TRON fuori da Binance il 13 Aprile 2023: la SEC affonda la criptovaluta

Dopo la SEC, anche Binance infligge un duro colpo a TRON, eliminando la crypto dall'exchange e innescando un ribasso preoccupante.

Sappiamo tutti quanto la SEC abbia preso di mira il mondo delle criptovlaute.

Prima Ripple, poi Kraken, Coinbase e Binance, senza lasciare fuori Ethereum e ora TRON.

La criptovaluta $TRX risulta essere così in pericolo, soprattutto visti gli ultimi risvolti che la vedrebbero, dal 13 aprile 2023, eliminata dall’offerta del celebre exchange Binance.

Il CEO, Changpheng Zhao, infatti, già alle prese con le accuse della SEC, sembra voler eliminare ogni ulteriore scusa alla commissione statunitense per attaccarlo.

Ma la crisi di TRON sembra avere radici su più fronti, cerchiamo di capirci qualcosa.

$TRX, crypto storia dal 2017

Diversi anni fa si cominciarono ad affacciare numerose criptovalute, alcune delle quali meno note di altre.

Una di queste, nate come token ERC-20 basato sulla blockchain di Ethereum, era proprio TRON, con il suo $TRX.

Dal 2018, però, la crypto e il suo fondatore, Justin Sun fanno il salto: creano la propria blockchain, separandosi da Ethereum.

Fondamentalmente la blockchain permette di effettuare transazioni più rapide e a zero commissioni, cosa che ne ha garantito una certa notorietà.

Una criptovaluta promettente, che ha fatto ben sperare i trader, anche se sembra non più tutto rose e fiori, viste le ultime news.

Ma quindi com’è potuto essere delistato da Binance? Presto detto.

SEC VS TRON. Cosa succede?

Purtroppo i regulators si stanno accanendo, questo è un fatto.

Il token $TRX è precipitato a marzo, dopo che la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha colpito il fondatore del progetto blockchain con diverse accuse come manipolazione del mercato e frode.

TRON è sceso dell’11,6% dopo la notizia, arrivando a essere scambiato per $0,059!

La SEC ha affermato che $BTT e $TRX sono titoli non registrati e che Sun ha gonfiato i loro prezzi “orchestrando un piano per pagare le celebrità per pubblicizzare TRX e BTT senza rivelare il loro compenso”.

L’azione della SEC ha preso di mira le tre società di Sun: Tron Foundation, BitTorrent e Rainberry. Ha anche affermato che Justin Sun ha beneficiato di guadagni illeciti pari a $31 milioni dalle vendite della crypto.

TRON perde Binance

Il mese di aprile 2023 potrebbe passare come uno di quelli più carico di tensioni, sia positive sia negative, per il settore delle criptovalute.

Pochi giorni fa, infatti, oltre all’aggiornamento di Ethereum, “Shangai”, il mercato crypto ha assistito a un altro evento importante: il delisting da parte di Binance di $TRX.

Il 12 aprile, infatti, l’exchange di criptovalute più grande del mondo ha annunciato il delisting del token TRON. Una notizia che sicuramente non farà piacere ai possessori della crypto.

Tuttavia, una precisazione importante: questo riguarda solo l’offerta del token su Binance US, non su Binance.com! Binance US ha dichiarato di aver condotto una revisione che ha portato alla decisione di delisting, non potendo più supportare la criptovaluta a causa di condizioni interne ed esterne a essa.

La SEC ha ovviamente avuto un ruolo fondamentale nella vicenda.

$TRX, ribasso pericoloso

Le notizie hanno ovviamente scatenato un forte ribasso della critpovaluta.

TRON ha perso circa il 6,4% a seguito delle accuse della SEC, con un altro -8% dopo la notizia data da Binance US. Il prezzo è arrivato a $0,055 rispetto agli ultimi massimi pari a $0,069!

Queste notizie potrebbero generare una forte ondata di ribassi diffusi, per una maggiore preoccupazione in merito al futuro del settore. La notizia potrebbe scatenare anche una pressione ribassista su altre criptovalute, cosa che andrebbe a minare il rialzo visto da tutto il settore, con Bitcoin finalmente capace di superare i $30.000.

Oltre a TRON, anche il token $SPELL sarà eliminato dalle liste del famoso exchange crypto.

TRON potrebbe crollare?

La decisione dell’exchange di CZ è stata presa sulla base di alcuni dati e criteri, non dal nulla.

Alcune di queste condizioni includono il volume degli scambi, la liquidità, il cambiamento nel profilo di rischio dell’asset, la posizione dell’autorità di regolamentazione negli Stati Uniti e così via.

Ulteriori rumors sull’arresto del fondatore di TRON, Justin Sun, non hanno fatto altro che preoccupare ulteriormente gli investitori. Sun ha risposto al gossip in modo stravagante, cioè con il numero “4”, che in genere significa che è FUD e nient’altro.

Sfortunatamente, la notizia del delisting è reale e sembra incontrovertibile.

Secondo la community di esperti crypto, se le cose continuano a sanguinare, il prezzo di TRON potrebbe crollare del 24% e superare il livello di $0,0460 per sell-stop. In un caso terribile, se $TRX ribalta il supporto minimo di $0,0460 in un livello di resistenza, potrebbe scivolare del 31% prima di incontrare il prossimo punto d’appoggio stabile a $0,0315.

Una possibile tragica fine per la criptovaluta.

Leggi anche:”Cos’è ISO20022? Nuovo sistema di pagamento crypto per le banche da SWIFT

Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
776FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate