Bollo auto: come fare per avere l’esenzione per i genitori anziani

Chi può non pagare il bollo? Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’esenzione del bollo auto per i genitori anziani.

Sicuramente tra le spese fisse che devono essere sostenute dagli italiani con un’automobile, c’è quella del bollo auto. Si tratta, infatti, della tassa automobilistica di competenza regionale che deve essere corrisposta da parte di tutti i proprietari di una vettura ogni dodici mesi.

A questo proposito, in alcuni casi particolari, è possibile godere di una vera e propria esenzione dal pagamento del bollo auto, ad esempio nei casi dei genitori anziani.

Vediamo, quindi, come funziona per l’esenzione del bollo auto con i genitori anziani, come si può fare per sapere se si è effettivamente esenti dal pagamento del bollo e chi non deve pagare il bollo auto per 5 anni.

Come fare per avere l’esenzione del bollo auto?

Prima di andare a vedere nello specifico quali sono i casi in cui è prevista un’esenzione dal pagamento del bollo auto, parliamo innanzitutto di come fare per poter godere a tutti gli effetti dell’esenzione del bollo.

In questo senso, qualora si rientra negli aventi diritto all’esenzione, rispettando tutti i requisiti previsti dalla normativa, è possibile accedere all’esenzione del bollo auto, presentando la domanda all’Ufficio tributi o all’Agenzia delle Entrate.

Inoltre, per alcuni automobilisti che vivono in determinate Regioni italiane, c’è la possibilità di godere dell’esenzione del bollo auto, anche facendo domanda presso l’Automobile Club Italia.

In questo caso, rientrano le seguenti Regioni italiane: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Molise, Toscana, Umbria, Province autonome di Bolzano e Trento, Puglia e Valle D’Aosta.

Va detto che, a prescindere dalla modalità di invio della domanda per poter godere dell’esenzione del bollo auto, è necessario rispettare il termine perentorio entro il quale è possibile inoltrarla. Ovvero 90 giorni dalla data di scadenza del pagamento dell’imposta automobilistica.

Che requisiti bisogna avere per non pagare il bollo auto?

Come abbiamo anticipato, per poter godere dell’esenzione del bollo auto è obbligatorio rispettare alcune condizioni o requisiti.

Nello specifico, si può risultare esenti dal pagamento del bollo auto per i genitori anziani, purché rientrano in determinate categorie.

Si tratta infatti dell’esenzione del bollo auto prevista per le persone affette da handicap certificati e i loro caregiver. Si intendono incluse persone con gravi disabilità, genitori o coniugi delle persone con disabilità gravi, nonché eventuali parenti o affini entro il secondo grado.

Inoltre, se si tratta di una persona disabile over 65, rientrano nella possibilità di non pagare il bollo auto anche i parenti o affini di terzo grado.

In ogni caso, si potrà usufruire dell’esenzione dal bollo auto soltanto se il portatore di handicap grave risulta essere a carico dell’automobilista. Va detto, inoltre, che sono previste alcune limitazioni per quanto riguarda la tipologia di vettura per cui godere dell’esenzione.

Leggi anche: Quali documenti portare con sé in auto? Dove tenere il bollo auto per non avere problemi.

Chi non paga il bollo auto per 5 anni?

Tra le altre possibili esenzioni per il pagamento del bollo auto, vi è anche quella riconosciuta per un determinato periodo di tempo nei confronti dei proprietari di auto ibride ed elettriche.

A questo proposito, fermo restando che le esenzioni in questione cambiano in base alla Regione di competenza, nella maggior parte dei casi vengono previste delle esenzioni per i primi tre o cinque anni, per i proprietari di nuove auto ibridi o elettriche.

Mentre, in altre Regioni italiane, sono state fissate alcune esenzioni per le auto elettriche che possono valere per tutta la vita della vettura.

Come faccio a sapere se sono esente dal bollo auto

Sono in molti quindi gli automobilisti che si domandano “Come faccio a sapere se sono esente dal bollo auto”. 

Innanzitutto la prima cosa da fare è capire se si rientra in una delle casistiche citate in questo articolo, ovvero quella dei genitori anziani o parenti con disabilità, oppure il possesso di un’auto elettrica o ibrida.

Tuttavia, il consiglio è quello di consultare sempre il portale ufficiale della propria Regione di appartenenza così da verificare la sussistenza di eventuali ulteriori esenzioni previste a livello regionale.

Leggi anche: Bollo auto: quanto tempo hai per pagarlo? Cosa c’è da sapere.

Viviana Vitale
Viviana Vitale
Aspirante giornalista e social media manager freelance, classe 1995. Le mie più grandi passioni sono la scrittura e il marketing digitale. Sono state proprio queste a portarmi oggi a far parte del team di redattori di Trend-online e a collaborare come professionista della comunicazione con varie aziende italiane.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate