Il Papa nel discorso della domenica di Pasqua: “Pace a Kiev e Gaza”

Il Papa, nel discorso della domenica di Pasqua, ha parlato di pace (sia per Kiev che per Gaza) e di aiuti umanitari. Ecco cosa ha detto

In una Domenica di Pasqua caratterizzata da condizioni meteorologiche avverse, con raffiche di vento che hanno messo alla prova la celebrazione sul sagrato vaticano, Papa Francesco ha mostrato una vivacità e un’energia che hanno sorpreso e rallegrato i fedeli. Nonostante il vento che ha rovesciato l’icona del ‘Resurrexit’ all’inizio della liturgia, il Pontefice ha intrapreso un giro in papamobile scoperta tra i 60.000 presenti in Piazza San Pietro, estendendo il suo percorso ben oltre i confini vaticani.

La celebrazione e le condizioni del Papa

La celebrazione pasquale di quest’anno si è conclusa senza gli intoppi legati allo stato di salute o all’affaticamento che avevano costretto il Papa a rinunciare alla partecipazione alla Via Crucis al Colosseo il Venerdì Santo. Il Triduo Pasquale aveva avuto inizio con le commoventi scene del Giovedì Santo al carcere femminile di Rebibbia, dove Papa Francesco ha lavato i piedi a 12 detenute, in un gesto di umiltà e servizio.

Il messaggio: “Pace, ovunque”

Durante il Messaggio Pasquale dalla loggia centrale di San Pietro, prima della benedizione ‘Urbi et Orbi’, Papa Francesco, pur con la voce un po’ rauca, ha riflettuto ampiamente sul tema della pace, lanciando un appello finora inedito. Ha invitato al rispetto dei principi del diritto internazionale e auspicato uno scambio generale di tutti i prigionieri tra Russia e Ucraina: “tutti per tutti”, ha dichiarato, ricevendo un forte applauso dalla folla. Ha inoltre rinnovato l’appello per garantire l’accesso agli aiuti umanitari a Gaza, esortando a un pronto rilascio degli ostaggi rapiti e a un immediato cessate il fuoco nella Striscia.

Gli aiuti umanitari

Il Pontefice ha parlato dei “massi pesanti” che chiudono le speranze dell’umanità: la guerra, le crisi umanitarie, le violazioni dei diritti umani, la tratta di persone. Il suo pensiero si è rivolto alle vittime dei conflitti in corso nel mondo, in particolare in Israele, Palestina, e Ucraina, invitando a trovare una via di pace per le popolazioni martoriate di queste regioni.

Papa Francesco ha esortato a non permettere che le ostilità continuino ad avere ripercussioni sulla popolazione civile, esprimendo una particolare preoccupazione per il benessere dei bambini, le prime vittime innocenti di questi conflitti. Ha sottolineato che la guerra rappresenta sempre un’assurdità e una sconfitta, invitando a non cedere alla logica delle armi e del riarmo, poiché la pace si costruisce con gesti di apertura e non con le armi.

Il messaggio del Papa ha toccato anche altre situazioni di tensione e conflitto nel mondo, dalla Siria al Libano, dal Caucaso ad Haiti, dal Myanmar alle varie regioni dell’Africa, evidenziando la sua preoccupazione per le vittime di ogni forma di terrorismo e invitando gli autori di tali crimini alla conversione.

In conclusione, Papa Francesco ha rinnovato il suo appello per la solidarietà verso i migranti e i più poveri, esortando alla lotta contro il flagello della tratta di esseri umani e alla protezione di ogni vita umana, da quella dei bambini non nati a quelli privi di cure essenziali o vittime di abusi.

Leggi anche: Giovedì santo: significato e cosa si celebra in questa giornata

Vincenzo Stella
Vincenzo Stella
Vincenzo, 29 anni e sono un copywriter e web editor con una passione per la scrittura fin da giovane. Laureato in giurisprudenza ed avvocato, ho cambiato rotta nel corso degli studi, occupandomi dapprima di web-radio e poi di editoria. Sono appassionato di tech, economia e geopolitica. E adoro le chiacchiere da bar, specialmente se si parla di attualità. La mia passione imperitura per l'arte scritta mi spinge costantemente a migliorare e le mie abilità a tutte le esigenze. Sono sempre alla ricerca di nuove sfide e opportunità per ampliare il mio bagaglio culturale e professionale. Mi occupo di cultura nella vita, anche al di fuori del lavoro. Il teatro ed il volontariato sono il mio carburante nel tempo libero.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate