Chi sono i Granfluencer: nonni e nonne come nuovi protagonisti social

Sui social iniziano a impazzare i Granfluencer, influencer un po' cresciuti ma con tanta saggezza e conoscenza da darci: ecco chi sono.

Sui social siamo abituati a vedere giovani e giovanissimi, che con esiti diversi portano contenuti in linea con un target della loro età. Di recente, forse anche per gli utenti più grandi, è arrivato un trend ben differente. Ecco chi sono i Granfluencer.

In questo articolo riportiamo le domande e risposte più chieste dalla nostra comunità.

Sommario:

  1. 1.

    Cosa significa Granfluencer e chi sono?

  2. 2.

    Cosa postano i Granfluencer e perché piacciono?

  3. 3.

    Chi ha inventato il lavoro di influencer?

  4. 4.

    Come entrare nel mondo degli influencer?

Cosa significa Granfluencer e chi sono?

Il termine Granfluencer è semplicemente l’unione di “Influencer” con la particella “Grand”, la stessa che compone le parole “Grandpa” o “Grandma”, cioè nonno o nonna in lingua inglese.

In breve, i Grandfluencer sono i “nonni influencer”, ossia utenti e creatori di contenuti social generalmente sopra i 70 anni. Non è più così raro vederli abituati a usare internet e a raccontarsi nel mezzo dei social media.

Alcuni over 70, infatti, si sono abituati al punto di vista del web e ora sanno portare contenuti di valore. I temi sono estremamente variabili, certo, ma seguono spesso la linea dell’esperienza, della saggezza e dei buoni consigli.

Cosa postano i Granfluencer e perché piacciono?

I Granfluencer, a volte aiutati o intervistati da figli e nipoti più giovani, portano contenuti vari. Di solito si soffermano su buoni ricordi, sull’importanza del loro vissuto e su consigli saggi per chi ha ancora molti più anni davanti.

Alcuni video si contraddistinguono invece per parlare di loro stessi e di come, anche nella terza età, sia possibile vivere una vita attiva, felice, ricca di interessi. Gli anziani insomma non sono certo fuori dal mondo, anzi sanno viverlo e valorizzarlo, a volte anche più dei giovani.

Le storie dei Granfluencer piacciono e raccolgono numerosi follower per vari motivi. Da una parte sono evocative di tempi passati, creano nostalgia e trasudano saggezza. Dall’altra sono piacevoli da ascoltare, più sincere degli ormai inflazionati contenuti “guru” o pubblicità varie dei social. Appaiono come racconti meno curati, più spontanei e genuini.

Chi ha inventato il lavoro di influencer?

Come in altre dinamiche simili, il lavoro di influencer non è stato inventato, ma è venuto col tempo. I primi utenti in grado di riunire grandi masse di follower hanno poi trovato il modo di monetizzare il loro seguito in vari modi.

Queste maniere includono la celebrità acquisita e reinvestita in altri settori, le vendite dirette dei propri prodotti, le collaborazioni con aziende che pagano per essere sponsorizzate e, infine, i pagamenti ricevuti dalle piattaforme stesse per via del traffico a esse portato.

A volte fare l’influencer appare come un guadagno facile e senza sforzo (anche se non è così), tant’è che si trova tra i primi posti nella classifica dei “lavori dei sogni” per i giovani.

Perché la gente segue gli influencer?

Le persone seguono gli influencer per molti motivi. Tra questi l’illusione di vedere persone spontanee come loro (spesso, però, c’è moltissima finzione) oppure il desiderio di scoprire i trend attualmente in voga nel proprio argomento preferito.

Altri li seguono per avere consigli su ogni tema, magari per gli acquisti da fare, i luoghi più belli da vedere o i posti dove mangiare.

Oggi che l’influencer marketing è un fenomeno enorme, alcuni seguono gli influencer per puro spirito di gossip, un po’ come è sempre accaduto con reali, attori e VIP di ogni genere.

Come entrare nel mondo degli influencer?

Non esiste un modo preciso o un trucchetto segreto per entrare nel mondo degli influencer. Ormai è un lavoro a tutti gli effetti e l’unico modo per diventare influencer proficui è lavorare parecchio, come spieghiamo nella nostra guida all’influencer marketing.

Non ci sono scorciatoie: bisogna mettere molto impegno nella progettazione e creazione di contenuti, spendere tantissimo tempo e attendere risultati per nulla certi. Inoltre occorre una buona dose di fortuna per azzeccare trend e viralità.

Ivan Cunzolo
Ivan Cunzolo
Copywriter e SEO Web Writer freelance, classe 1993. Sono nato e vivo a Napoli, amando la mia città. Sin da piccolo ho sempre scritto senza fermarmi mai, prima sulla carta, poi al computer. Al desiderio di diventare giornalista ho unito il nascente interesse per marketing e tecnologie. Mentre iniziavo con tonnellate di articoli in progetti sul web di pura passione, mi sono laureato in Culture Digitali e della Comunicazione alla Facoltà di Sociologia dell'Università Federico II. Da 6 anni sono Copywriter e Web Writer freelance, specializzato nella scrittura SEO.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate