All'interno di questa guida, andremo a mostrare e ad analizzare tutto ciò che riguarda la Prescrizione!

Inizialmente, vedremo: che cosa vuol dire "andare in prescrizione"? Quali reati vanno in prescrizione? Quali sono i reati che non si prescrivono? Quali sono i termini? Quanto dura? Da quando decorre?

Per poi, approfondire, andando a parlare di: che cos'è la sospensione? Quando avviene? Che cos'è l'interruzione? Quando avviene? Quali sono gli effetti della sospensione e dell'interruzione? Che differenza c'è tra sospensione ed interruzione? Che cosa si intende per decadenza? Cosa hanno in comune e quali sono le differenze tra la prescrizione e la decadenza?

Qua sotto potrete prendere visione di un breve video, il quale è stato realizzato ed è stato pubblicato sul canale YouTube di "Giuseppe Pappa", nel quale viene spiegato, in una maniera estremamente chiara e precisa, tutto quello che riguarda la prescrizione ed, in particolare, quali sono le differenze che intercorrono tra questa procedura e l'assoluzione.

Inoltre, se hai interesse nell'approfondire tutte le notizie che riguardano l'ambito della legalità oppure se vuoi ricevere una consulenza da un avvocato penalista, allora ti consiglio di recarti all'interno del sito web: "https://studiolegalepappa.com/".

Cosa vuol dire andare in prescrizione?

Il primo passo che ci appresteremo ad effettuare all'interno di questa breve guida, sarà quello di andare a dare, inizialmente, una breve definizione e di andare a parlare, in particolare, di che cosa vuol dire "andare in prescrizione".

Nello specifico, questa terminologia sta ad indicare l'estinzione di un reato, nel momento in cui è trascorso un determinato periodo di tempo che, come avallato dalla legge.

In questo caso, dal momento che non è stata emessa nessuna sentenza nei confronti del soggetto che ha commesso il reato, il giudice dovrà scagionare l'imputato da tutte le accuse.

Quali reati vanno in prescrizione e quali non si prescrivono?

Dopo aver dato, inizialmente, una breve definizione e dopo aver parlato, in particolare, di che cosa vuol dire "andare in prescrizione", passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, quali reati si estinguono nel momento in cui è trascorso un determinato periodo di tempo e quali reati, invece, non si prescrivono.

Nello specifico, la legge prevede che si possono prescrivere tutti i reati penali commessi, in un termine di tempo pari a 3 o a 6 anni.

Però la legge prevede anche delle particolari tipologie di reati che non si possono prescrivere, ossia:

  • I reati che sono stati puniti con la pena dell'ergastolo;
  • I reati per i quali colui che ha commesso i fatti contrari all'ordinamento giuridico, decide, di sua iniziativa, di non usufruire della prescrizione.

Quali sono i termini di prescrizione? La durata!

Dopo aver parlato di quali reati vanno in prescrizione e di quali reati, invece, non si prescrivono, passiamo adesso a vedere, per l'appunto, tutto quello che riguarda la durata di questa particolare procedura che estingue il reato, nel momento in cui è trascorso un determinato periodo di tempo, concentrandoci, in particolare, su quali sono i termini di prescrizione.

Nello specifico, per calcolare il termine di prescrizione previsto dalla legge e indicato all'interno dell'art. 157 del Codice Penale, si ha bisogno di considerare alla pena che si è stabilita per il reato commesso.

In ogni caso, però, questa particolare procedura interviene dopo un tempo minimo di 6 anni, i quali scendono a 4 anni per le contravvenzioni.

Prescrizione: da quando decorre?

Dopo aver parlato di tutto quello che riguarda la durata ed, in particolare, quali sono i termini di prescrizione, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, da quando decorre questa particolare procedura che estingue il reato, nel momento in cui è trascorso un determinato periodo di tempo.

Nello specifico, i termini di decorrenza di questo procedimento si configurano in maniera diversa, in base alla tipologia di reato che viene commesso. In particolare, ecco quando decorre questa situazione:

  • Per il reato consumato, dalla data in cui è avvenuto il fatto;
  • Per il reato tentato, dalla data è terminato il tentativo;
  • Per il reato permanente (o continuato), dalla data in cui è stata interrotta questa continuità.

Prescrizione per reati verso i minori: da quando decorre?

Dopo aver mostrato da quando decorre la prescrizione, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, da quando decorre questa particolare procedura che estingue il reato, nel momento in cui è trascorso un determinato periodo di tempo, quando il fatto, vietato dall'ordinamento giuridico, è stato commesso verso un soggetto minore.

Nello specifico, questa tipologia di reato, essendo ritenuta più grave dalla giurisprudenza, richiede una decorrenza maggiore.

In particolare, i reati verso i minori iniziano a decorrere dal giorno del compimento del 18° anno di età di colui che ha subito il reato.

Che cos'è la sospensione della prescrizione?

Dopo aver mostrato da quando decorre la prescrizione per quei reati che sono stati commessi verso i minori, passiamo adesso a dare, invece, una breve definizione e a vedere, in particolare, che cos'è la sospensione di questa particolare procedura che estingue il reato, nel momento in cui è trascorso un determinato periodo di tempo.

Nello specifico, la sospensione è disciplinata dall'art. 159 del Codice Penale.

In particolare, questa procedura non fa perdere la decorrenza dei termini che si è maturata fino a quel momento, perciò una volta che riprendere la prescrizione, al tempo futuro sarà aggiunto quello precedente rispetto alla sospensione.

Quando si sospende la prescrizione penale?

Dopo aver dato una breve definizione e dopo aver parlato, in particolare, di che cos'è la sospensione della prescrizione, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, quando si sospende questa particolare procedura che estingue il reato, nel momento in cui è trascorso un determinato periodo di tempo.

Nello specifico, come stabilito e modificato mediante la riforma del 2020, la sospensione ha luogo nel momento in cui viene pronunciata dal giudice la sentenza di primo grado nei confronti dell'imputato che ha commesso il reato.

Cosa vuol dire interrompere la prescrizione?

Dopo aver parlato di quando si sospende la prescrizione penale, passiamo adesso a dare, invece, una breve definizione e a vedere, in particolare, che cosa vuol dire interrompere questa particolare procedura che estingue il reato, nel momento in cui è trascorso un determinato periodo di tempo.

Nello specifico, l'interruzione è disciplinata dall'art. 160 del Codice Penale.

In particolare, questa procedura fa perdere la decorrenza dei termini che si è maturata fino a quel momento, perciò una volta che riprendere la prescrizione, al tempo futuro non sarà aggiunto quello precedente rispetto all'interruzione.

Quali sono gli atti interruttivi della prescrizione?

Dopo aver dato una breve definizione e dopo aver parlato di che cosa vuol dire interrompere la prescrizione, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, quali sono gli atti che interrompono questa particolare procedura che estingue il reato, nel momento in cui è trascorso un determinato periodo di tempo.

Nello specifico, ecco le tipologie di atti interruttivi:

  • Le misure cautelari;
  • Il fermo;
  • L'arresto;
  • L'Interrogatorio;
  • L'invito a presentarsi all'interrogatorio;
  • L'udienza per la richiesta di archiviazione;
  • Il rinvio a giudizio;
  • L'udienza preliminare;
  • L'udienza di applicazione della pena;
  • I vari giudizi.

Quali sono gli effetti della sospensione e dell'interruzione?

Dopo aver parlato di quali sono gli atti interruttivi della prescrizione, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, quali sono gli effetti che si manifestano quando avvengono la sospensione e l'interruzione di questa particolare procedura che estingue il reato, nel momento in cui è trascorso un determinato periodo di tempo.

Nello specifico, gli effetti della sospensione e dell'interruzione sono disciplinati dall'art. 161 del Codice Penale.

In particolare, questa previsione legislativa dispone che:

  • Gli effetti della sospensione si rivolgono a tutti gli imputati;
  • Gli effetti dell'interruzione si estendono a tutti quei soggetti che hanno commesso il reato.

Cosa si intende per decadenza?

Prima di andare a terminare questo breve articolo e dopo aver parlato di quali sono gli effetti che si manifestano quando avvengono la sospensione e l'interruzione della prescrizione, passiamo adesso a dare, invece, una breve definizione e a vedere, in particolare, che cosa si intende per decadenza di questa particolare procedura che estingue il reato, nel momento in cui è trascorso un determinato periodo di tempo.

Nello specifico, la decadenza è disciplinata dall'art. 161 bis del Codice Penale.

In particolare, per ritrovarsi in questa situazione occorre che il giudice pronunci una sentenza, anche di primo grado, nei confronti dell'imputato che ha commesso il reato, in modo che cessino di maturare i termini della prescrizione.

Cosa hanno in comune e quali sono le differenze tra la prescrizione e la decadenza?

Ed infine, per andare a concludere questa breve guida, dopo aver dato una breve definizione e dopo aver parlato di che cosa si intende per decadenza, passiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere, per l'appunto, che cosa ha in comune questa particolare procedura con la prescrizione e quali sono le principali differenze che intercorrono tra queste due.

Nello specifico, la prescrizione e la decadenza hanno in comune la questione che riguarda il decorso del tempo.

Ciò che li distingue, invece, è indicato all'interno dell'art. 2964 del Codice Civile, il quale prevede che:

  • La prescrizione possa essere sospesa e interrotta;
  • La decadenza non possa essere interrotta e possa essere sospesa, ma solo in alcuni casi.