Se tempo fa lo tenevamo nella tasca posteriore dei pantaloni, in qualche cavità della borsa a tracolla o ce lo dimenticavamo  addirittura sopra al comodino , oggi lo smartphone sembra essere diventato un’accessorio indispensabile e irrinunciabile.

Addirittura lo potremmo accostare alla categoria dei beni primari, o ancora più esageratamente ad una parte integrante del nostro arto superiore di comando.

Sempre a portata di mano, lo smartphone offre il grande vantaggio di rimanere connessi con il mondo esterno e numerosi strumenti tecnici, utili sia nella sfera lavorativa che in quella privata.

Dotato di funzionalità di ogni genere, la sua forma estetica tanto quanto la capacità e la velocità di reazione distano molto dalle caratteristiche che rendevano il cellulare di prima generazione un bene quasi di “lusso”.

Dagli anni 90 in poi, la strada che ha portato lo smartphone a diventare una tecnologia all’ultimo grido, è stata ricca di rielaborazioni e progettazioni, di sperimentazioni e di fallimenti.

Nel caso di Apple e Samsung, le due case di produzione più amate nel mondo, invece, la fortuna e il successo sono quasi sempre state a loro favore.

Vediamo quali sono le caratteristiche dei loro prodotti e perché il paragone fra gli uni e gli altri è sempre oggetto di discussione fra i clienti.

Il "mattone" diventa qualcosa di straordinario:

Ai tempi in cui il dispositivo mobile veniva chiamato banalmente “cellulare” ed era grande almeno quanto un mattone, tutto ciò che importava al suo possessore era avere una buona ricezione e una batteria resistente.

Con lo sguardo rivolto verso il futuro, però, si è subito pensato ad arricchire questo strumento innovativo con funzionalità diverse e sempre più aggiornate.

A rendere il cosidetto “mattone” un vero e proprio “cellulare intelligente” (ecco perché la dicitura smartphone ) è stata l’introduzione di tutta una serie di migliorie e novità.

Tra le più considerate vi erano:

  • i dispositivi multimediali ( foto, video, audio),
  • gli schermi tattili ad alta risoluzione,
  • la memoria espandibile 
  • il web browser in grado di caricare pagine web normali o appositamente create per la casa di produzione.

A renderlo davvero performante così come lo conosciamo ora furono, quindi, tutte quelle comodità e tutte quelle prestazioni aggiuntive che hanno reso di volta in volta, l’esperienza ottimale e piacevole per tutti.

Un’altra caratteristica dello smartphone è quella di :

“ poter installare funzionalità aggiuntive attraverso le cosidette app, scaricabili dai rispettivi negozi online”

una cosa che prima non era assolutamente stata concepita e che adesso permette di fare qualsiasi cosa:

" acquisti di ogni tipo, inviare messaggi in chat, creare il proprio negozio virtuale, contare le calorie dei pasti, tenere aggiornati persino i dati della propria salute"

Le interfacce rese più semplici all’utilizzo e i processori più simili a quelli dei dispositivi fissi e portatili inglobano perciò, tutto quello che fa si che lo smartphone sia il modello di comunicazione più ricercato.

Concordiamo tutti sul fatto che lo smartphone sia :

“lo strumento che più di tutti, ha cambiato completamente la comunicazione e le modalità di trasmissione di files e documenti, creando un’apertura al mondo virtuale senza precedenti”

Se negli anni 90 era la “Nokia” a padroneggiarne il mercato, ora chi svetta nei primi posti in classifica sono le due aziende più conosciute: l’americana Apple di Steve Jobs e la sudcoreana Samsung (ormai sua rivale) di Lee Byung-chul.

Entrambe si contendono il podio lanciando frequentemente nuovi esemplari di smartphone, tablet e computer ipersensibili, leggeri e dinamici ma differenti tra loro sin dalle basi che li compongono.

Ecco perché, spesso, gli utenti si chiedono se sia conveniente acquistare un prodotto Apple o Samsung.

La "mela" che cambiò tutto:

La Apple Inc. è un’azienda multinazionale statunitense situata a Cupertino, in California.

Specializzata nella produzione di sistemi operativi quali smartphone, computer e dispositivi multimediali ( dalle cuffie ai tablet ) è considerata come una delle società tecnologiche più all’avanguardia del secolo.

Venne fondata nel 1976 da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne diventando a tutti gli effetti il colosso di successo nel mercato finanziario elettronico mondiale.

Il suo marchio è rappresentato da una mela morsa in una delle due estremità ed è il simbolo più apprezzato e rinomato al mondo:

"L’esempio perfetto di come la semplicità a volte sia davvero la scelta più efficace per distinguersi fra i tanti."

Sebbene la sua storia presenti parecchi intoppi e critiche sulle pratiche di lavoro e sulle decisioni commerciali, rimane sempre una delle aziende con la maggiore capitalizzazione azionaria, in concorrenza con Microsoft, Amazon e Google.

I prodotti Apple:

Il momento più importante per Apple Inc. risale al gennaio 2007, quando Steve Jobs, presenta al Macworld Conference & Expo il primissimo iPhone.

Una specie di smartphone con iPod abilitato ad Internet ( sistema operativo iOS e3G) dall’interfaccia digitale sensibile e dalle prestazioni innovative.

Da quel momento in poi, l’ apice del successo si vide concretamente con un numero di vendite pari ad un milione.

La casa madre iniziò a creare un universo di articoli ed applicazioni compatibili tra loro in grado di fidelizzare il cliente di giorno in giorno.

Lo sviluppo della qualità del nuovo iPhone non potè altro che andare verso gli estremi:

  • dalla forma estetica curva alla praticità quadrata,
  • dal display piccolo ad uno enorome dotato di riconoscimento dell’impronta digitale,
  • dal dorso argento ad una copertura lucida o addirittura colorata,
  • dalla fotocamera da 5MP all’ultimissima configurazione a tre fotocamere (ultra-grandangolare, grandangolare e teleobiettivo) con obbiettivo rivestito in cristallo di zaffiro,
  • massima resistenza all’acqua, alla polvere e ai graffi,

Per non parlare poi della durata della batteria ( fino a 5 ore in più rispetto ai modelli XS e XS MAX), della presenza del chip Apple U1, della riproduzione audio spaziale e un sistema Face ID migliorato.

Il recente iPhone 12PRO è la quintessenza della perfezione, sembra proprio lo smartphone dei sogni, anzi, forse lo é davvero.

Un pò come tutti quegli altri prodotti di ultima generazione che l’azienda sforna per gli affezzionatissimi clienti.

Sebbene compatibili solamente con i propri sistemi e dal costo decisamente più alto rispetto agli altri, rimangono sempre i più desiderati.

Dalla Corea con furore:

Fondata 38 anni prima della Apple Inc., Samsung è l’azienda oltreoceano che più le fa da concorrente.

Inizialmente era un’azienda di distribuzione di generi alimentari di modeste dimensioni e con poco più di 40 dipendenti.

Neppure per questa azienda il percorso di evoluzione fu facile, vi furono diversi momenti di panico generale, prodotti da eliminare dal mercato, risarcimento di danni e vendite posticipate.

Al giorno d’oggi rimane uno dei marchi più graditi e anche uno dei più economici.

La sua fama giunse con l’arrivo degli anni 60/70, quando volle affermarsi nel settore economico elettronico, già allora in forte espansione.

Negli anni 2000 diede vita alla prima linea di smartphone e tablet dal nome “Galaxy” entrando a tutti gli effetti in competizione con la Apple Inc.

I prodotti Samsung:

Gli smartphone Galaxy sono telefoni ben costruiti e ben disegnati, dai colori sgargianti ma anche volutamente sobri, che:

“puntano tutto sull’ottimizzazione tra hardware e software, punto in cui molti produttori si trovano in difficoltà”

e che in ogni fascia di prezzo si presentano molto validi e affidabili.

Il top di gamma è rappresentato dal nuovissimo Samsung Galaxy S20 Ultra G che oltre a presentare un processore Exynsos da 990 da 8 core e 12 GB di RAM ( memoria di 128 GB) offre la possibilità di ingrandire lo spazio di archivio.

Lo schermo di 6.9 pollici protetto da Gorilla Glass ha una fotocamera frontale da 40 MP e sul lato posteriore quella da 108 MP.

Non solo smartphone:

La parte di società chiamata Samsung Electronics si concentra su un’area di business che comprende un gran numero di media digitali come : dispositivi informatici, computer portatili, stampanti laser, televisori, elettrodomestici e ovviamente anche smartphone con piattaforma Android:

“ Nel corso degli anni ha saputo diversificare la propria gamma di prodotti, risultando essere vincente anche per quanto riguarda la vendita di dispositivi quali televisori ed altri devices.”

Essendo sponsor di tantissime manifestazioni sportive o squadre calcistiche il logo che ne comprende il nome su sfondo blu, vuole simboleggiare affidabilità e responsabilità sociale d’impresa.

Negli spot pubblicitari è sempre accompagnato da un jingle iniziale.

Chi vince la partita?

E siamo giunti alla fatidica domanda: è meglio uno smartphone Apple o Samsung?

Diciamo che in sè :

“ non esiste una supremazia tecnologica assoluta bensì esistono necessità che devono essere soddisfatte”

Tutto dipende, quindi, dall’uso che dovrete farne.

Se la vostra esigenza corrisponde prettamente ad un uso superficiale del vostro smartphone, allora un Samsung andrà più che bene.

Se dovrete lavorarci e creare contenuti di alta qualità, Apple sarà la scelta migliore.

In ogni caso, la vera differenza tra i prodotti delle due case non si troverà solo nella scocca e nel processore degli stessi ma anche nell’impatto pubblicitario e nel servizio che li circonda.