La seduta odierna prosegue all'insegna del riscatto per Webuild che, reduce da ben conque giornate consecutive in rosso, trova gli spunti giusti per risalire la china.

Webuild in positivo dopo 5 ribassi di fila

Il titolo, dopo aver ceduto tre punti percentuali ieri, ha mostrato qualche  titubanza nelle battute iniziali oggi, per poi imboccare la via dei guadagni e allungare progressivamente il passo. 

Negli ultimi minuti Webuild, che pure ha già ritracciato dai massimi segnati nel corso della mattinata, si presenta a 1,845 euro, con un rialzo dell'1,43% e volumi di scambio vivaci, visto che fino a ora sono già transitate sul mercato oltre 3,6 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 2,1 milioni.

Webuild: avviato oggi il piano di buy-back. Ecco i dettagli

Webuild viaggia in buon progresso dopo che la società ha annunciato l’avvio del piano di buyback, deliberato dall’assemblea il 30 aprile 2021, per un numero massimo di azioni ordinarie non superiori al 10% del totale o circa 100 milioni di azioni, pari ad un cash-out massimo di 182 milioni di euro ai prezzi attuali.

Il piano di buyback potrà essere eseguito fino al 31 ottobre 2022 ed è finalizzato a sostenere la liquidità e a dotare la società di azioni proprie da disporre in caso di eventuali operazioni straordinarie.

Ad oggi Webuild detiene 1,33 milioni di azioni proprie pari allo 0,13% del capitale societario ordinario.

Webuild: manager Ferrari acquista 192mila azioni

A mantenere alta l'attenzione sul titolo e a favorire gli acquisti è anch l'iniezione di fiducia che arriva da uno dei componenti del management.

Webuild ha indicato che ieri il General Manager, Massimo Ferrari, ha acquistato 192mila azioni della società, pari ad un controvalore complessivo di circa 365mila euro.

Webuild al vaglio di Mediobanca Securities

Commentando la notizia del buy-back e lo shopping di Ferrari, gli analisti di Mediobanca Securities spiegano che si tratta di due azioni rassicuranti da parte del management e del gruppo.

Non cambia intanto la view degli analisti che su Webuild mantengono una view cauta, con una raccomandazione "neutral" e un prezzo obiettivo a 2,6 euro, valore che implica un potenziale di upside di oltre il 40% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.