Il Carnevale dei Fantaveicoli 2024: cos'è, dove si svolge e perché è il più ecologico

È da anni tradizione ad Imola festeggiare il Carnevale dei Fantaveicoli in modo originale, creativo e soprattutto ecologico. Questo aspetto lo rende unico nel suo genere e per questo motivo così apprezzato.

carnevale-fantaveicoli-2024-cos-e

L'11 febbraio si terrà ad Imola il Carnevale dei Fantaveicoli, che sfilerà dall'Autodromo Enzo e Dino Ferrari fino al centro della città.

È da sempre considerato un carnevale originale ed ecologico. Il suo elemento distintivo, infatti, è la creatività artigianale, che riesce a coniugare la fantasia alle competenze tecniche e meccaniche soprattutto a livello di mobilità sostenibile.

Questo aspetto si affianca all'utilizzo della bicicletta, un veicolo che rappresenta la tradizione e l'innovazione. Inoltre, è il mezzo di trasporto più ecologico in assoluto, riducendo l'inquinamento cittadino.

Scopriamo qualche curiosità in più sulla tradizione del Carnevale dei Fantaveicoli e in cosa consiste.

L'edizione 2024 del Carnevale dei Fantaveicoli di Imola

Finalmente il carnevale torna ad essere festeggiato come accadeva in passato a Imola, con una grande sfilata che partirà dall’Autodromo Ferrari e arriverà in Piazza Matteotti. L’appuntamento è per il pomeriggio di domenica 11 febbraio 2024, mentre di martedì ci sarà il pomeriggio dedicato alla sfilata dei più piccoli.

Il Carnevale a Imola è tra gli e eventi più attesi, non solo dagli imolesi, ma anche da tutti quelli che arrivano da ogni parte d'Italia per festeggiare uno dei momenti più divertenti di tutto l'inverno. Ogni anno si svolge nel comune romagnolo un concorso che vede la partecipazione di grandi e piccoli: si sfila con i propri Fantaveicoli.

Ma cos'è un Fantaveicolo? Quando la fantasia, la creatività e l'ironia si incontrano: sono biciclette, carriole o altri oggetti d'uso quotidiano che vengono trasformati in veicoli da usare durante la parata di carnevale.

Al centro di questa manifestazione vi è il riciclo e il riuso dei materiali: per questo è anche definito il carnevale più ecologico di sempre

La partecipazione al carnevale di Imola è gratuita e libera. Bisogna iscriversi entro il 2 febbraio tra le tre possibili categorie:

  • i Fantaveicoli (diviso a sua volta tra Fantaveicoli e Scuole)

  • Gruppi mascherati

  • Mascherini e biciclette (0-14 anni)

Fantaveicoli

Nell'edizione 2024 il concorso sarà diviso in due giorni: l'11 febbraio, in cui si terrà la Grande Sfilata, e martedì 13 febbraio, in cui si festeggerà il Carnevale dei bambini e dei ragazzi.

Avranno quindi la possibilità di concorrere veicoli originali e stravaganti, che possono essere condotti da una o più persone. I Fantaveicoli devono essere realizzati secondo nostro gusto e creatività, preferibilmente con materiali di riciclo o di recupero.

Gruppi mascherati

Ai gruppi mascherati possono partecipare amici, rappresentati di associazioni o persone di qualsiasi età in maschera, purché sfilino insieme. L'unica indicazione è quella di attenersi al tema, che può essere sviluppato in maniera giocosa o più narrativa.

Mascherine e biciclette

I bambini e ragazzi, che abbiano un'età compresa tra gli 0 e i 14 anni, potranno proporre delle maschere a tema, e decorare le proprie biciclette, dimostrando tutta la loro creatività e l'ingegno.

La loro giornata di sfilata sarà il martedì grasso 13 febbraio.

I premi e la giuria del Carnevale dei Fantaveicoli

Verranno istituite delle giurie pronte a decretare i vincitori di tutti i concorsi, in entrambi i giorni di festa. Verranno premiate le creazioni più fantasiose, più innovative e, soprattutto, quelle più ecologiche.

Una particolare attenzione è riservata alla categoria delle scuole, di qualsiasi ordine e grado: per questi è dedicata una categoria di premi a parte.

Il Carnevale dei Fantaveicoli: 3 curiosità

Quella del Carnevale dei Fantaveicoli è una tradizione lunga e tradizionale, tanto da essere iscritto nella lista del Carnevali Storici, istituita dal Ministero della Cultura.

Ecco alcune curiosità su questa festa e sulla città di Imola

  • nel Novecento Imola era chiamata la "città dei pazzi", per la grande presenza di ospedali psichiatrici. Forse un po' di pazzia è rimasta nei suoi abitanti con questa festa!

  • gli imolesi hanno la passione, come tutti i romagnoli, per l'ingegnosità tecnica e l'invenzione

  • Imola è famosa per l'Autodromo, ma anche per la bicicletta, da qui le origini ecologiche del carnevale dei Fantaveicoli