Dieta chetogenica, cosa mangiare a colazione: alimenti e ricette low carb

La scelta è più vasta di ciò che possa sembrare, alternando sia ricette dolci che salate. Ecco cosa mangiare a colazione, nel corso di una dieta chetogenica.

esempio di piatto chetogenico

La dieta chetogenica inizia con una colazione decisamente proteica. Infatti, le regole alimentari di base prevedono che la quantità di carboidrati da introdurre ogni giorno debbano essere al minimo possibile, vale a dire tra i 20 e i 50 grammi (nell’arco dell’intera giornata, non a pasto).

Ben evidentemente, bisogna che ci sia un nutrizionista a consigliare chi, per varie ragioni, segue una dieta chetogenica.

Ecco, in linea di massima, gli alimenti di solito previsti per una colazione low carb.

Cosa mangiare a colazione senza carboidrati

In realtà la scelta è più vasta di ciò che possa sembrare. E il fatto di eliminare i carboidrati non significa che non si possa optare anche per una versione dolce della prima colazione.

L’importante è ricordare sempre che si tratta di un pasto fondamentale e quindi non opzionale.

Ecco gli alimenti alla base di una colazione chetogenica.

Latte

Per quanto riguarda questo alimento, è meglio evitare quello vaccino, in favore delle versioni vegetali. I più indicati sono il latte di mandorla oppure quello di cocco.

Yogurt

Il migliore in assoluto è quello greco: gli esperti affermano che se ne possano mangiare anche 150 grammi senza problemi.

Formaggio

Quello indicato per la colazione in dieta chetogenica è la feta, che presenta un basso apporto di carboidrati.

Frutta

Notoriamente non è concesso mangiare la frutta, se si è in regime dietetico chetogenico. Per la colazione però vanno bene sia l’avocado che i mirtilli.

Uova

Si prestano alla realizzazione sia di ricette salate che dolci, assolutamente indicate per una colazione low carb.

Farina

L’ideale è acquistare quella di mandorle o cocco, che si prestano alla preparazione di dolci, ovviamente senza zucchero.

Frutta secca

Con moderazione, ma è possibile inserirla nell’ambito di una dieta chetogenica.

Cioccolato fondente

Anche il consumo di cioccolato deve assolutamente essere moderato ma non ci sono controindicazioni nel mangiarne un po’ a colazione.

Cosa si può mangiare nella dieta chetogenica a colazione

Sulla base delle proposte di medici e nutrizionisti specializzati in questo campo, ecco a seguire alcune proposte per una gustosa colazione in dieta chetogenica, sia in versione salata che dolce.

Pancake chetogenici

Si preparano con farina di mandorle o cocco, uova e latte vegetale. Senza zucchero.

Frittata di verdure e formaggio

Per questa colazione, occorrono uova, formaggio feta e verdure a basso contenuto di carboidrati, come le zucchine ad esempio oppure gli spinaci.

Omelette ai funghi e formaggio

L’alternativa, per mangiare le uova a colazione, è di prepararle con dei funghi a cui aggiungere burro chiarificato e cheddar grattugiato.

Yogurt greco con aggiunta di frutti di bosco

In alternativa, si possono aggiungere le scaglie o le gocce di cioccolato fondente.

Salumi

Alcuni salumi sono ammessi nelle dieta chetogenica e rappresentano dunque una buona alternativa per una colazione salata. Ormai, la metà della popolazione mondiale preferisce una colazione salata a una dolce, quindi ogni tanto si può optare anche per uova e bacon, bresaola o prosciutto, da associare a frutta secca come noci, mandorle o nocciole.

Salmone

Per chi vuole osare ancora di più, in quanto a colazione salata, è possibile abbinare il salmone affumicato all’avocado.

Frullati

Si preparano con il latte di mandorla o di cocco, aggiungendo avocado o mirtilli e magari, su indicazione di un esperto, proteine in polvere.

Quiche non in crosta

Eliminando la tradizionale pasta brisée della quiche, si può preparare in padella come se fosse una frittata. Oltre alle uova, al formaggio e alle verdure, si aggiunge però un po’ di panna.

Una volta cucinata, si può scaldare nei giorni successivi e averla quindi già pronta.

Esiste anche la pizza chetogenica: scopri cosa contiene.

Colazione chetogenica al bar

Chiunque può organizzarsi al meglio, a casa propria, per seguire il regime alimentare più in linea con le proprie esigenze (sia di dimagrimento che di intolleranze ad esempio).

Ma quando ci si trova fuori per mangiare? Le difficoltà aumentano.

Chi deve seguire una dieta chetogenica, purtroppo non ha molta scelta, entrando in un tradizionale bar italiano.

Oltre a brioche e cornetti, ciambelle o altri dolciumi, probabilmente i più attrezzati avranno a disposizione dei panini o dei tramezzini con farciture salate, ma che a ogni modo non vanno bene per chi deve consumare una colazione chetogenica.

L’unica possibilità è ricorrere a della frutta secca, se disponibile, a un bicchiere di latte di mandorle o cocco e a un caffè.

Scopri perché eliminare i carboidrati fa dimagrire.