Sport: per perdere peso, è meglio in tarda mattinata. Ecco gli orari per allenarsi

È sempre più in voga il trend che privilegia alcuni orari della giornata per allenarsi e perdere peso. Ecco perché fare sport a quest'ora.

Si sente sempre più parlare di workout ormonali e di cronobiologia, vale a dire la scienza che studia il legame esistente tra gli orari dei pasti, il peso corporeo e l’appetito.

Anche per quanto concerne le attività sportive, è sempre più in voga il trend che vede privilegiare alcuni orari della giornata, rispetto ad altri, per poter ottimizzare gli esercizi ginnici e quindi ottenere maggiori risultati, a parità di impegno e fatica.

Infatti, seguendo in maniera regolare il proprio orologio biologico, è possibile accelerare il metabolismo dei grassi, nel momento in cui si scelgono gli orari giusti per allenarsi.

Ecco dunque quando andare ad allenarsi e perché.

Sport in tarda mattinata: perché fa dimagrire di più. Lo studio

La ricerca di cui diamo notizia fa capo ai risultati raggiunti dagli scienziati del Karolinska Institutet in Svezia e dell’Università di Copenaghen, in Danimarca.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.

In sostanza, l’obiettivo della ricerca era quello di evidenziare se, in qualche modo, il metabolismo dei lipidi potesse collegarsi a un preciso orario di allenamento, da svolgere preferibilmente al mattino o alla sera.

I risultati emergono da test effettuati sui topi. Il team di Juleen. R. Zierath, ha messo in evidenza come questi animali, fatti esercitare nella loro cosiddetta “fase attiva precoce” (che corrisponde alle ore del mattino, per noi esseri umani), riuscissero a bruciare un quantitativo di grassi superiore rispetto ad altri che invece svolgevano la stessa attività ma in orari differenti.

Quindi, partendo da tali considerazioni, si è potuto dimostrare che l’allenamento svolto al mattino è sicuramente più efficace, a parità di tipologia e di intensità, rispetto a quello condotto invece nelle ore del pomeriggio.

A che ora fare sport per dimagrire

In realtà, sono diversi gli studi che sono stati condotti al riguardo e i risultati che abbiamo appena presentato sono soltanto gli ultimi di una lunga serie.

Il punto focale su cui concentrare l’attenzione è che, avendo la possibilità di allenarsi al mattino, senza dubbio è questo il momento della giornata da privilegiare per fare sport.

Dopo una notte di digiuno infatti, l’organismo che si mette in moto a stomaco vuoto riesce a bruciare più calorie perché attinge dalla propria riserva di grassi, quale prima fonte di energia.

In linea generale dunque, allenarsi intorno alle 8.30 del mattino e a digiuno, sicuramente risulta essere efficace ai fini del dimagrimento e della tonificazione dei muscoli. Allenandosi in tarda mattina, tra le 11 e le 12 ad esempio, è necessario però provvedere già dalle 8 a fare colazione.

A questo proposito, cogliamo l’occasione per mettere in evidenza anche quanto sia importante scegliere con cura gli alimenti da mangiare in vista di un allenamento e soprattutto gli orari in cui alimentarsi.

Quante volte a settimana bisogna fare sport per dimagrire

Anche a tal proposito, un nuovo fitness trend si impone e va ad esaltare gli allenamenti dolci e più regolari, a scapito delle sessioni ad alto impatto e con un carico di lavoro estremamente elevato.

In linea di massima, si può affermare che 3-4 sedute alla settimana sono in realtà sufficienti per tonificare il corpo, perdere qualche chilo di troppo e ritrovare energia.

Allenarsi invece tutti i giorni a ritmo sostenuto, non sortisce gli stessi effetti benefici, in termini di salute e forma fisica.

Ciò che infatti è più rilevante, sotto questo aspetto, è la costanza degli allenamenti e non la durata prolungata o la maggiore intensità.

In parole semplici e chiare, è preferibile camminare a passo sostenuto 30 minuti al giorno e non invece dedicare due ore di seguito all’attività fisica, ma solo nel weekend.

Orario migliore per allenarsi a casa

Chi dunque lavora da casa ad esempio oppure non ha impegni di tipo professionale, può scegliere di allenarsi nelle ore del mattino, ottenendo così il massimo del beneficio in termini di resa fisica.

Se però si lavora in smartworking e i ritmi sono serrati, allora la soluzione ideale è quella che prevede di camminare per 5 minuti sul tapis roulant, ogni 30 minuti che si resta seduti davanti al computer.

Questo infatti, come dimostrano altri risultati di ricerche in tale ambito, è l’unico ritmo in grado di apportare vantaggi tangibili in termini di forma fisica e soprattutto di salute, riuscendo a mantenere sotto controlli valori come il colesterolo, la glicemia e la pressione sanguigna.

Chi invece svolge un regolare orario di ufficio 9-18, chiaramente avrà maggiori difficoltà nel gestire il tempo da dedicare allo sport. Ovviamente in questi casi, iscriversi a un corso serale di ballo o recarsi in palestra dopo il lavoro per un paio di volte a settimana è la scelta ottimale.

Nel weekend si può approfittare per fare una camminata veloce all’aperto, per circa 45 minuti o un’ora.

Natalia Piemontese
Natalia Piemontese
Consulente lavoro online e professioni digitali, classe 1977. Sono Natalia, Piemontese di cognome, pugliese di nascita e calabrese d'adozione. Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Bari, ho conseguito un Master in Selezione e Gestione delle risorse umane. Mamma bis, scrivo sul web dal 2008. Sono specializzata in tematiche del lavoro, business nel digitale e finanza personale. Responsabile del blog #mammachebrand, ho scritto un e-book "Mamme Online, come gestire casa, lavoro e figli".
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
778FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate