Pellet, stufa o camino? Ecco quale dei 2 sistemi di riscaldamento è il migliore

Se vuoi risparmiare è opportuno conoscere quale dei 2 sistemi di riscaldamento a pellet è il migliore: stufa o camino? Ecco sciolto il dubbio.

Si stai valutando un sistema di riscaldamento complementare per la tua casa è importante in fase di installazione tenere in considerazioni tante variabili tra le quali il risparmio.

Ormai si sa, la soluzione migliore in questi termini è il pellet, soprattutto ora che il prezzo sembra essere tornato ai livelli del 2021.

Certamente a seguito del ritorno all’iva al 22% dal 1 marzo i timori di possibili rincari si fanno sentire e non poco.

Al momento, dunque, i dati parlano chiaro: usando in casa il pellet si risparmia oltre il 30% rispetto a gas e metano.

Ma è meglio un camino o una stufa a pellet?

Molto spesso coloro che  devono installare un sistema di riscaldamento a pellet non sanno quale tra i due impianti adottare.

In realtà entrambi sono sistemi che permettono di ottenere vantaggi economici, pur essendo molto simili hanno caratteristiche differenti.

Scopriamo insieme quali sono e qual è la scelta migliore da compiere tra le due soluzioni.

Pellet, stufa o camino? Ecco quale dei 2 sistemi di riscaldamento è il migliore

Questa è una domanda che si pongono coloro che decidono di adottare il pellet per il loro sistema di riscaldamento. In realtà, in entrambi i casi ci sono tanti vantaggi che si possono ottenere, a partire dal risparmio economico.

E’ cosa abbastanza nota, la biomassa preferita dagli italiani come soluzione di riscaldamento complementare è il pellet.

Sicuramente tra i vantaggi di questa prodotto c’è il risparmio economico e la resa termica molto alta.

Ad esso si aggiunge l’aspetto ambientale: il pellet è ecosostenibile e bio, in quanto deriva dagli scarti di lavorazione del legno. 

Che sia usata per caldaie, camini o stufe poco importa, l’importante è usare il pellet.

In realtà però non è così perché le varie alternative potrebbero sembrare simili invece soprattutto camini e stufe a pellet hanno differenze sostanziali.

I camini a pellet sono la soluzione preferita se chi vuole dare un tocco di estetica ed eleganza alla propria casa.

Un camino rende la casa più accogliente e elegante, dunque molto spesso rappresenta un vero e proprio elemento d’arredo.

 Inoltre altro elemento è la versatilità : gran parte dei nuovi modelli è altamente tecnologico, dunque dotato di telecomando e funzioni smart tanto che l’accensione o regolare la temperatura può essere fatto direttamente dal proprio telefono cellulare.

Rispetto ai modelli tradizionali sono  certamente migliori anche rispetto ai tradizionali camini a legna perché hanno basse emissioni di anidride carbonica.

I camini a pellet, inoltre sono sicuri perché dotati di sensori che permettono di rilevare guasti e malfunzionamenti.

Inoltre, il vetro riduce il rischio di incidenti.  Ma tra gli svantaggi di questo sistema c’è un sistema di pulizia più complesso perché richiede tempo e pazienza.

E cosa di non poco conto, i costi dell’installazione restano abbastanza alti. 

Pellet, questi i vantaggi dell’uso della stufa

Se il camino a pellet produce notevoli vantaggi, altrettanto si può dire della stufa.

I nuovi apparecchi sono tra i sistemi che producono meno emissioni di gas e fumi.

Inoltre, sono dotati di un caricamento automatico e l’installazione risulta facile e veloce, naturalmente se fatta da mani esperte.

Pochi gli svantaggi legati soprattutto alla manutenzione ordinaria, al non funzionamento in assenza di corrente elettrica e l’installazione.

Se pur semplice non può essere effettuata in spazi dove sono stati collocati altri impianti. 

Allora quale scegliere?

Ma allora quale scegliere tra stufa o camino a pellet? La risposta non è certamente univoca perché per fare una scelta consapevole è necessario tener conto di diverse variabili, non soltanto quella economica.

Molto importanti sono le differenti esigenze famigliari ma anche l’ambiente dove si dovrebbero collocare stufe e camini.

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
778FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate