare nuovi protocolli per produrre una moneta digitale in grandi di ridurre al minimo gli impatti ambientali. Quando verrà proposta una soluzione eco-sostenibile che rispetti i principi delle criptovalute allora si potrà parlare di crescita sostenibile.

Criptovalute e cambiamento climatico: il festival Cinemambiente

Il Festival torinese si è concluso il 12 di giugno ed è stato un buono spunto per trattare nuove sfide ambientali che devono affrontare le tecnologie moderne in diversi settore: finanziario, alimentare e industriale. Tra i film di importanza per noi possiamo citare:

  • GOING CIRCULAR di Nigel Walk, Richard Dale. "Un esempio perfetto verso il superamento delle crisi antropogeniche e l’auspicio di modelli produttivi più equi ed efficaci."
  • HOT MONEY di Susan Kucera. "Un viaggio attraverso le complicate realtà dell’attuale sistema finanziario e l’impatto che ha su di esso il cambiamento climatico."
  • SOLUTIONS di Pernille Rose Grønkjær. "Un gruppo di esperti discute sulle possibili soluzioni ai problemi più urgenti del mondo contemporaneo. Specialisti in discipline scientifiche riguardanti l’ambiente, l’economia, la democrazia, i social media, l’istruzione e le tecnologie inerenti all’intelligenza artificiale."

È molto difficile pensare che si possa comprendere l'entità degli impatti delle criptovalute senza avere chiara la panoramica generale del sistema economico-finanziario internazionale. La maggior parte delle volte gli effetti negativi sono il risultato degli squilibri geopolitici tra le nazioni di tutto il mondo.

Criptovalute e cambiamento climatico: i migliori documentari online

Tra i migliori documentari riguardo le criptovalute e il loro impatto sull'ambiente potremmo iniziare da un film finanziato da Bitcoin in risposta alle pesanti accuse riguardo l'uso di "energia sporca" proveniente da fonti di energia non rinnovabile.

"This Machine Greens: Bitcoin and the Future of Clean Energy", affronta appunto le preoccupazioni sul consumo di energia e le loro implicazioni su questa criptovaluta sostenendo che:

"Contrariamente dalle accuse ricevute Bitcoin e il suo algoritmo di consenso basato sul Proof-of-Work rappresentano un uso più efficiente dell'energia soprattutto rispetto al dollaro USA. Questo è il motivo per cui il mining di BTC apre nuove possibilità per la società."

Dopo questa visione occorre guardare un altro film documentario "Trust No One: The Hunt for the Crypto King Movie Review - La realtà che fa riflettere sullo schema di Crypto Ponzi" che riflette l'altro lato della medaglia. Questo video mette in discussione la sostenibilità sociale ed economica del sistema Bitcoin.

Non esiste attualmente un documentario esaustivo che tratti il problema e gli impatti ambientali generati dalle criptovalute ma ci sono moltissime fonti a cui attingere per poter tratte le nostre conclusioni. È difficile reperire i dati necessari perchè il tema è molto delicato e troppo complesso per essere analizzato superficialmente.

Criptovalute e cambiamento climatico: stimolare il pensiero critico

Se non siamo inseriti nel mondo economico-finanziario e non ne conosciamo i processi sarà difficile comprendere fino in fondo le potenzialità e i danni che potrebbero e che stanno provocando le monete digitali. Nello stesso tempo sarà ancora più complicato prevedere degli scenari futuri.

Per stimolare un pensiero critico occorre partire da una semplice premessa: non esiste il concetto di "zero impatto". Nonostante molti progetti si pubblicizzano come "impatto zero" è praticamente impossibile che non ci siano delle conseguenze socio-ambientali dell'uso delle nuove tecnologie.

Bitcoin come le altre monete digitali per essere eco-sostenibile dovrebbe sottostare ad una serie di regole imposta dalle nazioni affinchè venga controllato tutto il processo, dall'estrazione delle risorse all'uso delle criptovalute. La trasparenza di questa catena non è affatto trasparente ma purtroppo non è l'unica.

Il problema della sostenibilità riguarda tutti i settori immaginabili, dall'industria alimentare, alla tessile, alla meccanica ed elettrica/elettronica. Nella maggior parte dei casi l'impatto ambientale è generato da uno scorretto uso delle risorse, sfruttamento del territorio e una gestione insostenibile dei materiali.

Il documentario pubblicato da The Indipendent "How bad is Bitcoin mining for the environment really?" ci fa facilmente capire che ridurre i consumi e usare al 100% fonti di energia rinnovabile permetterebbe alle criptovalute in generale di ridurre drasticamente i loro impatti.

Criptovalute e cambiamento climatico: la trasparenza

La trasparenza è forse il punto chiave dei processi sostenibili. Laddove non è possibile verificare cosa c'è dietro ad un prodotto o ad un servizio è difficile avere fiducia a priori. Una critica costruttiva degli esperti è rivolta al sistema finanziario tradizionale: se sappiamo gli impatti delle criptovalute, sappiamo anche gli impatti delle banche?

Anche qui non esiste ancora uno studio esaustivo riguardo l'impatto ambientale (e sociale) del sistema economico-finanziario tradizionale ma molti esperti hanno cercato di avvinarsi, stimando la maggior parte dei dati dal momento che i livelli di consumo non sono pubblici.

La realtà è creare un sistema totalmente tracciato di ogni singolo processo producendo un semplice codice QR che scansionato ci dà informazioni riguardo "la vita" del nostro prodotto o servizio, dalla nascita al suo uso finale. Le tecnologie ambientali possono garantire un corretto uso delle risorse e permettere alle criptovalute quella rivoluzione che promettono senza generare terribili impatti ambientali.