Social Media Marketing: 5 consigli per farlo ancora meglio!

Social Media Marketing: che cos'è e perché è fondamentale per ogni azienda. 5 consigli per rendere i propri obiettivi SMART. SM e calendario editoriale.

All’interno di una strategia di marketing di un’azienda, non può certamente mancare il social media marketing.

Infatti, alle basi di qualsiasi strategia c’è la conoscenza del proprio target e del proprio obiettivo di vendita. Ormai ogni azienda sa che i propri potenziali clienti trascorrono molto tempo a divertirsi, intrattenersi ed informarsi attraverso le piattaforme social.

Il mondo è effettivamente cambiato e se un tempo ci si rivolgeva ai giornali e quotidiani, ora il trend è cambiato: le notizie vengono prima veicolate attraverso i canali social. Solo successivamente l’utente decide se quella notizia valga il suo tempo e clicca sul link.

Ecco che questo concetto può essere applicato in maniera più estesa. La nuova uscita di un prodotto o di un servizio, la condivisione di un obiettivo raggiunto e tutto ciò che compone l’ampio reticolo di informazioni e azioni che costituiscono un’azienda: nulla di ciò dovrebbe, al giorno d’oggi, prescindere dalla condivisione attraverso i social media.

Come sempre però, alla base di una qualsiasi azione, ci deve essere una strategia chiara e definita che faccia in modo che il proprio tempo, e il proprio denaro, non vengano investiti inutilmente.

Ecco che in quest’articolo cercheremo di far luce su cosa sia effettivamente una strategia di social media marketing e daremo alcuni consigli e suggerimenti su come fare a strutturarla al meglio.

Cos’è il Social Media Marketing?

Se pensiamo che ormai gli utenti dei canali social a livello globale hanno superato quota 4 miliardi (dati WeAreSocial 2021), su una popolazione che supera di poco i 7 miliardi, si capisce come mai i social media e i social media manager acquistino un ruolo di fondamentale importanza nella definizione di una strategia marketing aziendale.

In Italia, secondo i dati della summenzionata ricerca, ben più della metà della popolazione è attiva sui social: un 58 per cento, del quale quasi la totalità (98 per cento) accede tramite mobile.

Nessuna azienda può esimersi dal considerare questi dati.

Il Social Media Marketing (o SMM, o Social Network Marketing, o anche Social Marketing) è una branca del marketing sul web che si occupa di gestire, per l’appunto, i social media.

Grazie all’analisi di alcuni dati, come il tasso di engagement (interazione) e di condivisione, infatti, chi si occupa di questa disciplina riesce a dare visibilità all’azienda, al brand o al personaggio in questione. Non si tratta, banalmente, della sola vendita dei prodotti: si tratta di veicolare anche idee e valori e fare in modo che la propria community si senta rappresentata da quegli stessi.

A livello più generale, ogni strategia di social media marketing andrebbe integrata con altre tipologie di strategie da sfruttare all’esterno delle piattaforme social. Ad esempio, la Search Engine Optimization (SEO) ed il Search Engine Marketing (SEM).

In questo video YouTube, Ale Lorenzi, esperto di Facebook Ads & Marketing, spiega che cosa sia esattamente il social media marketing e quanto sia importante inserirlo all’interno di qualsiasi strategia di promozione aziendale.

Ora che abbiamo di che cosa si tratta, almeno nella teoria, il passo successivo, prima di capire come farlo al meglio, è capire essenzialmente perché non si può farne a meno: in altre parole, quali sono gli obiettivi.

Perchè non si può fare a meno del Social Media Marketing

Un po’ ormai si è capito perché nessun’azienda, imprenditore, libero professionista possa prescindere dalla propria presenza sui social media.

Alcuni motivi, però, sono meno scontati e vale la pena ricordarli quando si cerca di pianificare una durevole strategia di social media marketing.

Innanzitutto, grazie al SMM, c’è un generale aumento della soddisfazione del cliente. La distanza tra le aziende e i loro clienti si assottiglia. Tutto è a portata di un click, anche l’invio di un Direct Message su Instagram per comunicare un disservizio o un complimento.

Anche la fedeltà del cliente nei confronti del brand aumenta. Quando la strategia è portata avanti in maniera lungimirante, il cliente si sente a tutti gli effetti coinvolto emotivamente dall’azienda, fino a trasformarsi, egli stesso, in una sorta di brand ambassador presso amici, conoscenti e followers.

In generale, dal momento che tutto è molto più diretto, si riscontra anche un aumento delle conversioni e delle vendite ed un aumento del traffico all’interno del sito web.

Tutto ciò, porta a due importanti conseguenze:

  • la maggior consapevolezza dei clienti nei confronti del brand (la cosiddetta brand awareness);
  • il riconoscimento che il brand sia un leader nel proprio settore (ovvero, la brand authority).

In generale, anche se non si tratta di una diretta conseguenza, grazie ad una strategia efficace sui social media, anche il posizionamento del proprio sito web (ranking) può migliorare.

Siamo ora pronti per addentrarci nei 5 consigli per sviluppare al meglio una corretta strategia di social media marketing.

SMM: come stabilire i 5 obiettivi S.M.A.R.T.

Alla base di ogni strategia, lo abbiamo detto, ci sono degli obiettivi che devono essere chiari e quantificabili.

Cosa sono gli obiettivi S.M.A.R.T.?

Non si tratta in realtà di nulla di nuovo (c’è qualcosa che lo è davvero?) ma si tratta di uno schema in 5 punti che può aiutare a fare la differenza tra una strategia efficace ed una strategia che non lo è.

Gli obiettivi S.M.A.R.T. devono rispettare il seguente acronimo: Specific, Measurable, Achievable, Realistic, Time-Based. In altre parole devono essere ben specifici, misurabili, raggiungibili, realistici e circoscrivibili all’interno di un definito asse temporale.

Se manca una di queste caratteristiche è possibile che la propria strategia di social media marketing (in realtà, non soltanto in quest’ambito) vada ritoccata.

In altre parole, gli obiettivi di una strategia non devono essere generici. Non basta affermare di “voler successo”: bisogna circoscrivere il proprio obiettivo il più possibile.

Facciamo un esempio pratico.

L’obiettivo “Specific” di una strategia può essere l’aumento dei followers. Per renderlo misurabile decideremo il numero esatto dei followers da raggiungere. L’obiettivo deve essere però raggiungibile: ci sono le risorse adatte per poterlo raggiungere? In penultima analisi, l’obiettivo dev’essere realistico, pena la vanificazione di ogni sforzo: meglio obiettivi più piccoli ma raggiungibili.

Infine, l’obiettivo andrà circoscritto a livello temporale: quanto tempo ci diamo per raggiungere quel determinato numero di followers?

Ecco quindi che, applicando gli obiettivi S.M.A.R.T., un generico e inarrivabile “avere successo” ha acquisito concretezza.

Come applicare il Social Media Marketing: 5 consigli

Il Social Media Marketing non è solo un lavoro di analisi dei dati e applicazione di strategie.

Si tratta anche di un lavoro creativo.

Ecco che, una volta che si siano stabiliti gli obiettivi, attraverso la scaletta definita poc’anzi, è tempo di agire.

Il primo passo è definire il proprio target. Capire chi sia il proprio cliente tipo, quali siano i suoi bisogni, esigenze e necessità. Se si ha già una community il lavoro sarà forse un po’ più semplice perché si avranno delle persone reali a cui chiedere.

In alternativa, viene in aiuto l’analisi dei dati: il monitoraggio delle ricerche su Google attraverso diversi tool o il monitoraggio di domande e risposte all’interno dei forum di settore.

Tutto ciò sarà un’inesauribile fonte di informazioni, oltre a dotare l’azienda del linguaggio specifico usato dai propri followers e clienti.

Il secondo sarà la gestione dei contenuti. Ne parleremo meglio nel prossimo paragrafo ma, per il momento, basti sapere che, oltre ad essere un momento di brainstorming e creatività, è anche un momento fondamentale di organizzazione e programmazione indispensabile per la riuscita della strategia.

Il terzo punto, sarà quello di continuo monitoraggio dell’andamento della strategia. Anche qui, definire genericamente l’andamento delle campagne non sarà sufficiente. I numeri saranno indispensabili.

Come quarto punto, è indispensabile l’analisi dei competitors. Verificare come le strategie messe in campo dai nostri diretti concorrenti è fonte di inesauribile creatività, oltre a dare il metro della situazione.

Infine, quinto punto, non può mancare il momento in cui si fa il punto della situazione e si verifica, numeri alla mano, se la propria strategia stia portando i suoi frutti o se siano necessari degli ulteriori aggiustamenti.

A quel punto, non resta che ricominciare daccapo!

Il calendario editoriale nel Social Media Marketing

Un valido alleato di ogni social media manager che si rispetti è proprio il calendario editoriale.

Esso dev’essere basato sul piano editoriale, ovvero l’insieme delle strategie che stanno alla base di qualsiasi contenuto troviamo (non soltanto online).

Si tratta di uno strumento fondamentale per creators, SM managers, web writers, giornalisti. Insomma, chiunque si occupi di formulare contenuti online non può prescindere dal calendario editoriale.

Essendo infatti basato su tutti i punti che abbiamo analizzato fino ad ora, è la trasposizione della teoria nella pratica. Tutti gli obiettivi del social media marketing vengono trasposti qui e assumono la forma di post nei social, storie, video, reels, ecc.

Sarebbe in effetti inutile produrre contenuti che non rispecchino la visione generale.

Ci deve essere un momento di briefing in cui fare il brain storming di tutto ciò che possa rendere concreta la strategia preventivamente definita.

Ci sono un’infinità di strumenti che possono aiutare nella realizzazione del calendario editoriale.

Può essere un semplice foglio dati di Excel o un calendario condiviso su Google Calendar. Ci sono però molti strumenti che sono ben più affinati e che consentono non soltanto la pianificazione ma anche la programmazione di tutti i contenuti.

A seconda del social media cui si fa riferimento, potrà essere più utile Meta Suite (per quanto concerne FB e IG), oppure HootSuite o PostPickr.

Insomma, gli strumenti certamente non mancano per rendere vincente la propria strategia sui social media. 

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate