Legge 104 ancora sotto i riflettori, o meglio i suoi titolari. Per chi ha un disabile in famiglia si profila una ghiotta opportunità per l’estate: arriva un nuovo Bonus da 1.000 euro da richiedere entro il 21 luglio 2022. Scopriamo insieme a chi spetta, i requisiti da rispettare per poter accedere all’agevolazione e tutte le ultime novità sulla presentazione delle domande.

Fin dall’entrata in vigore della Legge 104 – “Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”- avvenuta nel lontano 1992, la tutela dei disabili è sempre stata particolarmente cara alle istituzioni.

Nonostante di anni ne siano passati, non sono mancate le misure volute per venire incontro ai soggetti non autosufficienti, disabili, affetti da patologie fisiche e psichiche che impediscono lo svolgimento autonomo di quota parte delle attività quotidiane.

Insomma, l’attenzione verso questa categoria di soggetti è da sempre alta. Soprattutto se si prende in considerazione l’intento alla base della Legge 104: la normativa mira a limitare le disuguaglianze allo scopo di favorire l’integrazione sociale del disabile, portatore di handicap, troppo difficile da conquistare autonomamente.

Ecco perché, spesso e volentieri, in Italia vengono introdotte numerose misure a sostegno della categoria dei disabili e non solo. Anche chi si occupa della loro cura e della loro assistenza può, infatti, godere di una serie di agevolazione corrisposte ai titolari di Legge 104.

Chi presta assistenza ad un familiare portatore di handicap o disabile grave è conosciuto sotto il nome di “caregiver”.

Ebbene, proprio per sostenere ancora di più questa figura sempre più affermata in Italia, la normativa regionale ha previsto un nuovo Bonus di 1.000 euro da richiedere entro il 21 luglio 2022. 

Vediamo subito di cosa di tratta, quali requisiti vanno rispettati per poter accedere alla misura e come presentare le domande entro la scadenza sopra indicata. Anticipiamo fin da subito che l’agevolazione spetta esclusivamente ai titolari di Legge 104.

Legge 104, disabile in famiglia? Ecco un nuovo Bonus da 1.000€. Ecco in cosa consiste

Come anticipato in apertura di articolo, le misure a sostegno dei disabili e delle famiglie incaricate della loro assistenza non sono mai troppe. Il vivaio di Bonus pensati per chi è in possesso della Legge 104 e dei caregiver si arricchisce frequentemente di nuove agevolazioni per garantire le tutele di cui i portatori di handicap hanno bisogno.

Una misura di fresca introduzione è quella introdotta nelle ultime settimane da una specifica Regione: la Puglia. 

Stiamo parlando di un vero e proprio indennizzo rivolto esclusivamente ai caregiver, diretti destinatari del bando “Ambito sociale Br4”.

Un progetto che assegna un Bonus da 1.000 euro, una tantum, a sostenere economicamente chi si preoccupa di assistere un invalido grave presente all’interno della famiglia.

Risale allo scorso 9 giugno 2022 l’approvazione del nuovo bando messo in campo dalla Regione Puglia in cui va ad inserirsi il Bonus 1.000 euro.

Legge 104, quando presentare le domande per il nuovo Bonus da 1.000 euro

La finestra temporale deputata all’accoglimento delle istanze da parte dei caregiver è già aperta, mentre il termine ultimo per presentare le domande è fissato al 21 luglio 2022.

Seppur mancano più di due settimane, il consiglio è di correre subito ai ripari. 

Poiché le domande per il Bonus 1.000 euro per i titolari di Legge 104 possono essere presentate esclusivamente online, dalla piattaforma appositamente creata dalla Regione Puglia, disponibile sul sito internet ufficiale dell’assessorato al welfare, chi non ha particolare dimestichezza con il pc potrebbe incontrare serie problemi nel completare ed inoltrare la domanda entro la scadenza stabilita.

Leggi anche: Legge 104, tutte le agevolazioni per i lavoratori

Come funziona il nuovo Bonus 1.000 euro per i caregiver di disabili titolari di Legge 104

La corsa alle domande è iniziata subito dopo l’approvazione del bando. A partire dal 21 giugno 2022, ogni famiglia composta da un disabile sotto tutela della Legge 104 può presentare domanda per accedere al Bonus 1.000 euro.

Il contributo messo a punto dalla Regione Puglia si potrà richiedere una volta soltanto. I caregiver non dovranno dimenticare di allegare alla domanda la certificazione ISEE in corso di validità.

L’accesso alla piattaforma per richiedere il Bonus è possibile solo avendo uno SPID di livello 2.

La necessità di sostenere disabili e caregiver ha portato non solo alla messa a punto del Bonus 1.000 euro, ma anche alla creazione di un registro di caregiver: una sorta di elenco in cui sono inserite le generalità di tutti i soggetti che si occupano di familiari disabili.

Stiamo parlando di due iniziative veramente innovative e che mettono in risalto la lungimiranza della Regione Puglia. L’assessorato al welfare, infatti, non è nuovo a iniziati di questo calibro volute per venire incontro alle persone disabili e a chi si cura della loro assistenza giornalmente.