Il Giro d'Italia è una competizione che avvicina moltissimi italiani da più di un secolo.

Nata nel 1909, questa famosa gara, che ha visto avvicendarsi ciclisti di fama internazionale, è una delle tre grandi competizioni ciclistiche del mondo, insieme al Tour de France e la Vuelta spagnola.

Qui si avvicendano sportivi di tutto punto, in quella che è una delle sfide fiore all'occhiello del World Tour.

Quest'anno, su Skytg24 leggiamo del percorso che vedrà impegnati gli sfidanti:

"Il Giro d'Italia 2022 è partito il 6 maggio in Ungheria e si concluderà il 29 maggio con la cronometro di Verona. Si percorreranno 21 tappe e 3.446 chilometri, con oltre 50mila metri di dislivello e 164 km di media giornaliera. Previsti 5 arrivi in salita."

Più un mantra che una semplice competizione forse, almeno per gli appassionati veri.

Quest'anno però, il sudore e la fatica saranno accompagnati da un partner tutto nuovo che potrebbe essere una delle ragioni che permetterà di avvalorare il ciclismo internazionale come mai prima: gli NFT.

Il Giro d'Italia 2022 infatti vedrà protagonisti i Non-Fungible-Token con cui sarà possibile acquistare e detenere la proprietà di diversi collezionabili, maglie e, tenetevi forte, la coppa finale!

La notizia ha scosso forse i più tradizionalisti, ma nessuno può restare immobile di fronte al fascino che rappresenta la possibilità di ottenere una proprietà digitale relativa ai collezionabili della gara.

Sullo stream de IlSole24Ore leggiamo della notizia che non è passata affatto inosservata:

"Dal Giro d’Italia parte la vendita di Nft legati al Made in Italy: nella lista dei collezionabili digitali le quattro maglie del Giro, i loghi, le maglie speciali e il Trofeo Senza Fine."

Quale appassionato di ciclismo, o sport più in generale, potrebbe essere disinteressato a tal proposito?

Il giro di affari degli NFT ha registrato cifre da capogiro nel 2021, superando i 20 miliardi di dollari, ma nel primo trimestre 2022 si era registrata una battuta d'arresto che, d'altronde, sta colpendo tutto il settore digitale, comprese le criptovalute.

Che sia la promozione d'ItaliaNFT, la piattaforma dove sarà possibile ottenere tutti i token non fungibili del Giro d'Italia, a far risollevare un pò il mercato?

Su HDblog leggiamo proprio a proposito della piattaforma impegnata a promuovere lo sport senza dimenticare di esaltare il Made in Italy:

"É ItaliaNFT - primo marketplace italiano di vendita di NFT del Made in Italy - a rendere disponibili sotto forma di collezioni digitali certificate dalla blockchain tutti gli oggetti più iconici della kermesse, dalla maglia rosa sino al Trofeo Senza Fine, che sarà consegnato al fortunato vincitore di un'asta esclusiva."

Insomma abbiamo degli elementi interessanti che potrebbero portare l'industria digitale e lo sport ancora più vicini di quanto già siano.

Per chiunque volesse saperne di più su come essere partecipe del sostegno ai campioni impegnati in gara e su dove, come e quando acquistare i relativi token non fungibili, sappiate che qui troverete tutte le informazioni in merito.

Giro d'Italia 2022: una vetrina d'eccezione per gli NFT

Questa competizione è in assoluto uno degli eventi capaci di avvalorare di più il Bel Paese.

Unisce tutti gli italiani, grazie a valori comuni tra gli sportivi in gara, quali fatica, passione e tradizione che sono un pò i tratti distintivi su cui l'Italia si fonda.

Quest'anno, però, il Giro d'Italia ha deciso di puntare sull'innovazione in modo importante dopo più di un secolo di storia, puntando sull'arte digitale in estrema espansione.

L'unione dei token non fungibili con lo sport nostrano è solo un punto di partenza, ma non può essere sottovalutato: l'attenzione ai dettagli di ogni bene digitale proposto è il simbolo di una maniacale attenzione ai dettagli che ha fatto del Made in Italy un'icona nel mondo.

Sul sito ufficiale, Giro d'Italia, si scrive della maglia ciclamino, riservata ai premiati velocisti, che si vedrà sponsor del Made in Italy, sottolineando la volontà della competizione di portare all'estero il nostro caro Paese:

"Esportare il Made in Italy nel Mondo è da sempre uno degli obiettivi del Giro d’Italia attraverso tutti i suoi simboli."

Dulcis in fundo? La ciclamino sarà uno degli NFT disponibili per l'acquisto!

I dettagli lasciano estasiati perfino nel digitale e non si può ignorare la sua bellezza, per questo credo che la gara potrà fungere da ottima vetrina dei token digitali, spronata a sua volta da questo vivace mercato.

Esclusiva NFT promossa da ItaliaNFT e RCS Sport

Forse alcuni di voi si staranno chiedendo dove e come sia stata possibile la nascita di questa sinergia così particolare tra l'olimpo del ciclismo e il mercato digitale.

Ebbene l'iniziativa si deve all'incontro tra la piattaforma ItaliaNFT e RCS Sport, specializzata nell'organizzazione di tanti eventi sportivi e nella commercializzazione dei diritti a essi relativi.

L'accordo sul Corriere, che sottolinea l'impegno di questi due partner ufficiali del Giro d'Italia, sembra solo il primo dei tanti che verranno:

"L’iniziativa, frutto di un accordo fra ItaliaNFT e RCS Sport, rappresenta solo il primo passo di una serie di attività congiunte per creare nuove iniziative legate al mondo delle massime competizioni sportive."

C'è da chiedersi su quali dei due elementi in gara si sposterà maggiormente l'interesse dei fan, tra ambito sportivo e digitale, ma siamo ottimisti nel credere che entrambi meritano un occhio di riguardo in questa splendida competizione.

D'altronde, sport e Non-Fungible-Token insieme sembrano poter spingere lontano il mercato italiano.

Dove acquistare gli NFT del Giro d'Italia? Vi presento ItaliaNFT!

Ora veniamo al bello, perché comprare i nostri token e partecipare in modo sempre più attivo alla gara in atto non è mai stato così semplice.

Per chi non lo sapesse, tutti gli NFT relativi al Giro d'Italia li trovate su ItaliaNFT.

La particolarità della piattaforma che mette in vendita beni digitali di vario genere, forse la sua grande forza e la ragione per cui è diventata sponsor di questa famosa competizione italiana, è il fatto che si tratta di creazioni appartenenti a eccellenze italiane.

All'interno della piattaforma italiana c'è una fortissima propensione a preservare il Made in Italy e incentivarlo online, permettendogli di raggiungere più facilmente il mondo intero grazie alla tecnologia blockchain.

Anche Wired sottolinea il livello superiore delle opere digitali realizzate dal team:

"Per le maglie e le altre creazioni fisiche del Giro d’Italia, il Lab di ItaliaNFT ha lavorato su ogni singolo item, utilizzando avanzate tecniche di scansione e computer graphic per replicare in tutto e per tutto le sembianze degli originali e garantire al contempo un’esperienza visiva aumentata dalle animazioni digitali."

Cosa aspettarsi quindi se non grandi cose?

ItaliaNFT: il primo NFT è gratuito!

Sappiamo che alcuni potrebbero ancora essere scettici riguardo il mercato digitale, sia esso relativo ai token, fungibili e non, oppure alle criptovalute e più in generale alla blockchain.

Tuttavia, per avvicinare il pubblico, tra fan e neofiti di entrambe le industrie, ItaliaNFT ha deciso di promuovere la piattaforma e l'esclusiva collezione dedicata al Giro d'Italia con un'opportunità incredibile: il primo Non-Fungible-Token sarà gratuito!

Avete capito bene, ecco la prova sul sito ItaliaNFT.art:

"La prima volta del Giro d'Italia in formato NFT merita un premio speciale: un collectible in omaggio. Cosa aspetti? Registrati a ItaliaNFT e ricevi il tuo NFT in regalo!"

A seguito della registrazione, infatti, sarà possibile riscattare uno dei token non fungibili offerto dalla piattaforma e proseguire in seguito alla visione del marketplace.

Magari con un occhio di riguardo agli esclusivi collezionabili dedicati all'olimpo dei ciclisti, dopo essere entrati più in confidenza con questa nuova tecnologia proposta.

Ecco tutti gli NFT del Giro d'Italia disponibili

Vi starete forse chiedendo quali sono le offerte proposte, perciò sarete subito accontentati.

Su Repubblica si era data la data di apertura del marketplace dedicato:

"La maglia rosa del capoclassifica, il trofeo, i loghi e gli altri simboli della storia e della tradizione del Giro d'Italia sono disponibili dal 6 maggio, per la prima volta, nel formato Nft, le collezioni digitali certificate dalla Blockchain, all'interno di una pagina dedicata di ItaliaNft, marketplace dei non fungible token dedicati al Made In Italy."

Quindi ci saranno tre categorie fondamentali da tenere d'occhio: le maglie, loghi/simboli più iconici e il trofeo finale.

In particolare le maglie a disposizione saranno quattro: la sensazionale rosa, la bianca, l'azzurra e la già citata ciclamino.

Per quanto riguarda invece i loghi e gli altri simboli enormemente desiderati dai fan del Giro d'Italia bisogna accedere per visionare di continuo la disponibilità.

Ultimo, ma non certo per importanza, un token relativo al famoso e ambito Trofeo Senza Fine, disponibile con un'asta finale dopo l'esito della competizione sarà forse quello più ricercato da sportivi e fan di tutto il mondo!

Adesso sapete come partecipare al Giro d'Italia stando semplicemente seduti.

Cosa sta succedendo al mercato NFT?

Oggi prevedere l'andamento di un mercato così dinamico come quello digitale è difficile.

La volatilità e l'imprevedibilità delle criptovalute sembra diffondersi su tutti gli altri asset digitali derivati, cosa che sta diventando preoccupante per gli investitori.

Secondo un report di NonFungible il mercato dei token non fungibili è crollato negli ultimi mesi del 2022 di circa il 50%, ma non ci si dovrebbe allarmare molto.

Altri dati dicono che il volume d'affari del 2022 relativo al mercato potrebbe raggiungere i 111 milioni di dollari come giro d'affari.

In particolare questo lo leggiamo su Cointext che, inoltre, scrive dell'innegabile crescita del settore:

"Prima del 1° maggio, quest’anno sono stati inviati 37 miliardi di dollari ai mercati NFT. Ciò lo pone già sull’orlo del sorpasso dell’intero totale dal 2021, che è arrivato a 41 miliardi, secondo un recente studio di Chainalysis."

Insomma cosa aspettarsi? Non si può dire per certo, ma il Giro d'Italia spingerà sicuramente il settore!