Manca poco meno di un mese all’inizio del Festival di Cannes, l’evento cinematografico francese per eccellenza che, nella sua lista, conta già un gran bel numero di film internazionali. Vediamo insieme come funziona e chi saranno i protagonisti di questa 75esima edizione.

Cannes 2022: quali sono i film in concorso?

Sin dalla sua nascita, il Festival di Cannes è sempre stato una manifestazione cinematografica di grande tradizione e prestigio. Incubatrice di progetti ambiziosi, talenti desiderosi di emergere e un centro per tutte le culture e le speranze, ha significato nei secoli rinascita e passione per la settima arte.

Non è un caso, quindi, che ad attenderlo non siano solo gli attori e le attrici provenienti da scuole rinomate, bensì anche i registi e gli sceneggiatori che con la loro passione e pazienza hanno dato vita a prodotti audiovisivi di un certo spessore.

La 75esima edizione di quest’anno sarà ancor più sentita dopo il fermo posto dalla pandemia e la passerella si ritingerà di sfarzo e popolarità. Ad arricchire la programmazione ufficiale, una lunga lista di film in rassegna, quali:

  • “Holy Spider” di Ali Abbasi
  • “Crimes of the future” di David Cronenberg
  • “Stars at noon” di Claire Denis
  • “Tori and Lokita” dei fratelli Dardenne
  • “Frère et soeur” di Arnaud Desplechin
  • “Armageddon time” di James Gray
  • “Decision to leave" di Park Chan-wook
  • “Triangle of sadness” di Ruben Ostlund
  • “Close” di Lukas Dhont
  • “Tchaikovski’s wife” di Krill Serebrennikov

Mentre nell’italianità della produzione ecco spuntare:

  • “Nostalgia” di Mario Martone
  • “Esterno notte” di Marco Bellocchio (riferimento cinematografico alla vita di Aldo Moro)

In concorso anche Valeria Bruni Tedeschi che, con il suo “Les Amandiers”, questa volta corre per la Francia mentre nella sezione dedicata ai progetti musicali compare anche “Moonage Daydream” di Brett Morgen in onore a David Bowie.

A sorprendere però, non è la moltitudine dei temi affrontati dai lungometraggi, quanto più la possibile entrata di un film a sorpresa nella selezione ufficiale. A diffondere l’annuncio è stato proprio il direttore del programma internazionale del Red Sea Film Fest di Jedda, Kaleem Afta che ha scatenato un vero e proprio giro di scommesse.

Il più gettonato sembrerebbe essere David Lynch , potenzialmente sulla Croisette con il prossimo Wisteria. Ma si fanno anche i nomi di Steven Soderbergh e Martin Scorsere come anche di Spike Lee, per il musical ispirato all’articolo di David Kushner All Rise: the untold story of the guy who lauched Viagra, o Davi Fincher con The Killer.

LEGGI ANCHE: David Lynch presenterà un nuovo film a Cannes?

Quando e come avviene la premiazione?

Il Festival di Cannes celebra il cinema da oltre 70 anni ma ha sempre conservato la parte più essenziale di sé: la passione per il cinema e l’entusiasmo di chi ne fa parte e di chi (esternamente alla produzione) contribuisce alla diffusione dei film.

Atteso dal pubblico e amato dai suoi protagonisti, quest’evento si sviluppa in 12 giorni e si divide in più sezioni in base alla tipologia di film presentati. La selezione vista nel paragrafo precedente è di per sé il concorso ufficiale, ossia la parte più vista e trasmessa dai media internazionali, dal momento che si caratterizza per la sfilata in passerella e la cerimonia di chiusura nella quale vengono assegnati i premi principali.

Accanto a questa compare il Certain Regard (selezione di opere che rinnovano l’espressione cinematografica) e a quest’ultimo, si aggiunge tutta un’antologia di opere differenti tra loro per durata e soggetto, i cui approcci cinematografici  evidenziano quanto sia importante il viaggio di scoperta in questo campo artistico.

Per quanto riguarda la Semaine Internationale de la Critique, essa rappresenta la selezione parallela che si occupa di scoprire nuovi talenti nei film di corta e media durata, prestando particolare attenzione anche ai primi passi dei registi in concorso.

La Quinzaine des Réalisateurs invece, è la sezione parallela  più aperta di tutte e mira non solo a scoprire i film di giovani autori ma anche a dare il benvenuto a tutte le forme di cinema.

La premiazione avviene alla fine della passerella e alla presentazione dei film. Il premio più prestigioso è senza dubbio la Palma d’Oro (per il miglior film), ma anche il Gran Prix non è da meno.

Altri riconoscimenti attivi sono quelli per la migliore interpretazione maschile e femminile, per la migliore regia, per la miglior sceneggiatura e infine, il premio della giuria.

Chi può partecipare al Festival di Cannes?

Il Festival di Cannes si svolgerà a partire dal 17 fino al 28 maggio 2022 e riunirà un totale di 200.000 persone tra registi, dirigenti di studio e personaggi dello spettacolo.

La tranquilla località balneare francese si trasformerà in un vero e proprio raduno, interamente dedicato all’industria cinematografica e alle figure che le hanno dato forma in tutti questi anni, ma non solo.

La partecipazione all’evento è consentita anche a chi non fa parte delle categorie di:

  • attori/attrici
  • autori/registi/scrittori
  • agenzie artistiche
  • proprietari e responsabili del cinema
  • servizio civile/ambasciata/amministrazione e istituzione di stato
  • comunicazione, pubblicità e marketing (consulenza)
  • organizzazioni culturali, distributori
  • tecnici del film
  • addetti alla musica
  • media- stampa (tranne giornalisti)
  • produttori
  • relazioni pubbliche
  • trasmissioni televisive

È il caso degli appassionati di cinema, siano essi studenti della materia o giovani con età compresa tra i 18 e i 28 anni facenti parte di progetti scolastici dedicati.

Per tutti coloro che prendono parte attivamente nell’industria cinematografica è necessario ottenere un’accreditamento, una concessione speciale che può essere richiesta online dal 1°febbraio al 1°aprile.

Sebbene il termine sia già stato sorpassato, esiste anche la possibilità di effettuare una registrazione tardiva che permette l’accredito fino al 25 aprile, dietro pagamento di una sovrattassa di €100.00 per le spese di gestione.

In questa situazione però non è garantita l’accettazione in quanto il festival si riserva sempre il diritto di ammettere o meno, l’ospite.

Diversamente, la partecipazione al festival di Cannes può avvenire prendendo posto ad uno di questi due programmi:

  • Cannes Cinéphiles: iscrizioni dal 1°febbraio al 1°marzo, per gli appassionati di cinema e i gruppi scolastici che potranno visionare i film in selezione ufficiale, prendere parte alla Semaine de la Critique e alla Quintaine des rèalisateurs. I documenti di cui essere in possesso riguardano la certificazione di frequenza scolastica per l’anno in corso e un documento che giustifichi la posizione oltre alla lettera che motiva il senso del progetto scolastico relativo al programma del festival.
  • Trois jours à Cannes: iscrizioni dal 1°febbraio al 1°marzo per i giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni che possono assistere alle proiezioni dei film della selezione ufficiale, accedere al Palais des Festival e partecipare al programma Les Arcades.

Poiché i prezzi sono abbastanza elevati, per chi non può permettersi di svuotare il portafogli è stata pensata un’arena all’aperto situata sulla spiaggia della città. A partire dalle ore 21:30 si potranno vedere tutti i film gratuitamente.

Come arrivare al Festival di Cannes?

Sebbene il Festival di Cannes sia un evento piuttosto riservato, non mancano quegli appassionati che pur di vederne anche solo l’ombra decidono di farsi una bella vacanza nei pressi del Palais de Festival et de Congrès della città.

Poiché si tratta di una località balneare affollatissima in estate e soprattutto durante lo svolgimento di eventi così importanti, in molti consigliano di prenotare per tempo in hotel o nelle case vacanze.

Raggiungere Cannes dall’Italia non è per niente difficile visto che dista solo 70 km dal confine ligure.

È possibile raggiungerla in auto percorrendo la A10 e la A8 che attraversano Nizza e Menton, oppure scegliere di prendere il treno o addirittura l’aereo.

In quest’ultimo caso basterà scegliere se arrivare all’Aeroporto Mandelieur di Cannes o a quello di Nizza Costa Azzurra. Il primo è il più vicino ed offre anche il servizio autobus espresso che vi può portare in città in 45 minuti, spendendo €22.00.

Al fine di essere più precisi, ecco l’indirizzo al quale dovrete fare riferimento: Rue Charlot 5, F-75003 Paris e se doveste avere problemi, qui trovate l’email e il sito ufficiale:

  • festival@festival-cannes.fr

Cannes, un festival ricco di storia

Ho sempre pensato che il Festival di Cannes fosse più vecchio della Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia e, invece, è il contrario.

È solo alla fine degli anni 30 del XX secolo che di colloca l’ideazione di questo evento, per merito del ministro francese della PA e delle belle arti Jean Day.

Questi, indignato per le polemiche e le ingerenze dimostrate dal governo fascista italiano e quello nazista tedesco nella selezione dei film, decise di creare un festival cinematografico internazionale completamente gratuito.

La prima edizione, che doveva svolgersi dal 1° al 30 settembre 1939 ed essere presieduta da Louis Lumiére, venne soggiogata dalla dichiarazione di guerra di Francia e Regno Unito alla Germania.

L’inaugurazione di questo evento avvenne solo nel settembre del 1946 per poi mantenersi attiva a fatica, almeno una volta l’anno.

I momenti no e le sospensioni sono state moltissime negli anni a venire, soprattutto quelle di natura proibitiva causate da scandali individuabili nei film di Federico Fellini (La dolce vita) e Luis Bunuel (Viridiana), che spesso movimentavano anche il Vaticano.

Fortunatamente la manifestazione non ha mai perso quel fascino e quell’importanza che  oggi la contraddistinguono e la rendono un’occasione golosa per lanciare le ultime realizzazioni cinematografiche.

Inoltre, a partire dal 1991 è riuscita ad inaugurare anche uno spazio dedicato alle lezioni di cinema, degli incontri tra registi e pubblico appassionato per approfondire la scoperta di un’opera e avvicinare gli spettatori al mondo audiovisivo.

Un evento decisamente imperdibile e ricco di storia, in un contesto cittadino degno di ammirazione. 

Eccovi una panoramica di Cannes e delle sue bellezze, offerta da RSFranceIDF: