Assegno unico con figli disabili: come funziona e qual è l’importo

All'importo dell'Assegno unico, per le famiglie con figli disabili, sono applicate alcune maggiorazioni e aumenti. Quali sono nel 2024?

L’Assegno unico è la principale misura rivolta alle famiglie con figli. Anche nel 2024, il contributo è più ricco, grazie ad alcune maggiorazioni, per le famiglie beneficiarie con figli disabili.

Sono stati confermati gli aumenti e gli incrementi, già attivi lo scorso anno, che adesso diventano strutturali. Si tratta di una serie di agevolazioni, come la maggiorazione extra di 120 euro, spettante sia ai figli minorenni che maggiorenni con disabilità.

La nuova circolare dell’Inps fornisce tutte le indicazioni e le istruzioni sulle maggiorazioni, oltre alle novità previste per i figli disabili.

Nel testo, vediamo quali sono tutti gli aumenti dell’Assegno unico per i figli disabili 2024 e gli importi delle maggiorazioni.

Quanto ammonta l’assegno unico con un ISEE basso e con un figlio disabile?

La Legge di Bilancio del 2023 ha reso strutturale ciò che era stato previsto per il 2022, dal Decreto Semplificazioni e, nel 2024, tutte le maggiorazioni per i figli disabili restano confermate.

Nel 2024, ai nuclei familiari con figli disabili spettano 199,4 euro con Isee inferiore o uguale a 17.090,61 euro. Naturalmente, per sapere la cifra esatta spettante è necessario la lettura della tabella pubblicata dall’Inps, contenente gli importi mensili per il 2024.

Va, inoltre, stabilito che le maggiorazioni si calcolano non solo in funzione dell’Isee, ma anche del grado di disabilità del figlio. Per i figli maggiorenni, fino al compimento dei 21 anni d’età, sono stabilmente equiparate a quelle dei figli minorenni.

Quanto aumenta l’assegno unico per i disabili?

Abbiamo anticipato che il Decreto Semplificazioni aveva introdotto un incremento della maggiorazione pari a 120 euro per i nuclei familiari in cui è presente un figlio disabile.

L’aumento, successivamente, è stato reso strutturale dalla Legge di Bilancio del 2023, per cui resta in vigore anche quest’anno. Si tratta di un aumento che si va a sommare alle maggiorazioni previste per i figli disabili.

Nel 2024, i valori di riferimento per la determinazione dell’importo, sono stati resi noti dall’Inps, con la pubblicazione del messaggio n. 572, dell’8 febbraio 2024.

Le maggiorazioni previste, rimanendo sul piano dei figli con disabilità, sono rappresentate da:

  • Figli non autosufficienti, maggiorazione pari a 119,60 euro;

  • Figli con disabilità grave, maggiorazione pari a 108,20 euro;

  • Figli con disabilità media, maggiorazione pari a 96,90 euro;

  • Figli maggiorenni di età tra i 18 anni e i 20 anni disabili, maggiorazione pari a 91,20 euro.

Viene anche riconosciuta una maggiorazione, per ciascun figlio con disabilità fino al compimento del 21° anno d’età, sulla base della condizione di disabilità definita ai fini Isee.

Come funziona l’assegno unico per i disabili?

L’Assegno unico e universale è una misura destinata alle famiglie con figli e, quando spetta ai nuclei familiari in cui sia presente un figlio disabile, viene attribuito senza limiti d’età.

A partire dal 2022, il Decreto Semplificazioni, solo per l’anno di competenza, aveva previsto l’erogazione della misura per ciascun figlio disabile, indipendentemente dall’età, e l’equiparazione ai figli disabili minorenni i figli disabili maggiorenni fino al compimento dei 21 anni d’età.

La legge n. 197/2022 ha reso strutturali le novità introdotte con il Decreto-legge n. 73/2022. Pertanto, a decorrere dal 1° gennaio 2023 è corrisposto l’Assegno unico ai nuclei con figli disabili senza limiti di età.

Quanto prende un bambino con la 104?

Sono previste agevolazioni per i figli disabili, anche al di fuori dell’Assegno unico. Possiamo prendere come esempio l’indennità di frequenza. Si tratta di un’indennità destinata all’inserimento scolastico e sociale dei minori con disabilità fino al compimento dei 18 anni.

Viene erogata a domanda e, per il 2024, l’importo ammonta a 333,33 euro al mese ed è concessa fino ad un massimo di 12 mensilità.

L’indennità di frequenza spetta ai minori con riduzioni uditive, quindi ipoacusici, o con difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell’età, in possesso dei requisiti sanitari e amministrativi previsti dalla legge.

La prestazione spetta a chi non ha compiuto ancora 18 anni d’età e che ha ottenuto il riconoscimento di difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie della minore età, oppure una perdita uditiva di particolare entità.

È necessaria, inoltre, la frequenza a centri ambulatoriali specializzati in trattamenti terapeutici, nella riabilitazione e nel recupero di persone portatrici di handicap o a scuole pubbliche o private a partire dagli asili nido, oppure a centri di formazione professionale.

Come si richiede? Si deve presentare la domanda all’Inps, solo ed esclusivamente per via telematica.

La prima fase della richiesta consiste nell’invio telematico del certificato medico. La seconda fase della presentazione della domanda, da abbinare al certificato medico introduttivo. Il richiedente ha 90 giorni di tempo, dall’invio del certificato medico, per inoltrare la domanda per il riconoscimento dell’invalidità civile.

Leggi anche: Assegno Unico 2024: tutte le novità di quest’anno e come cambiano gli importi

Sara Bellanza
Sara Bellanza
Aspirante storica contemporaneista, classe 1995.Amante della lettura e della scrittura sin dalla tenera età, ho una laurea triennale in Filosofia e Storia e una laurea magistrale in Scienze Storiche, conseguite entrambe presso l’Università della Calabria. Sono autrice di alcune pubblicazioni scientifiche inerenti alla storia contemporanea e alla filosofia: "L'insostenibile leggerezza della storia" e "L’insufficienza del linguaggio metafisico" per la rivista "Filosofi(e)Semiotiche", e "Il movimento comunista nel cosentino" per la "Rivista Calabrese di Storia del '900".Nonostante la formazione prettamente umanistica, la mia curiosità mi ha spinto a conoscere e a informarmi sugli ambiti più disparati. Leggo, scrivo e fotografo, nella speranza di riuscire a raccontare il mondo così come lo vedo io.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
773FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate