Nel mondo della comunicazione online e dei social media, per i meno esperti, alcune cose sono difficili da comprendere. Infatti, non tutti sanno la vera differenza tra social network e networking social. A volte vengono confusi per lo stesso significato. Non è proprio così. 

Esistono delle enormi differenze tra questi due termini. Quali sono? In questo articolo scoprirai tutto ciò che riguarda il networking social. Anticipiamo una notevole differenza per poi comprendere a pieno tutti i tasselli che formano il networking social

A volte, è normale confondersi davanti a un argomento che non si conosce. Facciamo delle differenze. Il termine social media si riferisce a tutte le forme di comunicazione elettronica, mentre, il networking social si riferisce alla creazione, monitoraggio e miglioramento continuo delle relazioni e della community. 

Questo è solamente il significato base, intorno a ciò, ci sono delle particolarità da non sottovalutare. Come fare networking social? Il luogo in cui può avvenire questo fenomeno è sicuramente un social media tra i vari e svariati esistenti. 

Si tratta di un luogo in cui fare network marketing e grazie al networking social si possono costruire relazioni personali, commerciali e professionali. Il tutto per poter creare con efficienza e in modo durevole una rete di contatti con cui interagire ogni giorno e scambiare un valore reciproco. 

Sei un freelance? Un social media manager? Un imprenditore? Queste figure per poter avere dei benefici durevoli a lungo termine con la community devono essere supportate dal networking social. 

Per creare la presenza sui social media e attirare l’attenzione del target di riferimento, di conseguenza creare le giuste opportunità e interagire con una community, è necessario ed essenziale fare networking social. 

Creare connessioni che contano non è da tutti, ecco perché oggi ti spieghiamo passo dopo passo tutto quello che devi sapere.

Lo introduce anche marketing-espresso.com:

I social media non sono solo un ottimo strumento di marketing per raggiungere milioni di potenziali clienti, ma anche un importante luogo dove fare networking. Per costruire relazioni professionali non serve più aver lavorato nel mondo aziendale per anni e anni: basta saper utilizzare al meglio gli strumenti che abbiamo a disposizione online. 

Tutti sono sul web, eppure pochi hanno capito davvero come utilizzare al meglio i social media per crearsi una rete di contatti e conoscenze con cui scambiarsi reciprocamente valore. 

Dopo questa lettura imparerai che cos’è il networking social, i vantaggi e gli svantaggi, quali sono, una panoramica sulla dipendenza, insomma, tutto quello che riguarda il networking social e le abilità sociali. In più, vari approfondimenti su come farlo bene anche nel momento in cui utilizzi le abilità sociali per fare del bene alla community. Buona lettura!

Networking social: che cos’è?

Prima di sapere tutto ciò che riguarda questo argomento, è meglio comprendere che cos’è il networking social. In termini concreti, quando entriamo in un negozio fisico di fiducia, lo facciamo anche molto spesso, più volte al mese, entriamo perchè siamo ispirati e facciamo parte di una community.

Succede la stessa cosa in un negozio virtuale, e sui social network. Si chiama proprio rete di contatti, e si tratta di un gruppo di persone connesse tra loro in un luogo comune e per interessi comuni. Le piattaforme per poter fare social networking sono in grado di offrire un modo digitale di fare business online attraverso una community di persone. 

Privati e aziende utilizzano la tecnica del networking social per comunicare, interagire e fatturare. Ovviamente, bisogna farlo in modo corretto. È un settore particolare quello del mondo digitale e oltretutto il networking social deve essere al centro di ogni strategia online, addirittura per reclutare personale è necessario fare networking social ad esempio su Linkedin.

In sostanza, che cos’è il networking social? Un metodo efficace di fare marketing tramite una rete di persone in uno spazio chiamato servizio di rete sociale. Si distinguono i servizi in base al tipo di relazione instaurata o da orientare: confidenziale, lavorativa o pubblica e si può fare di più di questo. 

Condividere testi, immagini, video con la community e far sapere loro una novità o una informazione è un attimo. Estendere i propri contatti si può, semplicemente tenendo a mente la costruzione di una comunità tematica di persone, che tiene alle stesse passioni. 

Poi, nel momento in cui si conosce bene il funzionamento si deve solamente metterlo in pratica. È possibile usare la tecnica del networking social in tutte le aree d’affari e con un occhio di riguardo alla crescita esponenziale e sempre maggiore di contatti.

I vantaggi dei networking social

Sono moltissimi i vantaggi del networking social, l’informazione libera e indipendente è una di quelle, oppure, la possibilità di comunicare con persone lontane miglia da te, è un altro dei tantissimi vantaggi. La creazione dei gruppi (i vecchi forum), la connettività globale, tattica economica, sono solo alcuni dei vantaggi di fare networking social su Instagram e Facebook

Altri vantaggi sono:

  • Post in collaborazione con colleghi
  • Scambiare i lavori
  • Promuovere le proprie attività a vicenda
  • Co Branding
  • Aiutarsi reciprocamente
  • Crescere insieme 
  • Avere sempre nuovi collaboratori, partner e soci

Non finiscono qui, ritroviamo in prima linea dei pro, assolutamente insuperabili come rafforzare le relazioni, trovare sempre nuove idee innovative grazie alle interazioni con le persone, acquisire nuove competenze, interagire con una cerchia di persone a lungo termine. 

Altri pro del networking social sono sostanzialmente tanti: opportunità di vario genere, fare pratica e monitorare gli andamenti, rimanere aggiornati su ogni tematica d’interesse, ampliare la rete ecc.

Nessuna nuova tecnica di generazione di contatti online gratuita funziona alla pari. Garantire un parco contatti più ampio è possibile grazie a questa strategia. Fare networking social è completamente gratuito, pertanto, è proprio questo il bello. 

Gli svantaggi dei networking social

Tutto ha degli svantaggi, in questa era digitale quale tema non li ha! Ecco alcuni svantaggi del networking social: rischio di privacy compromessa, dipendenza da social network, uso eccessivo uso di internet nonché abuso dei social. 

Esistono anche degli svantaggi gravi come l’eccessiva esposizione alla luce artificiale degli smartphone. Invece, per quanto riguarda le conseguenze di questi ultimi svantaggi possiamo citare sicuramente la mancanza di sonno, a causa delle troppe ore di attività del cervello davanti ad uno schermo, oppure, la stanchezza mentale per gli stessi e identici motivi. 

Agitazione, senso di insofferenza, sensazioni di perdite di tempo sono altri svantaggi. Per non parlare della bassa autostima che si innesca nei meccanismi di bellezza. Un altro svantaggio è il cyberbullismo che inizia nel momento in cui può sfuggire la situazione di mano ad influencer più piccoli di età e tante altre situazioni e storie simili.

Tanti sono gli svantaggi ma paragonati ai vantaggi non c’è da temere se ben curati e adeguati e senza fare mai abuso dei social si può creare un vero e proprio networking social di successo!

Networking social: quali sono?

Quali sono i social network in generale per poter fare networking social? Ogni rete ha un argomento specifico, e, tutti i social media sono stati progettati per soddisfare esigenze diverse. 

Pertanto, è bene capire dove è meglio creare la propria rete di contatti e su quale social media si deve puntare per rispettare i criteri del target. Un elenco dei più famosi social esistenti e quindi i luoghi migliori dove poter fare bene networking social:

  • Badoo
  • Facebook
  • Instagram
  • Habbo
  • Meetup
  • Linkedln
  • Musical.ly
  • Myspace
  • Netlog
  • Pinterest
  • Qzone
  • Reddit

Ci sono tanti altri che sono stati studiati con aspetti diversi tra loro come YouTube, Tumblr, Viadeo, Snapchat SocialGo e Twitter.

I social network elencati sono ovviamente i più famosi e di categorie diverse, ma, ne esistono veramente tanti altri anche per piccole cerchie e nicchie, logicamente i principali sono quelli con una maggioranza di iscritti e di persone attive che interagiscono con altre persone e con i vari brand.

Networking social: panoramica della dipendenza

È importante parlare di questo argomento per poter risolvere il problema e di conseguenza riuscire a fare bene networking social senza andare incontro a brutte esperienze, che, tra l’altro, non si rivelano nella maggior parte dei casi, bensì nella minor parte in assoluto. 

Per sicurezza, è meglio parlarne e conoscere questi aspetti in modo da poter avere una panoramica ben definita e non inciampare in situazioni spiacevoli. È meglio non parlare mai di insicurezza o di argomenti che potrebbe suscitarla o trattare questo tema in maniera flessibile. 

La fragilità, il basso li livello di autostima sono un grande impatto nella sfera relazionale del networking social. Infatti, al giorno d’oggi, le relazioni reali sono sempre più spesso sostituite da quelle virtuali e quindi è assolutamente vietato abusare di sentimenti degli altri. Una caratteristica predominante della dipendenza da notare subito è l’associazione ai disturbi di personalità.

Networking social e le abilità sociali

Quale vantaggio migliore di sfruttare le abilità sociali per fare networking social? Possiamo definirla come l’abilità di costruire relazioni con sé stessi e con gli altri attraverso l’uso della tecnologia. Grazie a questa attività, è possibile realizzare dei comportamenti utili e finalizzati e adattati a dei contesti specifici. 

L’impatto sociale è una delle parti più importanti da considerare nei social media e di conseguenza anche per fare networking social. I pro fondamentali in assoluto sono la costante e aumentata voglia di socializzare con i propri coetanei su uno spazio di ritrovo con libertà di movimento più ampia e la libertà di informazione.

I tempi sono cambiati, tanti anni fa i ragazzi si ritrovavano per strada, ora, gli spazi sono diventati digitali. Ogni tipologia di persona, in base alle sue necessità, decide il suo spazio preferito e si instaura in quel luogo, interagendo con altre. Le piazze virtuali, al giorno d’oggi, aiutano bene le piazze reali, ad esempio, uno shop online su Instagram aiuta le persone interessate ad arrivare nel negozio fisico.