Qual è l’app più scaricata da Apple Store in America in questa calda estate 2022? Amazon risponderebbero in tanti. Oppure Shein? Ma no, senz’altro è TikTok. Ebbene, la risposta per nulla scontata è un’altra: nessuna di queste.

Al primissimo posto delle app più scaricate, la new entry BeReal, un social network che si differenzia notevolmente da tutti gli altri. Nata solo 18 mesi fa’ in Francia, il social si propone di scardinare i meccanismi che fino ad ora hanno caratterizzato tutti gli altri social.

Negli ultimi giorni, negli Stati Uniti, è stato boom di download: 330.000 nella sola giornata di domenica 17 luglio per un totale di ben 30 milioni dal suo ingresso nel mercato. L’app comincia a scalare anche in Italia la vetta delle preferenze di Gen Z e Millennial ed al momento di trova in 6° posizione nella classifica della App Ios più scaricate dopo colossi e pilastri come Telegram, WhatsApp e Facebook. Niente male davvero.

Come funziona BeReal e perché piace così tanto?

Contenuti brevi, veloci e immediati. Spontaneità e genuinità e nessuna ansia da prestazione nel voler/dovere apparire sempre perfetti: sono questi gli ingredienti base del nuovo social che promette di disarticolare una sintassi fatta di apparenza e perfezione che tanto caratterizza gli altri social network.

Un social che, in poche parole, invita ad essere solo e semplicemente se stessi: BeReal appunto. 

Sono molte le particolarità che lo caratterizzano, a partire da quella più sbalorditiva: non è l’utente a decidere quando pubblicare. Si potrà pubblicare solo dopo aver ricevuto una notifica di “via libera” da parte dell’app stessa. La notifica verrà inviata agli utenti registrati una solo volta al giorno e in momenti diversi. Da quel momento un conto alla rovescia: 2 minuti di tempo per fotografare e postare.

L’app scatta in sincrono sia dalla telecamera posteriore che da quella anteriore, dando uno spaccato simultaneo sia di chi fa la foto sia di cosa sta fotografando.

Altra grandissima novità: nessuna possibilità di effettuare modifiche alle fotografie perché si deve essere, appunto, real. Nessun filtro o effetto speciale o fotoritocco e addio alle app per ritoccare foto. Niente se non la realtà in quel preciso momento.

E nel suo motto è racchiuso tutto lo spirito col quale il nuovo social si presenta:

“BeReal è la vita, la vita vera, e la vita vera non ha i filtri”.

Altra differenza è che se non si posta qualcosa non sarà possibile vedere i contenuti degli altri utenti. Questo per provare ad arginare il famoso fenomeno dei social: si guarda ciò che postano gli altri utenti senza contribuire con contenuti propri.

BeReal è già disponibile anche in Italia e scaricabile sia su Android che iOS , per adesso in inglese, francese e spagnolo.