6 curiosità sul Fabbricante di Lacrime su Netflix: ecco perché tutti ne parlano

Il 4 aprile è arrivato su Netflix il film il Fabbricante di Lacrime, lungometraggio basato sull'omonimo romanzo bestseller di Erin Doom.

Su Netflix approda il Fabbricante di Lacrime, film che adatto l’omonimo libro di Erin Doom, romanzo più venduto nel 2022 in Italia. Ecco le principali curiosità sull’opera, la quale racconta la storia di Nica, cresciuta in un orfanotrofio del Minnesota, il Grave. A diciassette anni la ragazza viene adottata dalla famiglia Milligan, che insieme a lei adotta il misterioso Rigel, anche lui proveniente dal Grave. Tutti parlano del nuovo film, tra apprezzamenti e critiche: ecco qualche interessante curiosità sulla pellicola da vedere in streaming.

6 curiosità sul Fabbricante di Lacrime da vedere su Netflix

Per qualcuno è un successo annunciato, per altri il solito film per adolescenti. A prescindere dai gusti, ci sono alcune “curiosità” che forse non conosci:

  1. 1.

    Il debutto cinematografico della tiktoker Nicky Passarella: con un cast tutto italiano il Fabbricante di Lacrime vede il debutto nella recitazione della celebre tiktoker Nicky Passarella nei panni di Billie, amica solare e chiacchierona della protagonista Nica. Classe 2001, la creator conta oltre 700 mila follower sui social.

  2. 2.

    Il cantante Biondo nel cast: il film vede nel ruolo del protagonista maschile Biondo, cantante classe ’98 romano passato anche per il programma Amici di Maria De Filippi nel 2017 e a Sanremo nel 2019. Per lui però non si tratta di un debutto nel mondo della recitazione, avendo già lavorato, a partire dal 2021, in 50km all’ora con la regia di Fabio De Luigi, Crazy for Football di Volfango De Biasi, Vivere non è un gioco da ragazzi di Rolando Ravello.

  3. 3.

    Da Wattpad al grande schermo: il Fabbricante di Lacrime nasce inizialmente come fan fiction sulla celebre piattaforma Wattpad nel 2017, venendo poi autopubblicato su Amazon dalla stessa Erin Doom. Visto il successo ottenuto l’opera viene poi ripubblicata da Salani nel 2021, divenendo l’anno seguente il romanzo più venduto in Italia.

  4. 4.

    Lo pseudonimo Erin Doom: l’autrice, sin dagli esordi, ha sempre pubblicato con lo pseudonimo di Erin Doom, svelando la propria identità solo a maggio 2023 nel programma di Fabio Fazio Che tempo che fa. Proprio questo anonimato l’ha portata ad assistere alle riprese del film fingendosi una stagista dell’ufficio marketing di Salani. Tale scelta l’aveva inoltre portata all’esclusione dalla presentazione del suo libro al Salone del libro di Torino, dove si era finta una lettrice. Di lei comunque non vi sono ancora molte informazioni: sappiamo solo, come rivelato dalla Doom, che il suo nome è Matilde, vive in Emilia Romagna e che ha studiato Giurisprudenza.

  5. 5.

    Il film ha tra i produttori… le Winx: tra i produttori del film figura anche il nome di Iginio Straffi, creatore del celebre cartone animato delle Winx.

  6. 6.

    Il significato del titolo: Il fabbricante di lacrime è il nome del protagonista di una fiaba che si raccontano nel libro e che, come un’ombra, fa da sfondo all’intera vicenda. Questa figura rappresenta colui che sa leggerti dentro, che ti fa provare emozioni molto forti. È una persona che crea le tue lacrime, positive o negative, e al quale sei legato da un rapporto molto stretto, quasi mistico. Nel libro i due protagonisti sono il fabbricante di lacrime e proprio per questo Nica capirà che sono fatti l’uno per l’altra.

Il film si aggiunge quindi alle uscite più interessanti sulle piattaforme di streaming ad aprile 2024, annoverandosi tra i principali prodotti da vedere.

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate