Quanto costa vivere a Parigi: stipendio, affitto e spese quotidiane nella Ville Lumière

Inutile negarlo, resta una delle mete più ambite per gli italiani che sognano di trasferirsi all’estero. Ma quanto costa vivere a Parigi?

Chi ha vissuto nella capitale francese come la sottoscritta, sa che è una città indimenticabile. Ma quanto costa vivere a Parigi? Inutile negarlo, la Francia resta una delle mete più ambite per gli italiani che sognano di trasferirsi all’estero.

Ecco qualche consiglio per non partire impreparati.

Che stipendio serve per vivere a Parigi

La Francia è uno dei Paesi più ricchi della Comunità Europea e proprio l’OCSE ha stimato che il reddito medio delle famiglie è superiore ai 30 mila euro all’anno.

Vero è che anche il costo della vita è più elevato, rispetto a quello dell’Italia.

In linea di massima, per vivere a Parigi da single servono sicuramente più di 2 mila euro netti al mese. Ma non rimarrebbe nulla per i risparmi o qualche spesa superflua.

Motivo per cui, per chi ha in mente di trasferirsi a Parigi, la cifra mensile da mettere in conto per lo stipendio è di almeno 2.700€. Ovviamente i costi lievitano nel momento in cui si è in coppia e con figli.

La vita parigina ha un costo molto elevato e un report dell’Economist a tal riguardo, riportava che Parigi resta a oggi una delle città più care al mondo in cui vivere.

In Francia è in vigore anche il salario minimo (Smic), tra l’altro aumentato e aggiornato a partire dal 1° gennaio 2024 ed equivale a 1.766,92 euro (11,65€/ora).

Quanto costa la vita media a Parigi

In media, la vita nella capitale francese costa il 20-25% in più rispetto a Roma.

Questo per quanto riguarda in particolare alcune voci del budget familiare come la spesa alimentare, i trasporti, le spese familiari come quelle scolastiche ma anche una serie di servizi alla persona e per il tempo libero, inclusi pasti fuori casa, abbonamenti per il telefono, palestra, cinema, internet.

Ad esempio, un caffè al tavolo di un bar costa in media 3 euro, una birra anche 4 euro e per la pausa pranzo, un menù senza bevanda costa tra i 10 e i 20 euro, a seconda della zona in cui ci si trova.

Per una pizza Margherita bisogna mettere in conto 7 euro almeno, fino ad arrivare alle pizze più elaborate che costano circa 20 euro.

E tanto per avere un’idea delle restrizioni contro il fumo adottate dal Governo francese, basti pensare che un pacchetto di sigarette costa ormai circa 12-13 euro.

A questo si aggiungono le tariffe delle bollette da pagare ma soprattutto l’affitto per la propria abitazione che però riserva delle sorprese.

Quanto costa una casa in affitto a Parigi

In linea di massima, possiamo affermare che una casa in affitto a Parigi costa in media il doppio rispetto ad altre città francesi.

La bellissima e affascinante capitale europea è ricca di tanti vicoli e stradine su cui si affacciano monolocali anche di soli 20 mq e bilocali per cui è difficile trovare un canone di locazione inferiore ai 600-700 euro.

Nel momento in cui si va in cerca di un appartamento anche di soli 50 mq, l’affitto può arrivare anche a 1.500 euro mensili.

Certamente, si tratta pur sempre di medie statistiche e le oscillazioni sono notevoli tra un quartiere e l’altro della ville lumière, ma più o meno a tanto ammonta il budget da mettere in conto per affittare una casa.

Il mercato immobiliare a livello europeo però sta riservando non poche sorprese e infatti vediamo che gli affitti di Parigi ormai quasi equivalgono quelli di Roma o Milano. Anche Napoli ha registrato una significativa crescita, da questo punto di vista.

In sostanza, se anche il costo della vita in Italia resta più contenuto rispetto al Paese dei cugini d’Oltralpe, per quanto riguarda gli affitti a uso residenziale, non siamo secondi a nessuno.

Ecco gli errori da non fare a Parigi.

Quanto costa per uno studente vivere a Parigi

Queste sono le informazioni da conoscere per avere un’idea del denaro di cui disporre per poter vivere a Parigi, perlomeno nell’attesa di trovare un lavoro o comunque di ambientarsi per un paio di mesi.

Se invece l’esperienza del trasferimento riguarderà i propri figli studenti, magari alle prese con il progetto Erasmus, allora è possibile rivedere i conti al ribasso.

Il programma Erasmus offre borse di studio agli studenti per poter completare gli studi all’estero o anche solo trascorrere qualche mese di formazione in un’altra Università.

In media, nelle zone in cui la concentrazione degli studenti è più elevata, dovrebbe esserci una maggiore disponibilità di alloggi da condividere ma è meglio muoversi e informarsi per tempo, in quanto si tratta di un’impresa non sempre semplice.

In media, per garantire condizioni dignitose a uno studente che vive a Parigi occorrono in media 600-900 euro al mese, ovviamente dipende anche dalle abitudini ed esigenze personali dello studente.

Scopri le novità su gite scolastiche ed Erasmus.

Natalia Piemontese
Natalia Piemontese
Consulente lavoro online e professioni digitali, classe 1977. Sono Natalia, Piemontese di cognome, pugliese di nascita e calabrese d'adozione. Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Bari, ho conseguito un Master in Selezione e Gestione delle risorse umane. Mamma bis, scrivo sul web dal 2008. Sono specializzata in tematiche del lavoro, business nel digitale e finanza personale. Responsabile del blog #mammachebrand, ho scritto un e-book "Mamme Online, come gestire casa, lavoro e figli".
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
759FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate