Bonus affitto, ISEE basso? 3.000 euro a tutti! Domande fine 2022

Bonus affitto al via. Tutti i cittadini con ISEE basso, residenti in specifiche Regioni d’Italia, potranno usufruire di una serie di agevolazioni sul costo mensile del canone di locazione, risparmiando fino a 3.000 euro. Ecco a chi spetta e come presentare domanda entro il 31 dicembre 2022.

Image

Bonus affitto al via. Tutti i cittadini con ISEE basso, residenti in specifiche Regioni d’Italia, potranno usufruire di una serie di agevolazioni sul costo mensile del canone di locazione, risparmiando fino a 3.000 euro. 

Se ne parlava già da mesi, ma finalmente la questione ha raggiunto un punto di svolta: le spese sostenute per il pagamento del canone di locazione potranno essere agevolate tramite il Bonus affitto 2022.

Una vera e propria novità che va ad interessare tutti i cittadini in evidente stato di difficoltà economica, per meglio dire a ISEE basso. 

Chi si trova ad aver affittato una casa o semplicemente una stanza per qualsiasi motivazione (lavoro, studio, vita privata) potrà fare affidamento su un pacchetto di sconti e detrazioni fiscali appositamente pensate per rendere meno gravoso il canone d’affitto. 

Ma come si potrà richiedere il Bonus affitto 2022? Partiamo da una piccola premessa: il Bonus da 2.000 euro indirizzato ai cittadini sotto i 31 anni di età non è ancora disponibile. Questo significa che non si potrà ancora presentare domanda per beneficiare dell’agevolazione, seppur ci si trovi in possesso dei requisiti d’accesso alla misura.

Non bisogna però fare di tutta l’erba un fascio. Se il Bonus affitto 2022 a stampo governativo non è ancora definito, molte Regioni hanno colto la palla al balzo per concedere una boccata di ossigeno in più alle famiglie a basso reddito promuovendo delle iniziative molto simili al Bonus affitto di 2000 euro pensato per i cittadini a ISEE basso.

E’ il caso della Lombardia. La regione ha introdotto un Bonus affitto, simile ad uno sconto di 3.000 euro, da applicare su alcune mensilità del canone di locazione: i residenti possono inoltrare le domande di partecipazione entro la fine del 2022.

Sulla scia della Lombardia anche la Sicilia. La Regione qualche tempo addietro aveva introdotto un Bonus affitto molto simile al precedente sia nei requisiti da rispettare che negli importi. Ancora una volta i beneficiari della misura erano le famiglie a ISEE basso e l’importo del Bonus affitto si attestava sempre sui 3.000 euro.

Detto questo, forniamo una panoramica dei Bonus affitti al momento attivi e delle agevolazioni capaci di farci risparmiare qualche euro in più sul canone di locazione di un intero immobile o di una singola stanza.

Prima ancora, vi lasciamo alla visione di un dettagliato video YouTube del canale “Come Faccio A” sull’argomento.

Bonus affitto, ISEE basso? fino a 3.000 euro di sconto e domande entro fine 2022: quali sono

Ti ritrovi a leggere questo articoli e ti rivedi pienamente nella situazione appena descritta? Mensilmente devi sostenere il canone di locazione di un immobile o di una stanza ed essendo titolare di un ISEE basso incontri molte difficoltà nel pagamento delle spese?

Le agevolazioni di cui abbiamo parlato in apertura di articolo fanno al caso tuo. Puoi tranquillamente accedere al Bonus affitto fino a 3.000 euro e agli incentivi messi in campo dalla tua Regione di residenza. Se poi ti ritrovi ad avere un’età anagrafica inferiore ai 31 anni hai fatto centro!

Oltre all’eventuale Bonus affitto 2022 messo a disposizione dal tuo ente territoriale di riferimento, puoi accedere al Bonus affitto di 2.000 euro pensato dallo Stato. 

Per non lasciare nessuno con le idee poco chiare, vediamo subito quali sono i Bonus affitto al momento attivi e richiedibili.

Si parte dalla Lombardia. La Regione ha dato il via libera al Bonus affitto da 3.000 euro già qualche settimana fa. Per questo motivo, le famiglie a ISEE basso potranno già inoltrare le domande per beneficiare dell’agevolazione. Non c’è però motivo di affrettarsi: le domande scadranno il 31 dicembre 2022. 

Il Bonus affitti destinato ai giovani sotto i 31 ani di età scadrà invece il 30 giugno prossimo, mentre le domande per il Bonus affitto rivolto alle famiglie a ISEE basso potranno essere inoltrate entro la fine del 2022.

Per quanto concerne il funzionamento, quasi tutti i Bonus affitto 2022 si sostanziano in una detrazione fiscale sulle spese sostenute per il canone mensile di affitto, sia se riguarda l’intero immobile, sia una singola stanza.

Analizziamo ciascuno dei Bonus affitti 2022 appena citati.

Bonus affitto, ISEE basso fino a 3.000 euro in Lombardia: domande fine 2022. Quali requisiti

Iniziamo la nostra disamina sui Bonus affitto a ISEE basso partendo dalla Lombardia. Come anticipato nel precedente paragrafo, il bando per accedere all’agevolazione sul canone di locazione è già attivo. 

Le famiglie possono già da ora presentare le domande per ottenere una riduzione di 3.000 euro sulle spese d’affitto.

Ma quali requisiti occorre rispettare per poter beneficiari del contributo entro fine 2022? Tutte le condizioni sono messe nero su bianco nella delibera di Giunta Regionale n. 5324.

Posso usufruire del Bonus affitto fino a 3.000 euro tutte le famiglie a ISEE basso che hanno preso in locazione un immobile privato avendo stipulato un contratto di almeno sei mesi. In più, il richiedente non dovrà avere un reddito superiore a 35.000 euro.

Priorità verrà data ai cittadini residenti in Lombardia senza un’occupazione, disoccupati e ai nuclei familiari con all’interno un componente gravemente malato.

Bonus affitto 2022, 3.000 euro a tutti con ISEE basso in Lombardia: quando presentare le domande?

Richiedere il Bonus affitto 2022 della Regione Lombardia è abbastanza semplice. Le domande per usufruire dello sconto fino a 3.000 euro sul canone di locazione vanno presentate al Comune di residenza rispettando il termine di scadenza indicato nel bando. Quale?

Le famiglie e i soggetti a basso ISEE avranno tempo fine alla fine del 2022 per inoltrare le istanze al Comune. 

Attenzione al limite ISEE da rispettare! Al momento, la Regione Lombardia fissa la soglia a 35.000 euro, ma non è escluso che alcuni Comuni possano modificarla al ribasso.

Per quanto concerne gli importi, invece, i beneficiari del Bonus affitto potranno ottenere fino a 3.000 euro di sconto sul canone di locazione per non oltre 8 mensilità.

Bonus affitto, ISEE basso? agli under 31 2.000 euro: come funziona lo sconto?

Passiamo al secondo Bonus affitto, quello rivolto ai giovani dai 20 ai 31 anni di età. Stiamo parlando di una serie di detrazioni fiscali concesse agli studenti che si trovano mensilmente ad onorare il canone di locazione di una casa o di una stanza. 

Lo sconto sul canone di locazione, anche se assimilabile al precedente perché concesso solo con ISEE basso, garantisce una riduzione delle spese fino a 2.000 euro.

Introdotto con la Legge di Bilancio dello scorso anno, nel 2022 è stato rivisitato per introdurre una serie di novità.

Il Bonus affitto 2022 prevede l’innalzamento della soglia anagrafica da 30 a 31 anni, oltre a una detrazione per i primi quattro anni del contratto non superiore a 991,60 euro. Oltrepassata tale soglia, si applica lo sconto del 20% fino a massimo 2.000 euro.

Altro requisito da soddisfare riguarda l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente: essendo il Bonus affitto 2022 concesso agli under 31 la soglia ISEE da non superare è di 15.493,71 euro all’anno. 

Bonus affitto under 31, fino a 2.000 euro senza ISEE: domande fino al 30 giugno 2022. Come averlo?

Prima di concludere la nostra rassegna sui Bonus affitto 2022 a ISEE basso, vediamo come inoltrare le domande per beneficiare del Bonus affitto giovani under 31. 

Le istanze devono essere inviate all’Agenzia delle Entrate entro e non oltre la scadenza fissata al 30 giugno 2022. 

In tal caso, non si beneficerà di uno sconto, ma di un credito d’imposta da fruire in dichiarazione dei redditi.

Veniamo agli importi. Una detrazione fiscale massima di 991,60 euro è garantita ai beneficiari del Bonus affitto per i primi 4 anni di sottoscrizione del contratto di locazione, se di durata superiore si applica uno sconto del 20% sul canone d’affitto, senza oltrepassare i 2.000 euro.