Twitter

Twitter. Il nome e le caratteristiche principali

Twitter nasce nel 2006 (il 21 marzo di quell’anno Jack Dorsey, uno degli inventori, inviava il primo tweet), come diretto concorrente del padre di tutti i social network, Facebook, che allora stava diffondendosi con gran successo. Ma mentre il secondo, ben più famoso, puntava a una condivisione di materiale (foto, idee, avvenimenti), il primo invece nasceva quasi come un network d'informazione. Infatti la caratteristica principale di Twitter sono i suoi post, formati da non più di 140 caratteri. Una limitazione che nasce dal fatto che i suoi ideatori avevano intenzione di mettere il cellulare al centro della scena e non più il pc. Infatti in quel periodo gli smartphone erano nella loro fase iniziale e non costituivano la maggioranza degli accesi ad Internet, come oggi. Eppure, con una lungimiranza notevole, gli ideatori di Twitter, Evan Williams, Biz Stone, Noah Glass e Jack Dorsey avevano intuito che a differenza del personal computer, il telefonino accompagna la persona ovunque ed è in grado di fornire l’informazione in loco e real time.

Un’altra prova del loro originalissimo approccio al mondo della comunicazione sta proprio nel nome, quel Twitter datogli da Noah Glass, che in inglese significa cinguettio e che originariamente avrebbe dovuto essere scritto twttr ossia con i tasti 7-8-9 del telefonino. Tutti vicini tra loro e perciò facilmente individuabili. Quindi ecco già formati i cardini del nuovo social network: razionalizzazione estrema del messaggio, velocità di trasmissione, essenzialità. 140 caratteri e basta. U’idea che però poteva essere allo stesso tempo un limite. Infatti un messaggio che alla fine non era più lungo di un sms si sarebbe perso nell’oblio della Rete visto che Google non li indicizza. O per meglio dire non li indicizza più visto che un primo accordo fu trovato nel dicembre del 2009 ma poi l’accordo, scaduto a luglio del 2011 non fu più rinnovato, anche se recentemente, l’intenzione è tornata. Per la precisione, però, le pagine più re-twittate, invece, aumentano la loro popolarità sui motori di ricerca migliorando quindi il PageRank.

2007 anno della svolta

Infatti il cinguettio inizialmente rimase relegato alla schiera degli appassionati e degli sviluppatori. Le cose cambiarono invece nel 2007 per due fortunati eventi. Il primo è stato il South by Southwest festival, una manifestazione culturale che si occupa di musica e cinema ma che ha anche una sezione dedicata alla comunicazione interattiva. Durante la presentazione di Twitter, infatti, gli utenti triplicarono in sole ventiquattrore passando da 20mila a 60 mila.

Il secondo, invece, fu l’invenzione dei retweet e cioè la possibilità di inoltrare un messaggio come si fa con la posta elettronica. In questo modo il messaggio poteva sfruttare una diffusione che imitava la viralità dei post di Facebook.

Ci sarebbe anche una terza importantissima novità, sempre nata nel 2007 che ormai è da considerarsi l’anno della svolta, i cosiddetti hastag. All’origine ci sarebbe l’intuizione di Chris Messina, ex dipendente di Google, il quale, se non proprio l’inventore del famosissimo simbolo # e della logica che lo vorrebbe come strumento per raggruppare i messaggi riferibili a un singolo argomento, resta comunque il primo ad averlo applicato ai tweet. Almeno fino a quando la storia non lo smentirà.

Ormai l'uccellino poteva cinguettare al di fuori della sua gabbietta e volare felice nel cielo della Rete. Ora non rimaneva altro che vedere le reazioni della comunità. E queste furono ottime.

Le novità e i concorrenti

Da qui alla creazione di abbreviazioni (indispensabili per un servizio nato sulla brevità), personalizzazione del servizio (con la nascita ad esempio dei follow friday, i venerdi in cui vengono suggeriti nuovi utenti da seguire, oppure i favorite), il passo è breve. Un passo che viene fatto sempre dalla comunità di Twitter che è la prima a proporre e suggerire i cambiamenti. Ma la carta vincente restava sempre la semplicità di utilizzo, la facilità d’accesso e l’immediatezza del messaggio che vennero facilitate da una piattaforma open source che si adattava a tutti i dispositivi mobili. Ottimo, quindi per i cellulari che stavano conquistando il mondo della comunicazione e che invece, avevano lasciato a terra il più blasonato avversario, Facebook, troppo macchinoso e soprattutto bloccato proprio da quell’impaginazione ampia che mal si adattava al nuovo dispositivo.

A tutt’oggi i numeri del famoso social network che dal suo primigenio campo d’azione e cioè l’informazione, si è spostato ad un altro un po’ più soft come lo showbiz, sono impressionanti: quotidianamente in media vengono inviati circa 400 milioni di tweet ai quali vanno aggiunti anche le foto che il servizio, recentemente, ha aumentato nelle dimensioni, inviati da oltre 200 milioni di utenti. Ma la battaglia sugli user è ancora in atto visto che i nemici mordono alle spalle con whatsApp, l’app di intstant messaging che ha toccato proprio a giugno i 250 milioni di utenti e Skype, il più famoso servizio Voip al mondo, che ne tocca 280 milioni. Certo ben lontani dal miliardo di utenti di Facebook, ma è pur vero che il colosso ha avuto il problema opposto: tanti users che non monetizzano. Il che è un problema per chi si trova a dover “giocare in Borsa. E lo stesso problema che potrebbe avere presto anche Twitter il quale ha dato l’annuncio della sua intenzione di farsi quotare a Wall Street. Gli esperti, per ora, stimano un valore intorno ai 10 miliardi di dollari.

Per maggiori informazioni TWITTER



730 precompilato online scadenza 23 luglio, il tempo ora stringe

730 precompilata e Irpef 2019, la destinazione del 5, del 2 e dell'8 per mille. Calendario completo scadenze per la stagione dichiarativa 2019. Come trasmettere correttamente il modello 730 web precompilato. Dichiarazione redditi presentata per la prima volta? Occhio a spunta e residenza anagrafica. Presentazione del 730 online congiunto con il coniuge, ecco come fare.

730 precompilato online scadenza 23 luglio, il tempo ora stringe







Criptovalute: Ripple rischiatutto, su XRP partono grandi manovre

Kieran Kelly via Twitter, si chiede: perché comprare Ripple? I fan di XRP e la rete globale sui pagamenti transfrontalieri. Ripple sarà davvero la risorsa digitale più liquida disponibile? E sulle quotazioni di XRP, perché essere ottimisti?

Criptovalute: Ripple rischiatutto, su XRP partono grandi manovre

Criptovalute: Bitcoin da oggi al 2025, Willy Woo conferma tutto

Bitcoin 2013-2019, da 200 a 20 mila dollari. Capitalizzazione BTC moltiplicata per 5 rispetto a quella attuale. Oro digitale valuta nativa di Internet secondo Willy Woo. Previsioni bullish sul Bitcoin, e non scordiamoci nemmeno di John McAfee!

Criptovalute: Bitcoin da oggi al 2025, Willy Woo conferma tutto

Criptovalute: Bitcoin a 100.000, il grande boom BTC di Pompliano

Anthony Pompliano, Bitcoin a 100.000 solo col principio domanda-offerta. Esplosione BTC inevitabile ma non subito secondo l'esperto. Cofondatore di Morgan Creek Digital Assets mai così bullish sull'oro digitale.

Criptovalute: Bitcoin a 100.000, il grande boom BTC di Pompliano

Criptovalute: Bitcoin rally e crash, ma guadagni fino al 15.000%

Bitcoin da 14mila al crollo sotto i 10.000 dollari. Le monete virtuali esplosive nel 2019. Egretia (EGT), token basato su Ethereum. Clipper Coin (CCCX), la cripto per la finanza sulla blockchain. EDUCare (EKT), esplosione dei prezzi partendo da quotazioni quasi azzerate. Qubitica (QBIT) nella Top 50 tra le criptovalute. ChainLink (LINK), mese di giugno 2019 da incorniciare.

Criptovalute: Bitcoin rally e crash, ma guadagni fino al 15.000%

Wall Street: effetto fionda Trump-Xi Jinping, Boeing solo bufera

Dow Jones, male Boeing. Azioni semiconduttori in grande spolvero. Nyse, The Greenbrier Companies conto alla rovescia per la trimestrale. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street: effetto fionda Trump-Xi Jinping, Boeing solo bufera

Criptovalute: Ripple bomba estiva a +1800%, XRP vamos a la playa

Rally Ripple, un +200% facile facile dietro l'angolo? Valore di mercato di XRP, i prezzi sono ampiamente sottovalutati? Partnership Ripple-MoneyGram per semplificare la gestione della liquidità globale. Lo scenario tecnico di breve termine su Ripple, la correzione da area 0,50 dollari è ancora in corso?

Criptovalute: Ripple bomba estiva a +1800%, XRP vamos a la playa

Reddito di cittadinanza 2019, Isee corrente salva i disoccupati

Reddito di cittadinanza, con Isee corrente si favorisce chi ha perso il posto di lavoro. Disoccupato dal 2018? Si aprono le porte per l'accesso al sussidio. Le dichiarazioni del vicepremier Luigi Di Maio. Decreto Crescita e reddito cittadinanza, la platea dei beneficiari è destinata ad aumentare. Ma sul sussidio i Centri per l'Impiego ed i navigator non decollano. La figura controversa del navigator, un precario a caccia di lavoro stabile per terzi.

Reddito di cittadinanza 2019, Isee corrente salva i disoccupati

Criptovalute: Bitcoin decolla come un razzo, ora ci divertiamo

Quotazioni Bitcoin esplosive, rally fino a lambire quota 11.200 dollari. Target rialzista choc per l'oro digitale considerando i precedenti cicli parabolici. Peter Brandt non a caso avverte: BTC si trova nella quarta fase parabolica, e potrebbe prendere di mira i $ 100k. Un mercato rialzista sulle criptomonete come nessun altro nei suoi 45 anni di trading.

Criptovalute: Bitcoin decolla come un razzo, ora ci divertiamo

Criptovalute: Bitcoin a 62000 in 3 mesi, BTC come palla di fuoco

Bitcoin a +570% in 147 giorni, corsi e ricorsi storici. Oro digitale verso nuovi massimi annuali, tre ragioni per crederci. Le previsioni su BTC di Tyler Winklevoss. Attenzione ai Futures Bakkt Bitcoin, il 22 luglio i primi test!

Criptovalute: Bitcoin a 62000 in 3 mesi, BTC come palla di fuoco

Criptovalute: Bitcoin, Tom Lee sgancia un nuovo prezzo obiettivo

Criptomoneta Facebook dà legittimazione a tutto il settore. Bitcoin, target price Tom Lee a 40.000 dollari. Libra e BTC? Possono convivere! Il futuro, finanza decentralizzata e BTC come riserva di valore. Libra, la nuova moneta virtuale di Mark Zuckerberg, non è inoltre una minaccia al Bitcoin, ma complementare. Ecco perché.

Criptovalute: Bitcoin, Tom Lee sgancia un nuovo prezzo obiettivo

Criptovaluta Bitcoin impeperonata, Pompliano apre gas a martello

Mercato criptovalute verso una fase toro che potrebbe avere dell'incredibile. Bitcoin a 10mila dollari? Non si vedono da un bel pezzo! Sentiment BTC, dalla capitolazione al bull market. La view di Anthony Pompliano, co-fondatore e partner di Morgan Creek Digital, che è pure bullish sul progetto crypto di Facebook, ed il punto della situazione sull'oro digitale sul mercato delle criptomonete.

Criptovaluta Bitcoin impeperonata, Pompliano apre gas a martello
apk