Andare a mangiare nei ristoranti stellati è spesso incredibilmente costoso e inaccessibile per la maggior parte dei comuni mortali. Sappiate, però, che è possibile togliersi lo sfizio di provare un locale di altissimo livello (e ugualmente stellato) senza spendere un occhio della testa e rimanere a bocca aperta. Qui potete trovare una guida rapida sui ristoranti che appendono almeno una stella Michelin meno cari che ci siano in Italia e nel resto del mondo: ecco quanto potrebbe costarvi un pranzo, una cena oppure un menu degustazione.

I ristoranti stellati meno cari da provare assolutamente

In tutta Italia e in giro per il mondo trovare un locale stellato in cui mangiare spendendo anche solo 60 euro (senza contare le bevande) è assolutamente possibile, anche se ultimamente il caro prezzi ha colpito anche questo settore. Questi locali sono passati comunque tutti dai giudici della storica e celeberrima Guida Michelin, che dà tre stelle per un ristorante che “vale un viaggio”, due stelle per un posto che “vale una deviazione” e una stella per “un ottimo ristorante nella sua categoria”. Ecco quelli in cui spenderete meno soldi (sia per i menu degustazione sia per le portate alla carta) ma che riservano bellissime (e buonissime) sorprese.

D’O di Davide Oldani, San Pietro all’Olmo

La sua è una cucina POP che vanta “alta qualità e accessibilità”, come si legge sul sito, e che vuole fondere insieme il vecchio e il nuovo, con il risultato di una composizione sia leggera sia gustosa. Con queste premesse, sappiate che in media il prezzo di un antipasto, un primo, un secondo e un dolce si aggira intorno ai 60 euro. I menu degustazione, invece, oscillano tra gli 80 e i 135 euro.

Ristorante Berton, Milano

Qui siamo in zona Porta Nuova, dove un Business lunch con tre portate dal mercoledì al venerdì vi costerà 65 euro. Per una degustazione saliamo invece a 160 euro, che scendono rispettivamente a 105 e 145 rispettivamente per due o tre piatti alla carta (dolce escluso).

Ristorante Joia, Milano

Siamo sempre a Milano ma questa volta in un ristorante vegetariano gourmet, l’unico del genere che in Italia sia stellato. Le degustazioni spaziano tra i 110 e i 130 euro, con portate fatte d’ingredienti di origine biologica, biodinamica e che vengono da orti sinergici.

Ristorante San Domenico, Imola

Anche in questo caso le portate non hanno prezzi stellari ma gusti stellati: 55 euro in media per antipasti come il Crudo di ricciola al sale di Cervia, 40 euro per primi piatti come i Tortellini con crema di zucchine, nocciole e crudo di Parma, circa 60 euro per i secondi e 30 euro per i dolci. Totale dell’operazione: meno di 200 euro a testa.

Ze Kitchen Gallerie, Parigi

Ci spostiamo in Francia e precisamente nella capitale. In questo ristorante si nota una predilezione per spezie e condimenti esotici usate sulle ricette della tradizione francese. I prezzi sono onestissimi, con un menu degustazione di 4 portate a 59 euro, che diventano 75 per 6 portate. Un piatto alla carta non raggiunge invece i 40 euro.

Tai Hwa Pork Noodle, Singapore

Più che un ristorante, è un chiosco asiatico (ovviamente stellato) famoso per i suoi spaghetti cinesi al prezzo sbalorditivo di 3 euro. È il secondo per tipologia ad aver ricevuto il riconoscimento dalla Guida Michelin.

Leggi anche: 10 ristoranti di lusso in Italia da provare assolutamente

Offerte on line per i ristoranti stellati

Tra i ristoranti migliori e meno cari spiccano anche l’Hotel Carantec di Nizza e il Giulio Terrinoni di Roma, il San Martino a Scorzè (Venezia), il Dolce Stil Novo alla Venaria Reale, lo Storie d’Amore Restaurant in provincia di Padova, l’Atelier di Domodossola, il Cascinalenuovo in provincia di Asti, lo Zappatori a Pinerolo e il Papavero a Eboli. È possibile, comunque, trovare sconti (controllate periodicamente il sito e armatevi di santa pazienza) grazie alla partnership che la Guida ha fatto con TheFork. Restringete la ricerca ai ristoranti stellati con promozioni attive e il gioco è fatto.