Il dettaglio che fa discutere: perché Oppenheimer è stato censurato in India

Il successo ottenuto da Oppenheimer è destinato a restare nella storia: il film è stato però censurato in India a causa di una scena particolare.

Il film di Cristopher Nolan ha fatto il suo debutto in America e in altre parti del mondo, ottenendo ottime recensioni e un incasso destinato a restare nella storia.

In India, però, una scena in particolare è stata censurata: scopriamo perché e quali polemiche sono scoppiate a riguardo.

Oppenheimer: il miglior debutto di un film di Cristopher Nolan

È uscito da meno di una settimana ma il film di Nolan è già pronto a restare nella storia, dato anche il traguardo ottenuto che lo vede come il miglior debutto di un film del regista britannico.

Un cast d’eccellenza vede Cillian Murphy nei panni di Robert Oppenheimer, oltre ad altre star Hollywoodiane, quali Matt Damon, Emily Blunt, Robert Downey Jr e Florence Pugh.

Proprioquest’ultima è la protagonista dello scandalo scoppiato in India, il quale ha deciso di censurare una scena di Oppenheimer.

Censurato Oppenheimer in India: qual è la scena incriminata

Il film è comparso nelle sale, ma alcuni paesi orientali e India hanno potuto assistere a una proiezione con un dettaglio particolare, diversa dalla versione estesa nel resto del mondo.

La scena in questione ha per protagonista Jean Tatlock, interpretata da Florence Pugh, la quale siede su una poltrona: nella versione originale, l’attrice è completamente nuda mentre, nella proiezione incriminata, è stato posto un abito nero sul suo corpo, coprendo la sua nudità.

Non si tratta però dell’unico momento che ha fatto storcere il naso ai Paesi orientali.

Le polemiche scatenate in India da Oppenheimer

L’Italia deve ancora aspettare, data l’ufficialità della data d’uscita del film, ma può nel frattempo intrattenersi grazie alle polemiche scatenate nel resto del mondo.

Oltre alla scena di nudo, l’India non ha visto di buon occhio un altro momento all’interno del film, in cui la coppia formata da Murphy e Pugh citano dei versi della scrittura indù Bhagavad Gita durante una scena di forte passione.

Considerato un attacco diretto alle credenze religiose, il film ha fatto molto discutere, arrivando a creare polemiche in Giappone, in cui non è stata ancora decisa una data d’uscita per Oppenheimer.

Leggi anche: L’assurdo motivo per cui il film Barbie è stato vietato in Vietnam

Chiara Grassi
Chiara Grassi
Redattrice, classe 1999. Nata nella terra delle orecchiette, mi sono trasferita a Milano dove ho conseguito la laurea in Comunicazione, media e pubblicità presso l'università Iulm. La specialistica intrapresa in Televisione, Cinema e New Media è il frutto della mia passione per il mondo audiovisivo che coltivo da prima di averne memoria. L'unione a Trend Online, avvenuta precedentemente come stage curricolare, è un modo per trasmettere la mia dedizione verso la settima arte e il mondo dello spettacolo, fondatori del mio motto: Here's to the ones who dream
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
765FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate