Come diventare food blogger, prima ancora di aprire un blog: 5 consigli da seguire

Il settore è davvero ampio e la passione per la cucina non ha confini ma anche alquanto inflazionati. Ecco come diventare food blogger oggi.

Una forte passione per il cibo e il giusto canale social da sfruttare: ecco come diventare food blogger e non necessariamente aprendo un blog. Ovvio che quest’ultimo potrebbe diventare un passaggio obbligato prima o poi ma nel frattempo si può costruire la propria immagine sui social, grazie a immagini e video. E cosa, meglio della cucina, offre spunti infiniti?

In questo articolo riportiamo le domande e risposte più chieste dalla nostra comunità.

Sommario:

  1. 1.

    Come diventare un food blogger? Ecco 5 consigli da seguire

  2. 2.

    Che cosa fa un food blogger?

  3. 3.

    Quanto guadagna un blogger di cucina?

  4. 4.

    Quanto costa aprire un blog di cucina?

  5. 5.

    Come diventare food blogger su Instagram?

Come diventare un food blogger? Ecco 5 consigli da seguire

Il settore è davvero ampio e la passione per la cucina non ha confini, né di età, né di sesso o nazionalità.

Sono davvero in tanti a coltivare questo sogno nel cassetto ma è pur vero che ormai siamo circondati dal blog o social dedicati al tema, che quindi rischia di diventare inflazionato.

Diventare food blogger oggi significa intercettare esigenze che riguardano un determinato pubblico ma soprattutto in un modo che attiri l’attenzione, visto che l’offerta è davvero molto vasta.

Ecco alcuni consigli per iniziare:

  1. 1.

    il blogger non è un giornalista. Quindi deve esprimere la propria prospettiva personale in maniera indipendente

  2. 2.

    scegliere una nicchia. Ormai, alla luce degli innumerevoli blog di cucina esistenti, appare evidente che non è possibile parlare dell’argomento a 360° ma si rende necessaria una scelta settoriale

  3. 3.

    essere originale. Nel momento in cui sceglie il tema a cui vuole dedicarsi, deve prendere una posizione rispetto a ogni piatto che pubblica e non copiare chi è già affermato, perché sarebbe vano

  4. 4.

    deve saper fare video e scattare foto professionali. Non si può diventare food blogging senza video, questo è evidente a tutti.

E il 5° consiglio: a questo punto, non resta che iniziare a organizzare i calendari editoriali sia per i social che per il blog. Pensare di improvvisare ogni giorno e fare copia e incolla da un medium all’altro, è il modo più fallimentare per iniziare l’impresa.

Che cosa fa un food blogger?

Il food blogger pubblica contenuti a tema ogni giorno, in maniera costante e certosina. I contenuti sono non solo testuali (come gli articoli del blog o i post sui social) ma fatti di immagini, foto, video, gif così come recensioni, interviste, nuovi trend.

La ricerca da fare quotidianamente deve rappresentare un approfondimento verticale di un argomento specifico. Cosa significa? Che parlare di macro-argomenti in questo settore ormai significa scontrarsi con concorrenti troppo potenti.

Meglio offrire informazioni preziose a una cerchia più ristretta di persone, come ad esempio “ricette per sportivi” o ancora più specificatamente, per chi svolge un determinato tipo di sport.

A questo punto, bisogna creare e fidelizzare la community. E per iniziare in maniera relativamente più veloce, è bene scegliere i giusti canali social e nel frattempo, aprire un blog, che resta comunque un punto di riferimento importante per chi vuole fare del blogging un lavoro ben retribuito.

Quanto guadagna un blogger di cucina?

Non esiste uno “stipendio” per definire quanto guadagna un blogger. Sarebbe come chiedere quanto guadagna un ristorante o un negozio articoli vari.

Tutto dipende dalle vendite. Il food blogger (come d’altronde tutti i blogger professionisti, anche di altri settori), guadagnano prevalentemente grazie a:

  • affiliazioni Amazon

  • sponsor e pubblicità

  • prodotti o servizi di altre aziende che promuovono.

Più il blog allarga la sua comunità di lettori e più le visite giornaliere aumentano. Di conseguenza le aziende sono disposte a pagare per fare pubblicità o per scrivere un post sponsorizzato o ancora per riconoscere una percentuale sui prodotti venduti tramite il link di affiliazione presente sul blog.

Quanto costa aprire un blog di cucina?

Il grande vantaggio di chi decide di aprire un blog è proprio nel fatto che si può iniziare anche con 200 euro all’anno circa.

L’apertura di un blog non è costosa, man mano che cresce bisognerà “rinforzarlo” ma le cifre da investire sono davvero modiche.

Il punto semmai è mettere in conto l’attività di produzione di tutti i contenuti quotidiani: un’attività che può arrivare ad assorbire davvero tante ore al giorno.

Occuparsi a tempo pieno di blog e social però presuppone il fatto di avere un’entrata economica su cui contare, perché se è vero che i risultati arrivano, occorrono mesi o anche un anno, per avviare in maniera profittevole il proprio lavoro di food blogger.

Scopri come creare un blog e guadagnare.

Come diventare food blogger su Instagram?

Se dunque la passione è forte e la motivazione è tanta, nell’attesa di veder decollare il blog, il consiglio è di alimentare il proprio canale Instagram, senza dubbio il migliore per un’attività di food blogger.

Il primo passo è iniziare a pubblicare scatti di qualità, per aumentare i followers e i like, a patto che siano davvero reali. Le interazioni con i post sono più significative del numero di followers che compare in alto nella pagina.

Infine, massima attenzione va prestata agli hashtag, da ricercare tra quelli più in linea con la propria nicchia.

Natalia Piemontese
Natalia Piemontese
Consulente lavoro online e professioni digitali, classe 1977. Sono Natalia, Piemontese di cognome, pugliese di nascita e calabrese d'adozione. Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Bari, ho conseguito un Master in Selezione e Gestione delle risorse umane. Mamma bis, scrivo sul web dal 2008. Sono specializzata in tematiche del lavoro, business nel digitale e finanza personale. Responsabile del blog #mammachebrand, ho scritto un e-book "Mamme Online, come gestire casa, lavoro e figli".
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate