Nuovo bonus PC 2022: da 300 a 2500 euro di sconto fino al 15/12!

Nuovo bonus PC 2022: anche per quest’anno si potrà contare su una misura legata alla connessione. E le cifre sono ancora più alte rispetto al vecchio bonus. Si potranno richiedere fino a 2.500 euro. In questo articolo scopriremo come funziona il nuovo bonus, chi potrà averlo e, soprattutto, come fruire del tetto massimo previsto senza ISEE.

Image

Nuovo bonus PC 2022: anche per quest’anno si potrà contare su una misura legata alla connessione. E le cifre sono ancora più alte rispetto al vecchio bonus. Si potranno richiedere fino a 2.500 euro!

Grazie alla Legge di Bilancio 2022, l’esecutivo ha dato il via a quella che viene definita come fase 2 del piano che comporterà la digitalizzazione del territorio nazionale.

Durante la prima fase, quella attiva lo scorso anno, gli italiani hanno potuto contare su un bonus PC differente rispetto a quello nuovo, attivato quest’anno.

Dunque, ci troviamo di fronte ad una misura totalmente differente, che potrà essere richiesta senza ISEE.

In questo articolo ce ne occuperemo, cercando di capire come funziona il nuovo bonus PC 2022, chi potrà averlo nel rispetto dei requisiti (e senza presentare la propria situazione reddituale) e, soprattutto, come fruire del tetto massimo previsto, ossia ben 2.500 euro totali.

Novità nuovo bonus PC 2022

Da quando la vecchia misura non può più essere richiesta, erano in tanti coloro che stavano aspettando l’arrivo di un nuovo bonus PC 2022.

L’attesa era legata soprattutto al fatto che, se fino al 2021 la misura poteva essere richiesta soltanto presentando un ISEE entro i 20.000 euro, il bonus PC nella sua veste rinnovata prometteva l’accesso anche senza presentare modello ISEE.

Ed effettivamente è così: la nuova misura attualmente attiva per l’anno corrente potrà essere richiesta anche senza presentare la situazione reddituale familiare.

Ma ci sono anche altre novità, in quanto il bonus PC quest’anno assumerà una veste tutta nuova: non concederà più soli 500 euro, ma una cifra variabile, che va dai 300 euro ai 2.000.

La cifra finale potrà essere poi ulteriormente incrementata di ulteriori 500 euro aggiuntivi, per un massimo di 2.500 euro totali.

Insomma, si tratta di un nuovo bonus PC che non ha molto a che vedere con la vecchia misura attiva fino allo scorso 9 novembre e riservata alle famiglie meno abbienti.

Nuovo bonus PC 2022, come funziona

La fase 2 del progetto del Governo per digitalizzare il nostro Paese è dunque appena iniziata, con il nuovo bonus PC 2022.

Una misura concessa a tutti, senza dover presentare alcuna indicazione in merito al proprio reddito.

Eppure, la misura è ben differente rispetto a quella che ci si prospettava inizialmente. Numerose fonti avevano infatti prospettato una nuova agevolazione, legata all’acquisto di nuovi dispositivi connessi ad internet, accessibile a tutti, o comunque con ISEE alto.

In realtà, le cose non sono andate come la maggior parte di noi si auspicava: il nuovo bonus PC 2022, infatti, non permetterà l’acquisto di PC o tablet, come il bonus precedente.

La nuova misura si configurerà come un voucher connettività, che consentirà di agevolare il pagamento di un nuovo contratto Internet con connessione veloce.

L’agevolazione, che verrà gestita dal Ministero dello Sviluppo Economico, vanta un finanziamento abbastanza cospicuo. Ben 609 milioni di euro verranno infatti destinati all’erogazione dei voucher connettività.

Nella gestione del nuovo bonus PC 2022, il MiSE verrà affiancato da Infratel Italia, società in-house del Ministero.

Bonus PC 2022: a chi spetta

Ma non abbiamo ancora specificato che, anche quest’anno, il nuovo bonus PC 2022 si rivolgerà ad una platea di beneficiari ben definita

Vero è che l’agevolazione potrà essere richiesta senza limiti reddituali, ma è altrettanto vero che il bonus non potrà purtroppo essere richiesto da tutti, come si auspicava.

La misura, infatti, per l’anno corrente non sarà rivolta a privati e famiglie, ma alle aziende.

Con il nuovo bonus PC da 2.500 euro, infatti, il Governo vuole avviare alla digitalizzazione le imprese italiane, in quanto queste versano in uno stato di profonda arretratezza digitale.

Non è ancora del tutto chiaro il numero esatto di aziende che prenderà parte all’iniziativa. Ma si stima che il numero possa essere superiore a 1,4 milioni di imprese.

Trattandosi di una misura su larga scala, non verranno richiesti particolari requisiti di accesso: qualunque azienda, indipendentemente dalle proprie dimensioni, potrà accedere al voucher connettività da 2.500 euro. 

Unico requisito richiesto alle aziende è la regolare iscrizione al Registro delle Imprese.

Il tutto al fine di dotarsi di una connessione ad Internet qualora non sia presente in azienda, o per potenziare il contratto già preesistente.

Ma c’è di più: il nuovo bonus PC 2022 per le aziende prevederà anche programmi di digitalizzazione che permettano alle aziende di imparare a sfruttare al meglio gli strumenti tecnologici online.

Specifiche importi bonus PC 2022

Adesso che abbiamo chiarito che il nuovo bonus PC 2022 non sarà purtroppo esteso ai privati, ma che potrà essere richiesto solo dalle imprese in forma di voucher connettività, qualche chiarimento sugli importi è doveroso.

Infatti, non tutti avranno diritto ad ottenere il massimo da questo bonus, che potrà andare da 300 euro, fino ad un massimo di 2.000 euro (che, come già detto, possono essere aumentati fino a 2.500 euro).

Tutto dipenderà dal contratto Internet stipulato dall’azienda: tanto più veloce sarà la connessione, tanto più elevato potrà essere il contributo richiesto.

Nello specifico, spetteranno soli 300 euro alle aziende che decideranno di sottoscrivere un contratto Internet con una velocità in download che andrà da 30 mbit al secondo fino a 300 mbit al secondo.

Tale contratto, per poter dare accesso al voucher connettività, dovrà essere valido per almeno 18 mesi totali.

Nel caso in cui l’azienda scelga una velocità superiore in download, ossia superiore ai 300 mbit al secondo ma inferiore a un Gbit al secondo, allora le spetterà un bonus PC 2022 di importo maggiore.

L’impresa, in questo caso, potrà infatti richiedere un voucher connettività pari a 500 euro, ma solo se il contratto stipulato è valido almeno due anni.

Infine, per velocità in download superiori ad un Gbit al secondo, spetta il contributo maggiore, ossia 2.000 euro totali.

C’è poi anche la possibilità di ottenere i 500 euro aggiuntivi, per raggiungere il tetto massimo garantito dal nuovo bonus PC 2022.

Vengono infatti attribuiti ulteriori 500 euro per coprire i costi che vengono definiti “di rilegamento”.

Ecco, dunque, come le aziende potranno ottenere fino a ben 2.500 euro totali, a patto di scegliere però una connessione ad Internet veloce.

Bonus PC 2022: a chi richiederlo

Concludiamo questo nostro approfondimento sulla misura cercando infine di capire come si potrà richiedere il voucher connettività.

In realtà, la richiesta per il nuovo bonus PC 2022 non prevede alcuna procedura complessa. L’agevolazione, infatti, potrà essere richiesta direttamente agli operatori che forniscono servizi di connessione ad Internet.

L’azienda, in base alla velocità in download prescelta, potrà dunque contare sul voucher direttamente al momento della stipula del contratto.

A questo punto, però, è doveroso specificare che non tutti i provider di servizi di connessione ad Internet accetteranno il nuovo bonus PC 2022.

Le aziende interessate, in altre parole, dovranno scegliere soltanto tra gli operatori che hanno stipulato una convenzione col Ministero e con Infratel Italia.

Ricordiamo, infine, che la misura potrà essere richiesta per il potenziamento del servizio qualora l’azienda abbia già a disposizione una connessione. Ma non potrà essere richiesta nel caso di semplice cambio di operatore, ma con l’attivazione di servizi simili.

Le aziende possono richiedere il proprio voucher entro il 15 dicembre 2022 (o, comunque, fino a che il fondo per il finanziamento dei voucher connettività non sarà esaurito).