Il nuovo BTP Valore conviene davvero? Ecco il confronto con altri titoli di Stato

Al via da lunedì 26 febbraio l'emissione di BTP Valore: ecco il confronto tra il nuovo BTP riservato ad investitori retail e altri titoli di Stato.

Dal 26 febbraio al 1 maggio 2024 è possibile sottoscrivere il nuovo BTP Valore emesso dal MEF. Il titolo con rendimento medio al 3,65% annuo e premio fedeltà offre un importante opportunità di investimento agli investitori e risparmiatori italiani. Tuttavia sul mercato numerosi altri BTP e strumenti garantiti dallo Stato italiano che possono offrire rendimenti analoghi e in alcuni casi superiori al BTP valore, la cui scadenza avverrà nel 2030. Ecco quali sono.

Cos’è il BTP Valore

Il BTP Valore è un particolare titolo di Stato, emesso dal Ministero dell’Economia e delle Finanze del governo italiano e garantito da cassa depositi e prestiti. La particolarità di questo BTP sta nel fatto che è un titolo riservato ad investitori retail, che quindi può essere acquistato direttamente dagli investitori e piccoli risparmiatori, tramite banche, poste o home banking.

Il titolo è presentato dal MEF come un obbligazione estremamente vantaggiosa, il cui obbiettivo, a medio termine, è quello di proteggere e dare valore ai risparmi degli italiani. Da qui il nome BTP Valore.

Per fare ciò, il MEF ha previsto una procedura d’acquisto semplificata che consente in pochi minuti di sottoscrivere BTP Valore, a partire da un taglio minimo da 1000€. Caratteristiche queste ultime che rendono il BTP Valore molto simile ad un buono fruttifero postale, tuttavia, vi sono alcune significative differenze.

Come anticipato, si tratta di un titolo di Stato che offre diversi vantaggi aggiuntivi, oltre ai classici vantaggi previsti dai BTP Italiani, come ad esempio l’esenzione dal calcolo ISEE fino ad un massimo di 50.000€ e la tassazione agevolata al 12,5%.

Il principale vantaggio di questo BTP sta nei suoi rendimenti, derivanti principalmente dalle cedole trimestrali, questo vuol dire che BTP valore paga i propri interessi trimestralmente con meccanismo Step UP 3+3, ovvero, per i primi tre anni, il BTP Presenterà un tasso d’interesse fisso, mentre negli ultimi tre anni, il rendimento sarà incrementato in modo progressivo.

Per essere più precisi, il tasso d’interesse per i primi 3 anni è fissato al 3,25%, mentre per il secondo ed ultimo triennio è fissato al 4%. In media quindi, nell’intero periodo, il tasso d’interesse medio è del 3,65% annuo.

Altro vantaggio estremamente importante, è il premio fedeltà, un premio dello 0,7%, versato alla scadenza del titolo ai soli investitori che avranno acquistato il titolo tra il 26 febbraio ed il 1 marzo 2024 e lo avranno mantenuto fino alla scadenza.

Differenze tra BTP Valore e altri BTP

Il BTP Valore è un titolo di Stato che, se pur appartiene alla famiglia dei Buoni Poliennali del Tesoro, presenza alcune differenze significative rispetto agli altri BTP, differenze che possono rappresentare vantaggi e svantaggi a seconda dei casi.

La prima sostanziale differenza tra BTP Valore e altri BTP sta nei suoi rendimenti, i rendimenti dei BTP Valore infatti sono certi e fissi, il titolo infatti versa i propri interessi sulla base di un tasso fisso prestabilito, e un premio finale prestabilito.

Per essere più precisi, il rendimento del BTP Valore Marzo 2030, prevede, un premio fedeltà allo 0,7% del capitale investito, significa che su un investimento minimo di 1000€ il titolo verserà un premio fedeltà di 7€, a cui aggiungere un tasso fisso al 3,35% annuo per i primi 3 anni ed un tasso al 4% per i successivi 3 anni, di conseguenza, il tasso medio annuo per il BTP Valore è del 3,65% che sale al 3,75% con il premio fedeltà.

Questa condizione offre un netto vantaggio rispetto ad altri BTP in scadenza al 2030, i cui rendimenti sono generalmente inferiori al 3,75% annuo e soprattutto variabili.

I BTP, in particolare quelli a lunga scadenza, sono infatti esposti alle oscillazioni dei mercati e alla variazione dei tassi di interesse e dell’inflazione, e possono acquisire come perdere valore. La maggiore stabilità dei BTP Valore, rispetto ad altri BTP permette una maggiore e più efficace pianificazione dei propri investimenti.

Migliori BTP in alternativa di BTP Valore

Se si guarda al mercato dei BTP ci ritroviamo di fronte un panorama immenso, con titoli in scadenza tra il 2024 ed il 2067 i cui rendimenti possono andare dai 2,8% al 3,75%.

Tra i titoli in scadenza nel 2030, lo stesso anno in cui scadrà il BTP Valore, troviamo il BTP Marzo 2030, il BTP Futura con scadenza a novembre 2030, il BTP Italia con scadenza a maggio 2030 oltre al BTP Valore in scadenza a Marzo 2030.

I rendimenti di BTP Valore e BTP ordinario, in scadenza a Marzo 2030 sono molto vicini tra loro, se da un lato infatti il BTP Valore offre un rendimento medio annuo al 3,625% che sale al 3,75% con il premio fedeltà, il BTP ordinario in scadenza lo stesso mese, offre un rendimento al 3,75% secondo i dati di borsa Italiana, tale rendimento tuttavia è soggetto ad oscillazioni e variazioni.

I due BTP in scadenza a Marzo 2030 sono tra i titoli con rendimento maggiore per il 2030, altri invece, offrono rendimenti medi più bassi, BTP Futura ad esempio, secondo i dati del MEF offre un rendimento al 3,5% mentre il BTP Italia offre un rendimento al 2,95%.

Se si sposta lo sguardo oltre il 2030, il titolo più redditizio risulta essere il BTP in scadenza ad Aprile 2045, il cui tasso fisso è all’1,5% ed offre una cedola annuale al 2,078% che si traduce in un rendimento netto, al 2045, pari al 4,5%, mentre il titolo meno redditizio è il BTP in scadenza a settembre 2024, con un tasso al 2,35% e una cedola al 2,04% che, se sottoscritto in questo momento, produrrebbe un rendimento netto dello 0,67%.

Di seguito una lista dei Migliori BTP alternativi al BTP Valore in cui è possibile investire.

Il primo e più redditizio BTP alternativo al BTP Valore è, come anticipato, il BTP con scadenza ad Aprile 2045, per questo titolo, presente sul mercato con ISIN IT0005438004 e il MEF offre un tasso all’1,5% ed un rendimento netto al 4,5%, per questo titolo sono previsti 21 anni residui.

Segue il BTP con scadenza a Settembre 2051, sul mercato con ISIN IT0005425233 per il quale è prevista un tasso all’1,7%, ed un rendimento netto al 4,48%.

Altri tutolo da segnalare è il BTP con scadenza a settembre con ISIN IT0005480980, per questo titolo è prevista una cedola scadenza 01/09/2052, con un tasso al 2,15% ed un rendimento netto del 4,39%.

Continuiamo con il BTP in scadenza a Marzo 2072, per questo titolo a lungo termine con ISIN IT0005441883 è prevista una tasso 2,15% ed un rendimento netto del 4,39%.

Quinto titolo è il BTP in scadenza al marzo 2041, con ISIN IT0005421703 e un tasso all’1,80% il cui rendimento netto è stimato intorno al 4.24%.

Sesto titolo con rendimenti superiori al 4% è il BTP con scadenza a settembre 2050, con ISIN IT0005398406, per il quale è prevista un tasso al 2,45% e un rendimento netto al 4,21%.

Segue il BTP in scadenza al marzo 2067 con ISIN IT0005217390, il cui tasso è al 2,8% e si attende un rendimento al 4,12% analogo al rendimento del BTP con scadenza a marzo 2037, con ISIN IT0005433195 e tasso allo 0,95%

Ultimo BTP con rendimento superiore al 4% è il BTP con scadenza a Marzo 2047 sul mercato con ISIN IT0005162828, il cui tasso è al 2,7% e il suo rendimento netto è stimato al 4,05%

Antonio Coppola
Antonio Coppola
Copywriter, classe 1989. Sono nato a Napoli. Laureato in Storia Contemporanea e specializzato in geopolitica e relazioni internazionali presso l'Università di Pisa, nella vita mi occupo di divulgazione, marketing e comunicazione. Scrivo sul web da oltre 10 anni. Appassionato di scrittura e tecnologia, ho collaborato con diversi portali e riviste di settore nel mio campo e nel 2012 ho avviato un mio progetto di divulgazione storico culturale ed un podcast, grazie ai quali ho avuto modo di stringere collaborazioni con aziende, enti e riviste di settore ed ho avuto modo di esplorare e approfondire il mondo della SEO e del Web Marketing.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
773FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate