Smart Bank lancia un conto deposito con rendimenti all’8% che fa tremare il BTP

Smart Bank lancia un conto deposito vincolato i cui rendimenti possono arrivare fino all'8%. Ecco allora un confronto con i BTP a lungo termine

Negli ultimi mesi i rendimenti dei conti deposito sono in aumento e dopo il record del 5% offerto dal conto deposito della banca spagnola BBVA, arriva il conto deposito vincolato di Smart Bank i cui rendimenti possono arrivare fino all’8%. Simili rendimenti rendono questo conto deposito un competitors diretto dei BTP a lungo termine, ecco perché abbiamo realizzato un confronto per capire quale conviene di più.

Conto deposito vincolato

Prima di inoltrarci nella comparazione tra conto deposito vincolato e BTP a lungo termine bisogna capire di cosa stiamo parlando e cosa stiamo comparando.

Un conto deposito è uno strumento bancario, il cui obbiettivo è quello di generare una rendita passiva derivata dai propri risparmi. I conti deposito sono simili, anche se diversi, ai conti correnti, che invece sono strumenti per la gestione del credito.

Il mercato dei conti deposito si divide in due macro categorie, ovvero i conti vincolati ed i conti non vincolati. La prima significativa differenza tra queste due tipologie di conto deposito sta nella possibilità di prelevare o meno il denaro presente sul conto prima di una certa data. La seconda differenza, conseguenza della prima, è che i rendimenti dei conti vincolati sono mediamente più alti dei conti non vincolati.

Il motivo per cui i rendimenti dei conti vincolati sono più alti è dovuto al fatto che, le banche, utilizzano il credito dei conti deposito, per finanziare le proprie operazioni, tra cui l’erogazione di prestiti e mutui, ne consegue che, un conto vincolato da alla banca la garanzia di poter attingere ad una certa quantità di denaro, per un periodo predeterminato, potendo quindi offrire rendimenti sicuri. Un conto non vincolato invece, non permette alla banca di sapere di effettuare proiezioni e progetti a lungo termine, in quanto, il saldo del conto viene ricalcolato su base mensile. Ne conseguono rendimenti mediamente più bassi.

Cosa sono i BTP

I BTP, acronimo di Buoni del Tesoro Poliennali, sono delle obbligazioni a medio e lungo termine, emesse dal dipartimento del tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze del governo Italiano. Si tratta di strumenti finanziari con cui lo stato chiede in prestito del denaro direttamente agli investitori, impegnandosi a restituire il denaro anticipato con un tasso d’interesse versato periodicamente attraverso cedole semestrali o annuali.

Trattandosi di titoli di stato i BTP godono di numerose agevolazioni tra cui una tassazione agevolata al 12,5% e, se la riforma fiscale dovesse essere approvata, anche l’esenzione dal calcolo ISEE.

I BTP sono certificati garantiti dallo stato che, salvo liquidazioni anticipate o vendite sul mercato secondario, garantiscono una∅ liquidazione alla scadenza pari al 100% del valore nominale del titolo.

I rendimenti dei BTP dipendono da numerosi fattori, uno di questi fattori è proprio la durata, i BTP a lungo termine infatti offrono rendimenti più alti rispetto a BTP a breve termine. Tuttavia, impongono al titolare del titolo di stato di vincolare il proprio denaro per un periodo di tempo molto lungo.

Il vincolo è l’elemento comune di BTP e Conti deposito vincolati, in entrambi i casi infatti il denaro è vincolato per un periodo di tempo medio lungo, da cui derivano rendimenti relativamente alti.

Smart Bank lancia Conto deposito con rendimento all’8%

Non è la prima volta che la banca digitale del gruppo Cirdan sfida i BTP, e questa volta lo fa aggiornando i propri conti deposito vincolati con tasso fisso incrementale fino all’8%.

Già lo scorso settembre i conti deposito di Smart Bank erano stati al centro della cronaca economica per i rendimenti dei conti vincolati a 20 anni al 7%, e, come in quell’occasione, anche le nuove offerte sono finite al centro delle cronache.

Il nuovo pacchetto di conti deposito prevede conti a 5 anni, con tasso d’interesse fisso incrementale dal 4,5% all’8%, per essere più precisi, il tasso d’interesse versato per il primo anno di giacenza è al 4,5%, per poi aumentare fino all’8% con un tasso medio su 5 anni pari al 6,10%.

Anno

Tasso d’interesse

4,5%

5%

6%

7%

8%

Per poter usufruire dell’offerta è necessaria una liquidità di partenza e la banca offre la possibilità di ottenere un finanziamento, per un ammontare pari al 70% dell’importo investito, tale finanziamento avrà un tasso d’interesse interesse flessibile del 2% sulla base dell’indice Euribor a 3 anni.

In altri termini, Smart Bank offre all’investitore la possibilità di richiedere un prestito proporzionale al deposito effettuato, nella misura del 70% del capitale investito, così che, il vincolo non incida eccessivamente sulla liquidità. Si potrà quindi utilizzare la liquidità ottenuta dal finanziamento per poter eseguire operazioni finanziarie o personali, continuando però a maturare l’interesse sull’intera somma investita inizialmente nel conto deposito.

La differenza tra l’interesse al 2% del finanziamento e l’interesse del conto deposito, mediamente al 6,10% si traduce in un rendimento effettivo al 4,10%

Questo nuovo conto deposito a 5 anni con interesse incrementale fino all’8% potrà essere attivato per un periodo di tempo limitato. Smart Bank ha infatti indicato la data del 28 novembre come termine ultimo per la raccolta delle domande di adesione e una data unica per l’emissione fissata al 30 novembre, in corrispondenza del pagamento delle cedole annuali prevista per questo investimento.

Il conto deposito con interesse incrementale fissa la propria data di pagamento per le cedole, al 30 novembre di ogni anno.

Comparazione BTP e Conto deposito vincolato di Smart Bank

La notizia del nuovo conto deposito vincolato di Smart Bank ha spinto numerosi esperti del settore ad elaborare alcune comparazioni con il BTP, in particolare Paolo Benazzi, responsabile conti correnti e deposito di Segugio.it, ha elaborato per la rivista We Wealth, una simulazione di investimento da 20.000 euro e 50.000 euro, in conto deposito e BTP.

Abbiamo raccolto i dati elaborati da Benazzi nella seguente tabella.

20.000€ in Conto Deposito

20.000€ in BTP

50.000€ in Conto Deposito

50.000€ in BTP

Rendimento lordo a 5 anni

6,10%

3,53%

6,10%

3,53%

Guadagno netto a 5 anni

4.518,95€

3.088,77€

11.297,37€

7.721,88€

Rendimento lordo a 10 anni

5%

3,93%

5%

3,93%

Guadagno netto a 10 anni

7.406,08€

6.877,50€

18.515,21€

17.193,75€

Rendimento lordo a 15 anni

6%

4,8%

6%

4,8%

Guadagno netto a 15 anni

13.329,73€

11.497,50€

33.324,66€

28.743,75€

Rendimento lordo a 20 anni

7%

4,38%

7%

4,38%

Guadagno netto a 20 anni

20.734,19€

15.330,00€

51.835,48€

38.325,00€

Come si può osservare dalla tabella, per il conto vincolato a 5 anni è stato indicato il tasso d’interesse medio, e, sulla base di questi, si può osservare un guadagno netto, di circa 4,518,95€ su un investimento di 20.000€ e di 11.297,37€ su un investimento da 50.000€.

Con investimenti analoghi in BTP il guadagno netto, considerato anche il regime di tassazione agevolata dei BTP è stimato a circa 3.088,75€ per un investimento da 20.000€ e circa 7.721,88€ per un investimento da 50.000€.

In entrambi i casi, il guadagno, al netto di tutti gli oneri, tassazione e imposta di bollo (che per il conto deposito è a carico della banca) risulta essere più vantaggioso nel caso di un conto deposito vincolato rispetto ad un BTP con la stessa longevità.

Nel caso di investimento ventennale, il conto deposito permetterebbe di raddoppiare il capitale investito, più precisamente, nel caso di investimento su conto deposito vincolato da 20.000€ il guadagno netto è stimato a circa 20.734,19€ mentre in caso di investimento da 50.000€ il guadagno netto è stimato a circa 51,835,48€. Nel caso di investimenti analoghi in BTP il guadagno netto è stimato a circa 15.330€ per un investimento da 20.000€ e di circa 38.325,00 in caso di investimento da 50.000€.

Anche in questo caso, appare più conveniente un investimento in un conto deposito. Inoltre, la possibilità offerta da Smart Bank di poter richiedere un prestito con interesse agevolato fino al 70% del capitale investito, si traduce nella possibilità di poter sfruttare una liquidità di circa 14000€ in caso di investimento da 20.000€ e di 35.000€ in caso di investimento da 50.000€.

Le offerte sui conti depositi sono affidabili?

La promessa dei conti deposito è quella di offrire un rendimento passivo, superiore a quello dei titoli di stato, in altri termini, promettono un un investimento sicuro con alti tassi di interesse, viene quindi naturale chiedersi dove sia la fregatura e se ci si possa effettivamente fidare di offerte così vantaggiose da far impallidire anche i migliori e più solidi titoli di stato.

Per risolvere questo dubbio, Consultique SCF ha elaborato un modello di valutazione delle banche che offrono conti depositi come servizio dedicato. In questo modello, sono analizzati gli aspetti di solidità, redditività, qualità del credito, e rischio percepito dal mercato.

Intermediario

Solidità

Credito

Redditività

Rischio

Valutazione sintetica

Illimity Bank

Buono

Ottimo

Ottimo

Sufficiente

Ottimo

Banca Sistema

Sufficiente

Sufficiente

Buono

Sufficiente

Sufficiente

Banca IFIS

Ottimo

Buono

Buono

Sufficiente

Buono

Chebanca

Buono

Ottimo

Ottimo

Sufficiente

Ottimo

Vivi banca

Buono

Ottimo

Buono

Sufficiente

Cherry bank

Buono

Sufficiente

Buono

Sufficiente

Banca progetto

Ottimo

Sufficiente

Ottimo

Sufficiente

Banca balsabbina

Buono

Ottimo

Ottimo

Sufficiente

Ottimo

IBL bank

Sufficiente

Ottimo

Sufficiente

Sufficiente

Mediocredito investionsbank

Ottimo

Ottimo

Sufficiente

Sufficiente

Buono

Banca Finint

Ottimo

Buono

Buono

Sufficiente

Banca CF+

Buono

Ottimo

Insufficiente

Sufficiente

Banca privata leasing

Buono

Buono

Buono

Buono

Banca farmafactoring

Ottimo

Ottimo

Ottimo

Sufficiente

Ottimo

Banca profilo

Ottimo

Ottimo

Buono

Sufficiente

Ottimo

Sulla base di questi dati le banche che hanno ottenuto la migliore valutazione sintetica complessiva sono Illimity Bank, Chebanca, Banca Balsabbina, Banca Farmafactoring e Banca Profilo. Mentre le banche con una valutazione “sufficiente” sono state “Banca Sistema, Vivi Banca, Cherry Bank, Banca Progetto, Ibl Banca, Banca Finint e Banca CF+.” 

Smart Bank non è presente in questa tabella di valutazione elaborata da Consultique Scf, poiché è considerata una piccola realtà, più precisamente il bilancio a fine 2022 restituiva un attivo di 47 milioni e un patrimonio di 15 milioni e utili per circa 3 milioni di euro.

I suoi conti depositi, tuttavia, sono garantiti al 100% dal fondo interbancario a tutela dei depositi, che interviene in caso di liquidazione coatta di una banca, fino ad un ammontare massimo di 100.000 euro per depositante.

Antonio Coppola
Antonio Coppola
Copywriter, classe 1989. Sono nato a Napoli. Laureato in Storia Contemporanea e specializzato in geopolitica e relazioni internazionali presso l'Università di Pisa, nella vita mi occupo di divulgazione, marketing e comunicazione. Scrivo sul web da oltre 10 anni. Appassionato di scrittura e tecnologia, ho collaborato con diversi portali e riviste di settore nel mio campo e nel 2012 ho avviato un mio progetto di divulgazione storico culturale ed un podcast, grazie ai quali ho avuto modo di stringere collaborazioni con aziende, enti e riviste di settore ed ho avuto modo di esplorare e approfondire il mondo della SEO e del Web Marketing.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate