Quando si crea un ecommerce è fondamentale che la propria scheda prodotto sia ottimizzata. Infatti, queste pagine sono proprio il mezzo tramite cui il potenziale cliente trova ciò che sta cercando.

Per molte persone, una scheda prodotto è equivalente alla vetrina di un negozio. Potrebbe essere vero, ma soltanto in parte.

Ne consegue facilmente quanto queste pagine debbano essere perfette sotto tanti aspetti.

In questo articolo, abbiamo preparato una guida relativa ad alcune tecniche da adottare per la realizzazione di una scheda prodotto davvero efficace per il tuo ecommerce. Partiamo però dalle basi.

Schede prodotto ecommerce: qual è la loro funzione

Prima di capire come ottimizzarle, è necessario capire quale sia il loro scopo. In questo modo, sarà anche più facile riuscire a costruire delle pagine che rispondano precisamente all'obiettivo che ci siamo prefissati.

Innanzitutto, la funzione primaria di una scheda prodotto è proprio quella che abbiamo detto all'inizio, ovvero di essere una vetrina per il tuo ecommerce.

Oltre ad avere questo scopo di base, però, le schede servono anche a coprire quel gap che esiste tra l'elemento umano presente nel negozio fisico e la sua assenza. Quindi, oltre a dover mostrare il prodotto nella sua veste più appetibile, la scheda deve necessariamente essere persuasiva. Deve convincere il potenziale cliente a effettuare quel determinato acquisto.

In realtà, però, tutto ciò non è sufficiente a determinare l'efficacia di una scheda prodotto.

Tutto deve essere inserito infatti all'interno di una strategia di digital marketing molto più estesa.

Oltre alla descrizione del prodotto, oltre ad essere convincente, il contenuto dovrà infatti dimostrare e certificare l'unicità di ciò che noi stiamo vendendo rispetto a quanto vendono i competitor. Deve riuscire a creare un coinvolgimento emotivo e deve riuscire a comunicare i valori del nostro brand.

Ecco quindi che non si tratta soltanto di apportare delle caratteristiche tecniche alle nostre pagine, ma anche di dotarle di una componente emotiva che permetterà la fatidica conversione.

Come fare tutto ciò? In questa breve guida, vediamo i 5 consigli più utili per riuscire a mettere in pratica quanto sopra.

5 consigli per rendere efficace la scheda tecnica del proprio ecommerce

Prima di cominciare, è importante sapere come ogni tecnica andrà certamente rivista in base al proprio prodotto e alla propria nicchia di mercato. In questa guida, andremo infatti ad analizzare delle tecniche che in generale dovrebbero contribuire all'ottimizzazione delle schede dei nostri ecommerce.

  • 1. Incentra la tua scheda prodotto sul tuo target.

Come sempre nell'ambito del digital marketing è importante conoscere bene il proprio pubblico di riferimento.

Anche se non bisogna cucire il proprio prodotto, o servizio, sulla base di chi sono i clienti ideali, è necessario però fare il procedimento inverso. Capire esattamente chi è la nostra buyer persona.

Un copy troppo generico che non utilizzi parole del lessico della propria audience, risulterà distante al potenziale cliente. Lo stesso dicasi per il tono di voce utilizzato e un copy che non sia in linea con l'intento di ricerca.

Non soltanto è probabile che l'utente non acquisterà il prodotto ma è anche probabile che sulla pagina del nostro ecommerce non ci atterrerà nemmeno.

  • 2. Togli ciò che non serve davvero.

Molto spesso si pensa che riempire il proprio copy di parole ed espressioni volte a magnificare il prodotto in questione sia utile. Insomma, leggere parole come 'premium' o di 'altissima qualità' sembra indispensabile.

In realtà, è utile ma soltanto fino ad un certo punto.

Non sarà la continua ripetizione di queste espressioni a rendere il prodotto migliore agli occhi del nostro pubblico.

Sarà importante invece che le nostre descrizioni siano il più possibile veritiere e quanto più dettagliate possibili, risolvendo problemi reali delle buyer personas identificate poco fa.

  • 3. Vendi l'esperienza, non il prodotto.

Questa regola è la regola madre. Quando costruisci una scheda prodotto per il tuo ecommerce, concentrati sul rendere l'acquisto una bella esperienza. Gli utenti acquisteranno quella, infatti, prima ancora del prodotto.

Per poterlo fare, dovrai concentrarti sui punti di forza del tuo prodotto. Rispondi alla domanda: questa caratteristica del prodotto quale vantaggio porta al mio cliente?

Ecco, elencando uno ad uno i vantaggi del nostro prodotto, saremo in grado di lavorare al meglio sull'esperienza.

  • 4. Non dimenticare però l'esperienza dell'utente sul tuo ecommerce.

I principi della SEO sono in continuo divenire, questo è vero. Ne parlavamo anche in questo articolo dedicato all'aggiornamento dell'algoritmo di Google. Eppure c'è un pilastro fondamentale che regge tutti questi cambiamenti. Si tratta dell'esperienza utente (user experience).

Per quanto i nostri contenuti siano eccellenti, le schede prodotto del nostro ecommerce non guadagneranno mai le prime pagine dei motori di ricerca se il nostro sito web non è ottimizzato.

Dobbiamo verificare la velocità di caricamento delle pagine, che le immagini siano ottimizzate, che all'interno del sito web il nostro utente possa trovare facilmente ciò che cerca e navigare tra le diverse categorie del nostro ecommerce.

Se l'esperienza sul nostro sito web è frustrante difficilmente riusciremo a vendere qualcosa. Anzi, il nostro sito web sarà certamente penalizzato.

  • 5. Fai degli A/B TEST

Nessuno sa con certezza estrema cosa funzioni e cosa no. L'unica speranza è quella di fare dei tentativi.

La cosa migliore nel digital marketing è proprio quella di fare degli A/B Test, chiamati anche split test. Si tratta di provare due diverse varianti di una stessa cosa. Ciò che non funziona non verrà proposto, o verrà proposto solo dopo un'opportuna modifica.

Provare e sperimentare sarà certamente una delle migliori soluzioni per rendere efficaci le schede prodotto.