Scioperi marzo 2024: si parte dalla Giornata internazionale dei diritti delle donne

Scioperi di marzo 2024: sono tante le date da segnare in agenda. Si parte dall'8 marzo, fino al 24. Vediamo quali potrebbero essere i disagi.

Per il mese di marzo 2024 sono diversi gli scioperi in programma, a partire da quello fissato per la Giornata internazionale dei diritti delle donne. Vediamo quali sono le date inerenti le astensioni dal lavoro che si devono segnare in agenda.

Scioperi marzo 2024: si parte con la Giornata internazionale delle donne

Per quel che riguarda gli scioperi, dal trasporto pubblico locale alla scuola, le date a cui prestare attenzione per il mese di marzo 2024 sono diverse. Si parte dalla Giornata internazionale dei diritti delle donne, ossia l’8 marzo, che come ogni anno vedrà manifestazioni e cortei in tutta Italia. Nel 2024, alla luce dei femminicidi che stanno sconvolgendo l’Italia ogni giorno, immaginiamo che le cerimonie saranno ancora più numerose.

Per la giornata dell’8 marzo, Adl Cobas, Cobas Sanità Università e Ricerca, Cub, Slai Cobas per il sindacato di classe, Usb e Usi hanno proclamato uno sciopero generale di 24 ore per le lavoratrici e i lavoratori di tutti i settori: pubblici, privati e cooperativi. E’ richiesta l’astensione totale dal lavoro, quindi l’intera giornata. Per il personale addetto alla circolazione, ai trasporti e all’attività ferroviaria la fascia oraria interessata va dalle ore 00:00 alle ore 21:00. I Vigili del Fuoco sciopereranno dalle ore 8:00 alle 14:00, mentre la Sanità da inizio primo turno a fine ultimo turno. Le Autostrade, infine, inizieranno alle 22:00 del 7 marzo e finiranno alle 22:00 dell’8 marzo.

Sempre nella Giornata internazionale dei diritti delle donne, anche Flc Cgil ha proclamato uno sciopero che riguarda tutto il personale del comparto istruzione e ricerca, compresi i docenti universitari e tutto il personale della formazione professionale e delle scuole non statali. I motivi dello sciopero sono la disparità salariale di genere, che purtroppo ancora oggi è uno dei tanti mali della nostra società, i già citati femminicidi e i buchi neri della legge di riferimento e lo sfruttamento della donna.

Scioperi marzo 2024: ecco tutte le date da segnare in agenda

Dopo la Giornata internazionale dei diritti delle donne, gli scioperi proseguono con quello del 13 marzo 2024 per il personale di Rfi addetto alla manutenzione delle infrastrutture. L’astensione dal lavoro durerà 8 ore, ossia l’intero turno di lavoro.

Il 18 marzo lo sciopero riguarderà il trasporto locale della Sicilia, ossia le aziende della Regione Sicilia, Segesta Autolinee, Sicilbus, Etna Trasporti e Interbus Regione Sicilia. L’astensione dal lavoro è di 4 ore, dalle 9:30 alle 13:30. Riguarda anche i lavoratori di Tep a Parma, mentre il 19 marzo toccherà a Bolzano.

Anche Milano sarà interessata da uno sciopero importante, che creerà parecchi disagi perché interessa il trasporto pubblico di Atm. La data da segnare in agenda è il 22 marzo, con Al-Cobas che invita a sospendere il servizio per ben 24 ore. Infine, segnaliamo lo sciopero proclamato dall’Assemblea Nazionale PDM/PDB per il personale di macchina e di bordo di Ferrovie dello Stato, dalle 21:00 del 23 marzo alle 21:00 del 24 marzo. Il 23 marzo sciopereranno anche i dipendenti della società Enav di Verona Aeroporti e quello navigante e di condotta di Air Dolomiti. Infine, sempre il 23 marzo, ci sarà un’astensione del lavoro di 24 ore del personale di Busitalia – Sita Nord Regione Umbri.

Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi
Copywriter, classe 1985. Laureata in Scienze Storiche presso l'Università La Sapienza di Roma, con una seconda laurea in Scienze Religiose alla Pontificia Università Lateranense, ho una passione per la scrittura e la lettura. Ideatrice di un blog dedicato ai libri, il mio motto è πάντα ῥεῖ, tutto scorre.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
773FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate