Tra mille meraviglie la regina è lei, ecco la città incoronata come più bella d'Italia

Qual è la città più bella d'Italia? Il Time ha nominato la "Capitale della Bellezza": ecco dove si trova e cosa vedere in questo magnifico luogo.

città più bella d'Italia

L'Italia ottiene un nuovo riconoscimento internazionale per la sua bellezza, per il territorio e le per magnifiche città che la caratterizzano.

Il Time ha stilato la classifica dei posti più belli da vedere nel mondo e ha inserito anche una città italiana, considerata la "Capitale della Bellezza".

Ecco qual è la città più bella d'Italia, cosa vedere e cosa fare in questo magnifico luogo.

Questa è la città più bella d'Italia secondo il Time

Il Time ha stilato la classifica dei posti più belli del mondo - come ogni anno - e ha piazzato alla dodicesima posizione anche una città italiana, considerata la più bella della nostra penisola. Di quale città si tratta?

La città più bella d'Italia secondo il Time è Napoli, il bellissimo capoluogo della Campania, che - scrive il giornale:

gode finalmente di una reputazione all’altezza del suo passato d’oro.

Napoli è stata la Capitale del regno delle due Sicilie dal 1817 al 1861, mentre ad oggi è stata incoronata "Capitale della Bellezza" dal giornale americano.

La scelta di questa magnifica città come Capitale più bella d'Italia non è stata fatta a caso: i magnifici borghi, le viuzze, i presepi caratteristici, ma anche il Vesuvio e ma magnifica zona archeologica di Pompei sono solo alcuni dei migliori luoghi da vedere a Napoli.

E non può mancare un'offerta gastronomica all'altezza di tutti i palati, anche quelli più raffinati: solo a Napoli si può assaggiare la tradizionale e vera pizza margherita.

Cosa vedere e cosa fare nella città più bella d'Italia

Gilda Mignonette scriveva la sua celebre frase: "Vedi Napoli e poi muori", ma questa magnifica città merita di essere vista e rivista anche diverse volte nella vita.

Non solo per il suo magnifico mare, ma anche per il centro storico con i suoi simboli e monumenti storici, la zona archeologica di Pompei ed Ercolano, il Vesuvio, e tutti quei negozietti caratteristici che raccontano una storia tutta italiana.

Solo a Napoli è possibile assaggiare la migliore pizza margherita, oltre a sorseggiare un buon caffè, come da tradizione.

Quali sono i luoghi da non perdere a Napoli? Ecco dove andare e cosa fare in un weekend.

Piazza del Plebiscito a Napoli

Partendo da Piazza del Plebiscito, i fulcro della città di Napoli, non possiamo non fermarci ad ammirare i magnifici edifici che ne delineano i confini: la Basilica di San Francesco di Paola, il Palazzo Reale, il Palazzo della Prefettura e il Palazzo Salerno.

Davanti alla Basilica si trovano anche due importanti statue: la prima rappresenta Carlo III di Borbone (realizzata da Antonio Canova), mentre la seconda rappresenta suo figlio Ferdinando I (a cura di Canova, ma terminata da Antonio Calì).

 — Foto Stock

Napoli Sotterranea

Non solo in superficie, è possibile ammirare anche la magnifica Napoli Sotterranea, un luogo che nasconde e custodisce alcune delle opere di ingegneria civile risalenti sia al periodo greco-romano sia alla Seconda Guerra Mondiale. Proprio qui sotto, infatti, sono stati costruiti rifugi antiaerei.

Da non perdere nella Napoli Sotterranea la visita al Teatro Romano dove si esibì anche Nerone; e la Galleria Borbonica voluta nel 1853 da Ferdinando II di Borbone, come punto di collegamento (e via di fuga verso il mare) tra Palazzo Reale e piazza Vittoria.

Il Duomo di Napoli

Imperdibile anche la visita al bellissimo Duomo di Napoli, che venne costruito da Carlo di Angiò nel XIII secolo.

Con pianta a croce latina, suddiviso in tre navate, il Duomo presenta elementi decorativi scultorei che possiamo far risalire al periodo gotico, posti esattamente sopra ai tre portoni di ingresso. Il soffitto è realizzato in legno a cassettoni, mentre nelle navate laterali è ben visibile la volta a crociera.

In passato in questo luogo sorgeva un tempio dedicato al Dio Apollo mentre nel IV secolo d.C. qui furono costruiti la Basilica di Santa Restituta e il Battistero di San Giovanni in Fonte.

Castel dell'Ovo

Un altro luogo simbolo della città di Napoli è Castel dell'Ovo, situato sul piccolo isolotto di Megaride, raggiungibile direttamente da via Partenope, nel lungomare di Napoli.

Conosciuto dai romani come Castrum Lucullanum, questo era un luogo difensivo e militare, dal quale - ad oggi - è possibile ammirare il magnifico golfo di Napoli in tutta la sua bellezza.

L'ingresso è gratuito e permette di accedere alle due torri, al carcere della regina Giovanna, ai resti della Chiesa di San Salvatore e al grande terrazzo con i cannoni spagnoli.

Da questo terrazzo a vista è davvero spettacolare e abbraccia l'intero golfo di Napoli: il momento migliore per scattare qualche foto è l'ora del tramonto.

Castel dell Ovo (Castello delle uova) a Napoli — Foto Stock