Landi Renzo, il 4 agosto 2022 si è chiuso il periodo di offerta in opzione riguardante 112.500.000 azioni ordinarie di nuova emissione, per un valore nominale di 0,10 euro. Il controvalore complessivo dell'operazione è di 57.123.963,92 euro.

I diritti di opzione esercitati sono stati 107.781.064, ovvero il 95,805% del totale delle nuove azioni emesse. Mentre i diritti inoptati - 4.718.936, per sottoscrivere lo 4,195% del totale delle nuove azioni offerte, per un controvalore totale di 2.501.036,08 euro - saranno offerti sul mercato in un momento successivo, data ancora da stabilire. 

Green by Definition, società controllata dal Trust Landi, ha sottoscritto la quota di propria pertinenza del 59,1068%, per un controvalore di circa 35,2 milioni di euro. L'aumento di capitale consentirà al gruppo Landi di crescere ulteriormente nel mercato della produzione d'impianti a gas per alimentare i motori termici, accrescendo il consenso delle banche.  

Landi Renzo Spa, leader nella produzione di impianti a gas, GPL, metano per motori termici

La notizia dell'aumento di capitale è stata accolta con grande entusiasmo dal Presidente esecutivo del gruppo, Stefano Landi:

“Siamo molto soddisfatti dell'esito dell'aumento di capitale. In un periodo di forte incertezza, il mercato ha dimostrato di credere nella solidità del nostro modello di business, finalizzato a rafforzare la posizione di Landi Renzo come attore chiave del processo di transizione energetica mondiale.”

Fondata nel 1954, la Landi Renzo è ad oggi uno dei più importanti player di mercato nel settore della produzione di impianti a gas, gpl, metano per motori termici. La sua quotazione in borsa ha avuto inizio nel 2007 e ad oggi la famiglia Landi ne detiene circa il 74% di proprietà.