Ecommerce con wordpress: ecco 5 plugin da scaricare subito!

Se si desidera costruire il proprio sito ecommerce all'interno del CMS WordPress ci sono alcuni ragionamenti da fare in considerazione dei vantaggi e degli svantaggi che si potrebbero avere rispetto all'uso di altri CMS. Ci sono però alcuni validi aiuti che possono venire in soccorso del proprio ecommerce su WordPress, e si tratta dei plugin. In quest'articolo ecco 5 esempi di plugin che sosterranno il proprio negozio online in modo facile e agevole.

Image

WordPress è uno dei CMS, Content Management System più popolari al mondo per la gestione del proprio sito web. Si tratta di un CMS estremamente performante e soprattutto assai semplice in cui chiunque, che abbia competenze di programmazione o meno, riesce a gestire il proprio sito web in modo davvero efficace.

Si tratta di una delle piattaforme di content marketing più affermate, e spesso viene utilizzata dalle aziende e dai professionisti per la costruzione del proprio ecommerce. In quest'articolo, avevamo parlato dei 3 migliori CMS attualmente presenti sul mercato e adatti agli ecommerce, e dei vantaggi dell'utilizzo di uno specifico dei 3 rispetto agli altri.

Nonostante vi siano altri CMS, per molti, la facilità e l'immediatezza di Wordpress costituiscono un valore irrinunciabile quando si tratta di costruire il proprio negozio online. Sappiamo, però, che in questo campo plurime possono essere le ragioni di dispendio di denaro ed energie.

Ecco che per facilitare chi sta approcciando questo mondo, abbiamo pensato di redigere questa guida con alcuni consigli e soprattutto con l'elenco dei plugin che saranno utili per rendere il proprio ecommerce rapido e funzionale.

Innanzitutto, partiamo dal principio, ovvero come fare, tecnicamente parlando, a costruire una piattaforma di ecommerce sul CMS preferito da buona parte del mondo.

Come creare un ecommerce su Wordpress

In questo paragrafo, faremo un semplice tutorial sui passaggi da seguire per costruire, fase per fase, il proprio negozio online con WordPress. Per analizzare i migliori plugin per ecommerce esistenti sul mercato, passate pure al paragrafo successivo.

Innanzitutto, la prima cosa da fare è scegliere il nome di dominio. Se si dispone già di una realtà fisica spesso sarà sufficiente traslarla nel nome di dominio. Altrimenti, si potrà scegliere un nome che richiami ciò che viene venduto nel proprio negozio online.

Seconda cosa, bisognerà scegliere il proprio piano di hosting. La ricerca dovrà essere accurata: dovendo gestire un ecommerce, infatti, non bisognerà solo guardare alla convenienza del proprio fornitore, ma anche ai servizi che sono inclusi. Dobbiamo considerare infatti la pesantezza del sito, la quantità di plugin da scaricare, il numero di visite previste, l'assistenza da parte del fornitore. Tutti questi fattori concorrono al prezzo finale.

Scelta successiva, a questo punto, riguarderà la scelta del tema. Una volta scaricato WordPress all'interno del proprio sito, sarà obbligatoria la scelta del tema, e WordPress ne possiede una grande varietà, alcuni dei quali a pagamento.

Anche qui, il fatto che dobbiamo costruire una piattaforma di ecommerce influirà sulla scelta del nostro tema di Wordpress. I temi gratuiti, infatti, spesso non sono convenienti sul lungo termine. Magari i creatori del tema non danno assistenza o magari non aggiornano il tema così di frequente: tutto ciò impatterà negativamente la performance del nostro ecommerce.

Potrebbe essere interessante valutare, a questo proposito, temi creati appositamente per WooCommerce, uno dei plugin che vedremo a breve, e che vengono costantemente aggiornati. Per alcuni di essi, i primi mesi di assistenza da parte dei creatori del tema, sono addirittura gratuiti: vale sempre la pena di verificare.

Una volta installato il tema, si potrà procedere con la scelta dei plugin.

In alcuni casi, i plugin sono già consigliati di default da WordPress e comparirà una sorta di pop up rosso nella dashboard.

Nel suo canale YouTube, Davide Brugnoni, esperto di digital, spiega come fare a creare il proprio negozio online su WordPress in soli 15 minuti.

Siamo pronti ora per approfondire WooCommerce, sicuramente il miglior plugin esistente per un ecommerce sul CMS WordPress.

Woocommerce, miglior plugin per ecommerce su WordPress

Quando si decide di realizzare un sito web, seppure su WordPress e seppure con il miglior tema in circolazione, si deve sempre ricordare che i plugin occuperanno spazio disponibile e renderanno la performance del sito più lenta.

Con ciò non si vuole certo dire che non bisogna scaricare plugin, ma semplicemente considerare di scaricarne il meno possibile. Si dovrà valutare cosa sia assolutamente necessario e cosa sia invece evitabile, e che magari può essere sostituito da qualche semplice riga di codice.

Woocommerce è uno di quei plugin salva vita per chiunque voglia avventurarsi nella costruzione del proprio ecommerce su WordPress.

WooCommerce è il plugin gratuito effettivamente più popolare, che permette di aggiungere personalizzazioni ed estensioni quasi a non finire.

Una volta entrati nell'area del proprio sito in cui è permessa l'aggiunta dei plugin, sarà sufficiente cercare, selezionare ed installare WooCommerce. Una volta attivato, il plugin guiderà l'utente alla configurazione automatica del proprio negozio online.

Si dovranno infatti indicare alcuni dati importanti:

  • dove la propria azienda opera;
  • che tipo di prodotti o servizi sono venduti;
  • alcune informazioni in più relative all'entità dell'azienda.

Si potranno poi aggiungere delle ulteriori estensioni, ad esempio:

  • Tax: per calcolare automaticamente l'importo delle tasse in base alla sede fisica dell'azienda.
  • Shipping: integrato con DHL o USPS per stampare le etichette per le spedizioni (da valutare in base al proprio prodotto ed all'indirizzo della propria azienda).
  • MailPoet: per fare email marketing.
  • Google Listings and ADS: per vendere i propri prodotti anche su altre piattaforme gestite da Google (come YouTube, Google Search, Gmail, ecc.

Una volta consegnate le prime fondamentali informazioni a WooCommerce, siamo pronti per caricare i nostri prodotti sulla piattaforma. Si aprirà una schermata che chiederà se vogliamo procedere manualmente, con un template (in modo automatico e veloce), via file CSV o in altro modo.

Infine, si potrà personalizzare il proprio ecommerce, e aggiungere i dati relativi al pagamento, alle tasse ed altri marketing tools (se non abbiamo già impostato le nostre preferenze tramite le estensioni indicate sopra).

Ecco che il nostro ecommerce è pronto a decollare!

Altri 4 plugin da considerare subito per il tuo ecommerce

Sebbene sia uno dei più noti, WooCommerce non è certamente l'unico plugin per WordPress da scaricare per il proprio ecommerce.

Esiste, ad esempio, il plugin di Shopify. Come abbiamo visto nell'altro articolo, però, Shopify è maggiormente conosciuto come CMS a sé stante, più che come semplice plugin.

Non è perfettamente integrabile con WordPress ma il processo è facilitabile dal download di un ulteriore plugin, Buy Button. Si tratta di un plugin a pagamento che permette la riscossione dei pagamenti direttamente dal proprio sito web.

Ecwid è un ulteriore esempio di plugin molto performante. A differenza del precedente, infatti, è perfettamente integrabile con un sito WordPress già esistente. In pochi click, e con l'aggiunta del plugin Ecwid Ecommerce Shopping Cart il proprio ecommerce sarà pronto in pochi minuti.

Abbiamo poi BigCommerce, un ottimo plugin quando si pensa che il proprio ecommerce non rimarrà piccolo a lungo. Si tratta di un validissimo alleato per aiutare la scalabilità del proprio business. Da un unico luogo, inoltre, BigCommerce controllerà le proprie vendite non soltanto attraverso il proprio ecommerce, ma anche attraverso le altre piattaforme attive, come Amazon, Meta, eBay, ecc.

Infine, per un ecommerce votato alla vendita di prodotti digitali, sicuramente Easy Digital Download è la soluzione. Qualsiasi tipo di prodotto digitale, da un corso, ad una fotografia, ad un ebook, è facilmente vendibile tramite questo plugin per ecommerce. Si tratta di uno strumento altamente performante, veloce e soprattutto gratuito. Anche questo plugin è personalizzabile con l'aggiunta di ulteriori plugin che ne facilitino l'utilizzo.

Quali sono i vantaggi di un ecommerce su Wordpress?

La maggior parte delle aziende ha scelto WordPress per il proprio sito e per il proprio ecommerce. Facile, intuitivo e performante WordPress è sicuramente la soluzione ideale per tantissimi.

Può essere personalizzabile in pochi click grazie all'enorme ammontare di temi e può essere configurato in modo semplice anche per la costruzione del proprio ecommerce grazie ai summenzionati plugin.

Basti ricordare il fine ultimo delle proprie scelte. Se si vuole creare un sito ecommerce, il tema che verrà scelto dovrà avere un design minimal, avere una modalità catalogo per favorire la scelta dei prodotti da parte dei propri utenti e avere l'opzione "Megamenù", ovvero un menù a discesa che si visualizza mentre si sposta il cursore.

Tutto deve essere organizzato in modo da favorire una navigazione gradevole all'utente finale, in modo che la merce sul carrello non resti invenduta proprio al momento di finalizzare l'acquisto.

Insomma, dato che è molto conosciuto e dato che se ne conoscono i vantaggi, WordPress sembra la soluzione ideale per il proprio ecommerce.

Sarà sempre un ragionamento valido?

Wordpress è davvero la migliore soluzione per il tuo ecommerce?

Dare una risposta a priori non è facile, in quanto ognuno deve valutare le specifiche necessità del proprio ecommerce, l'ammontare del proprio investimento e la propria competenza in materia.

Per chi allora WordPress potrebbe non costituire la scelta ideale per la costruzione di un ecommerce, nonostante tutti i plugin con i quali il sito è integrabile?

Un sito ecommerce basato su WordPress, nonostante la sua estrema facilità di realizzazione, innanzitutto, richiede molte risorse energetiche e di spazio. La presenza di un gran numero di plugin, come già accennato, ne rallenterà la performance finale, specialmente se si scelgono plugin ecommerce non perfettamente integrabili con WordPress.

A seguire, poi, WordPress e i suoi plugin richiedono costante aggiornamento e manutenzione, pena la scarsa performance del sito ecommerce. Anche questo processo, richiede dispendio di energia e di spazio.

Infine, WordPress potrebbe non essere la soluzione ideale per un ecommerce destinato a diventare grande in poco tempo. Da un lato, senza pressanti campagne marketing potrebbe crescere più lentamente di ecommerce costruiti su altri CMS, e dall'altro non è perfettamente ottimizzato per un'economia di scala.