Il Ftse Mib disegna una white spinning top che mostra timidi segnali di reazione sul supporto in area 21.000. L’indice si mette alle spalle la quarta settimana negativa (-3.46%) nelle ultime 5 e un drammatico mese di giugno (chiuso con un ribasso del 13.1%) che chiude uno dei peggiori semestri degli ultimi anni (-22.13%).

Iniziamo il II semestre a contatto con livelli grafici importanti: area 21.000 punti è uno spartiacque decisivo per le sorti del mercato nei prossimi mesi. Un eventuale cedimento di questo livello, aprirebbe il campo allo sviluppo di una nuova gamba ribassista con target preoccupanti; viceversa la tenuta di questo livello consentirà ai prezzi di consolidare e trovare una base sopra la quale provare una reazione.

Molto dipenderà dai dati Macro (soprattutto quelli legati all’inflazione Usa ed Euro) e alla stagione delle trimestrali che a breve partirà in Usa e che viene attesa con una certa apprensione.

Operativamente lunedì ci attendiamo una seduta con volumi in contrazione a causa della chiusura per festività dei mercati Usa. Al momento abbiamo un solo titolo in portafoglio e lunedì proveremo a incrementare l’esposizione puntando su un titolo che torna al centro dell’interesse del mercato.

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo:

  • CNH
  • ENEL
  • GENERALI
  • MONCLER
  • PIAGGIO
  • PIRELLI
  • RECORDATI