I cereali più ricchi di fibre e a basso indice glicemico, ecco quali sono

Conosci i cereali che posseggono la maggiore quantità di fibre? Ecco la lista e tutti i loro benefici.

 Cereali ricchi di fibre

I cereali sono importanti non solo per chi vuole perdere peso, ma per tutti quelli che vogliono seguire un regime alimentare completo e sano. Appartengono a questa categoria molti alimenti, che possono essere abbinati con legumi, verdura e sono perfetti sia per le insalate in estate che per le zuppe in inverno.

Danno al corpo umano carboidrati complessi e presentano il vantaggio di avere un basso contenuto glicemico. Questo fattore li rende perfetti anche per chi ha il diabete o l'insulino-resistenza. Inoltre, sono considerate fonti di fibre. Ma vediamo quali cereali ne contengono in quantità maggiore.

Cereali ricchi di fibre

Di seguito verrà fornita una lista dettagliata dei cereali che hanno un alto contenuto di fibre:

  • avena. Questo tipo di cereale contiene molte vitamine appartenenti al gruppo B e minerali, quali ferro, potassio, fosforo e zinco. In pochi sanno che è anche il cereale che possiede il maggior contenuto di proteine. Idonee per chi ha problemi di glicemia, sono ottime anche per prevenire le malattie cardiovascolari

  • couscous. Alimento originario dell'Africa nord-occidentale, ma che man mano si è diffuso in tutto il mondo fino ad arrivare anche sulle tavole degli italiani. A livello glicemico, presenta gli stessi valori della pasta, ma a differenza di quest'ultima la cottura è fatta in maniera totalmente diversa. E ciò comporta un rilascio di glicemia più graduale

  • farro. Diffuso nella dieta mediterranea, questo prodotto alimentare è ricco di proteine. Per chi vuole abbassare il carico glicemico, può preferire la versione integrale

Altri cereali considerati importanti fonti di fibre

La lista continua con i seguenti cereali che posseggono proprietà nutrizionali adatte a tutti:

  • mais. Alimento che consente di dare un buon apporto di carboidrati, fibre e proteine al corpo umano. Tuttavia, è carente di alcuni amminoacidi, i quali possono essere integrati scegliendo l'abbinamento del piatto. Ad esempio, se si abbinano i legumi al mais, il piatto risulta essere completo

  • orzo. Si tratta di un cereale privo di glutine, quindi indicato per le persone celiache. Una porzione di orzo consente di coprire più della metà del fabbisogno quotidiano di fibre

  • miglio. Ricco di proteine e fibre, anche questo cereale è adatto ai celiaci per la mancanza di glutine. Inoltre, ha il vantaggio di avere il più basso indice glicemico in confronto a ad altri tipi di cereali

Leggi anche: Fa dimagrire e rallenta l'invecchiamento, tutti i benefici del pregiato tè matcha